Elenco delle iscrizioni, dei bandi, e degli aforismi pubblicamente visibili a Venezia e nelle isole del suo estuario

0
178
Campiello dei Sansoni. Sestiere di San Polo

SESTIERE DI CASTELLO

  • Fondamenta Quintavalle, 3. Iscrizione su emblema di Scuola: ” COMMISSARIA SORANZO / MDCCLV”. Anno 1755.
  • Campiello dei Pomeri, 6A. Iscrizione: “CASE IN ESECUTION DEL LEGATO DEL / MG M ALM PRIOLI DI ORDENE DELLA / MAG M HEL LOR FV CONSORTE DEL MAG / M BERN PRIOLI FATTE SOPRA QUESTO / TERRENO DELLA SCHOLA DI MISER / MDLXIX”. Anno 1564
  • Campo San Pietro, 69. Palazzo Patriarcale – Castello. Iscrizione sull’architrave della porta d’ingresso: “LAVR PRIVLVS PATR ANN V”.
  • Campo San Pietro. Chiesa di San Pietro di Castello, iscrizioni sulla facciata: “LAVRENTII S.R. E / CARDIN. PRIVLI / PATRIAR. VENET. / PIVM MONVMEN / ANN SVI PATR VI / MARINO GRIMANO / DVCE VENETIAR”, e “DOMVS DOMINI / AEDIFICATA SVR / FIRMAM PETRAM / IN LONGIT DIER / ANN SAL MDXCVI / CLEMENTE VIII / PONTIFICE MAX”. Anno 1596.
  • Rio de le Verzeni. Iscrizione su portale infisso nelle mura dell’Arsenale: “MDLVII ADI II MAZO / SPES ER AMOR GRATO / CARCERE NOS RETINET /  S.M. DELE VERZENE”. Anno 1557.
  • Calle San Gioachin, 450. Ospedale dei Santi Pietro e Paolo, nella corte, iscrizione: “AEDES HASCE / PIO FRANCISCI AVANTII TESTAMENTO / MCCCL / PAUPERIBUS EXCIPIENDIS LAGATAS, / TEMPORUM DEL APSAS INIURA / PRISTINAE FORMAE RESTITUENDAS / MANDARUNT / CURATORES LOCI, EX ORDINE PATRITIO, / IO. PETRUS PASHALICUS; GEORGIUS CONTARENUS EQ. COMES IOPPE ,/ FLAMINIUS CORNELIUS, / IOSEPH AGAZZI, FRANCISCUS DE NIGRIS CIVES, / RECTORE / ANDREA SPINELLI OPUS URGENTE. / MDCCL”. Anno 1750.
  • Fondamenta San Gioachin, 454.  Iscrizione: “AEDEM HANC SVBDVCIS SER PATRONATV / APOSTOLORVM PRINCIPIBVS DICATAM / VETVSTATE IAM FATISCENTEM AC PENENVTANTE / PAVLVS VENETVS PRIOR / NON TA CE CONOMIAE ASMINISTRANDAE QVA PIETATI  / ACCRELLGIONI EXCOLENDAE NOVITER ADDIVTVS / AMPLIORI CVLTV REFORMANDA / ANNO CHRISTICVRAVIT MDCIIL / DVCE FRANCISCO MOLINO / ILL.MIS ATOQVE ECC ALOYSIO MOCENIGO ET ANDREA / DELPHINO HVIVSCE NOXOCOMII TVTORIBVS”, e “AEDE RVRSVS REPARATA VETVS EPIGRAFE RESTITUITA EST / ANNO MDCCXXXVI / DVCE ALOYSIO PISANO / CVRATORIBVS EX ORDINI PATRIT. / IO: PETRO PASCALICO, IO: ANTONIO RVZZINO / GEORGIO CONTARENO EO. COM. IOPPE / EX ORDINI CIV. / FRANCISCO CAVALLI, IOSEPHO AGAZZI / IO. BAPTA ALBERGHINI PRASAIDE”.  Anno 1652 e 1736.
  • Fondamenta San Gioachin, 485. Scuola dei Frutarioli, iscrizione: “RESTAVRATA L’ANO MDCXIII / IN TEMPO DE M. ZVANE BONALDO GASTALDO / AVICARIO M.PIERO BON DA S. NICOLO’ / SCRIVAN M. FRANCESCO TRONCON ERBARIOL / ET SVA BANCHA E LAGIONTI SOPRA LA FABRICA / M. ANTONIO ZIGNONI NARANZER / M. GIACOMO TRONCON ERBARIOL / M. ZVANE TOLLOTTO FORTARIOL / M. ZVANE DORETO DA S. NICOLO'”. Anno 1613.
  • Fondamenta San Gioachin, 487. Scuola dei Frutarioli, iscrizione sotto un bassorilievo con San Giosafat: “IN TEMPO DE M. BARTOLO DE / FANTIN GASTALDO DE / LARTE DE FRVTARIOLI / ET AGIONTI LANO MDCXI”, e “FV RESTAURATA L’ANO 1742”. Anni 1611 e 1742.
  • Campo Sant’Isepo. Iscrizione sul pozzo del campo: “PRINCIPE FRANCISCO / BENEDICTVS DEL / PHINO PROVISOR / COMVNIS / PRO POPVLO / MDXLVII”. Anno 1517.
  • Corte del Soldà, 915. Iscrizione: “ALOYSII SOLTAE DECRETVM / PRAEBVIT HAS AEDES NOBIS REGNATOR OLYMPI /
    NON MERITIS PROPRIIS SED BONITATE SVA / HERCVLEI SEXVS SOLTARVM VIVITO SOLVS / HAERES NEC TECUM GAVDET ULLA VENUS / PIGNORET HAS NVLLVS HAS VENDERE POSSIT / LEGIBVS AETERNIS HAEC MEA VOTA DICO / MDLX”. Anno 1560.
  • Via Garibaldi, 1311. Ospedale delle Pute, iscrizione: “FLAMMA COMBVSTA / IN AMPLIOREM ESORMAM REDACTA / HYRONYMO IVSTINIANO D.M. PROC. CA.SE / EODEM ANNO MDCLXLIIII”. Anno 1694. 
  • Via Garibaldi, 1339. Iscrizione sotto un bassorilievo di San Giorgio: “DELLA SCOLA / DI SCHIAVONI / MDCLXIIII”. Anno 1564.
  • Riva San Biagio, 2135A. Iscrizione: “D. O. M. /  TEMPLVM DEO IN HONOREM D. BLASY DICATVM / VETVSTATE IAM CORRVENS / PIORVM ET NAVALI PRESERTIM OPERE LABORANTIVM / AERE REEDIFICATVM / FRANCISCO LAVRETANO DVCE ALOYSIO FOSCARO PATRIARCHA / PLEBANO JACOBO ATTARDO / ANNO SALVTIS / MDCCLIV”. Anno 1754.
  • Campo San Biagio, 2134. Chiesa di San Biagio,  iscrizione: “D.O.M. / TEMPLUM / DIVO / BLASIO E. M. / DICATUM”.
  • Campo de la Tana, 2157. Iscrizione sotto lo stemma della famiglia Cicogna: “ANNO DNI MDLXXXIX”. Anno 1589
  • Campo de la Tana, 2169. Iscrizione sotto un tabernacolo: “TIBI NON SIT GRAVE / DICERE MATER AVE”.
  • Riva de la Ca’ de Dio, 2178. Forni pubblici per il biscotto, iscrizione: “HAEC AEDIFICIA IAM VETVSTATE AD RVINAM PRONA /  ALEX GRITO PET NAVAGERIO SVPRAPROVISORIBVS / PET IVSTINANO PET CAPELLO ET AND VENDRAMINO / REI FRVMENTARIAE PRAEFECTIS AD PANEM NAVTICVM / REPONENDVM INSTAVRATA SVNTI VT EX VRBE / CLASSI AD EAM ALENDAM CIBARIA IN OMNE / TEMPVS ABVNDE SVBMINISTRARENTVR MDLXXVI”. Anno 1576.
  • Riva de la Ca’ de Dio, 2180. Forni pubblici per il biscotto, iscrizione: “CADENTIA PRAENIMIA VETVSTATE TECTA / MARITTIMAE CLASSIS PANI ASSERVANDO DICATA / REIFRVMENTARIAE PRAEFECTI IN HANC MELIOREM / FORMAN RESTITVERVNT ANNO / MDXCVI”. Anno 1596.
  • Calle del Piovan, 2298. Iscrizione sotto un bassorilivo di San Martino: “AEDES / PARO / CHI”, e “IOANNES MAVRIZZI PAROCVS RESTAVRAVIT / ANNO DOMINI MDCVI”. Anno 1606.
  • Campo de l’Arsenal, 2407. Arsenale, iscrizione sulla Torretta di sinistra: “SENATVS CONSVLTVS / EODEM TEMPORE NAVIBVS EGRESSVM / ET DOMINVN AMPLIAVIT / SIC FAVSTAE PLVRIMA REGNA / PATRIAE RESTITVIT / M: ANTONIO IVSTINIANO DVGE / ANDREA VALERIO PAVLO IVSTI: LOLINO IO: ANTO:O RVZINO / ANTONIO CANALI NICOLAO DVODO ET GEORGIO CORNELIO / NAVALIS ARMAMENTARY PREFEGTIS / ANO SAL.IS MDCXXCVI FOED.IS: III”. Anno 1686.
  • Campo de l’Arsenal, 2407. Arsenale, iscrizione sopra l’ingresso: “VICTORIAE NAVALIS MONIMENTVM”.
  • Campo de l’Arsenal, 2407. Arsenale, iscrizioni sulle basi dei Leoni: “EX / ATTICIS”, “ANNO CORCVRE LIIERATE”, “ATHENIENSIA VENETAE CLASSIS / TROPHAE A VENETI SENATVS DECRETO IN NAVALIS / VESTIBVLO CONSTITVTA”, e  “FRANCISCVS MAVROCENVS PELOPO / NESIACVS ESPVGNATIS ATHENIS MAR / MOREA LEONVM SIMVLACRA TRIVM / PHALI MANV E PIRAEO DIREPTA IN / PATRIAM TRANSTVLIT FVTVRA VENE / TIS LEONIS QVAE FVERANT MINERVAE / ATTICAE ORNAMENTA”.
  • Campo de l’Arsenal, 2407. Arsenale, iscrizioni sulla Barriera avanzata: “PROVISORIBVS / HYRONIMO / BARBADICO / DANIELE / DELPHINO / PETRO DONATO”, “ANNO DOMINI MDCLXXXXII M AVGVSTI”, “PATRONIS / M.O ANTONIO / MEMMO / BARTHOLOMEO / RVZZINI / HVERONIMO MOCENIGO”.  Sotto le statue: “GIO. COMINO F.”. Anno 1692.
  • Campo de l’Arsenal, 2407. Piazzale detto del Porto. All’interno dell’Arsenale, iscrizione sotto il busto di Gerolamo Contarini: “HIERONIMO CONTARENO DIVI MARCI / PROCVRATORI MARTIMA DISCIPLINA / FOTUTVDINE ANIMI ET BELLICIS ARTIBVS / PRESTANTISSIMO TRIREMIBVS SEMEL ET / ITERVM PRAEFECTO CYPRI A PIRATBVS DEFENSORI / AMICO VERO ET FIDELI ALOYSIVS FOSCARVS P.C. / VIXIT ANNOS LVI OBIIT MDLXXVII”, anno 1627; iscrizione sotto il busto di Giovanni Mattia von Schulenburg: “JOHANNI MATHIAE S.R.I.C. DE SCHVLEMBVRG / SVMMO TERESTRIVM COPIARVM PRAEFECTO / SENATVS / POSTIRIDIE IDVS MARTII / MDCCXLVII”, anno 1747; iscrizione sotto il busto di Ottone Guglielmo von Königsmarck: “OTHONI WILELMO CO.A KONIXMARCH /  IN SVPREMA TERRESTRIVM COPIARVM CONTRA TVRCAS PRAEFECTVRA / SEMPER VICTORI / MDCLXXXVIII / S.C.”, anno 1688; iscrizione: “ADI V GIVGNO 1743 / GABRIEL DI FERDINANDO FV AGGIVTANTE / DELL’ARMIRAGGLIO ALL’ARSENALE / RESTO’ BANDITO CON PENA DELLA FORCA / COME INFEDELE AMINISTRATORE / E REO D’ENORMI GRAVISSIMI / PREGIVDIZI INFERITI NEL MANEGGIO DE / PVBLICI CAPITALI”; anno 1743.
  • Campo San Martin, 2426. Iscrizione sotto il tabernacolo della Madonna col Bambino: ” MCCCLXII ADI X 10 AVRIL SIANDO / PLEVANO DE S. MARTIN MISSIER FRANCESCO / BAREGNO PER PIERO MAGISTER FE FAR QVESTA”. Anno 1362.
  • Campo San Martin, Chiesa di San Martino, Bocca di leone, iscrizione:  “DENONCIE SECRETE / CONTRO / BESTEMMIATORI ET IRRIVERENTI / ALLE CHIESE”.
  • Campo San Martin, 2426. Scuola di San Martino, iscrizione: “EX AERE / SOCIETAS AGONIZ / RENOVANTUM / A D MDCCLXXI”, e “IN TEMPO D M. STEFANO TORE / TALGIAP GVARDIA ET M ANT / ZOGIA VICARIO ET M ZUAM / DELLI CAVALLI SCRIVAM E / CP ANNO MDLXXXIV”. Anni 1771 e 1584.
  • Fondamenta dei Penini, 2445. Iscrizione sull’architravi della porta d’ingresso: “N. 46. APPVNTADOR DE CALAFAJ”. 
  • Fondamenta dei Penini, 2446/. Iscrizioni sopra la porta d’ingresso: “N.O 47 / CAPPO MRO ALLE SEGHE”.
  • Piscina San Martino, 2503. Iscrizione: “EDES EX NOVE /  CONGREGATIO IBVS / PSBITEROR SECHVLA / RIV  A FVNDAMENTIS / REDIFICATE DIE XXVI / MENSIS AVGVSTI / MCCCCLXXXXIIII”. Anno 1494.
  • Calle de le Muneghete, 2616. Iscrizione sotto bassorilievo della Madonna in trono col Bambino: “SIA LAVDATO IL SATISIMO SAGRAMETO”, e “O MARIA ORA PRO ME”.
  • Campo Do Pozzi, 2631. Iscrizione sotto uno stemma con San Giorgio: “A FVNDAMENTIS / MDCXIII”. Anno 1613.
  • Campo de la Celestia, 2736. Iscrizione: “IN TEMPO DE M. FRANCESCO QVONDAM ANTONIO BERGAMASCHO / GVARDIAN DI DETTA SCVOLA FV FATTO DELLI BENI DELLI / FRATTELLI MDCXXXXIII”. Anno 1643.
  • Campiello de la Chiesa. Iscrizione sul pozzo del campiello: “L CHA S.ZVANE DAN”.
  • Campiello de la Chiesa. Iscrizione sul pilo del pennone: “1686 DELLA CONFRATERNITA DELLE SACRE STIMMATE A SUFFRAGIO DEI MORTI”
  • Campo de la Confraternita, 2785. Scuola delle Sacre Stimate, iscrizione sulla facciata della Scuola: “CONFRATERNITA DELLE SACRE STIMATE”.
  • Campo San Francesco. Chiesa di San Francesco della Vigna. Iscrizioni sulla facciata: “DEO VTRIVSQ TEMPLI AEDIFICATORI AC REPARATORI”, e “AC / CEDE / AD / HOC”, e “NE / DESERAS / SPI / RITVALE”, e “NON SINE / IVGI / EXTERI / ORI”, e “INTERI / ORI / QVE / BELLO”.
  • Campo Santa Giustina, 2841. Iscrizione sotto il tabernacolo: “FRAN. BARGAMA GASTAL. / ZVANE MALPRATICO FRAN. / SARDELLA COMPAGNI / MDCXXI”. Anno 1621.
  • Campo Santa Giustina, Chiesa di Santa Giustina. Iscrizioni sulla facciata: “HIERONYMO SVPERANTIO EQV. D.M. PROCVRATOR / IO. EQV. ET. D. M. PROCVRAT. F. / QVI / SVPREMAS IN VRBE DIGNITATES / LEGATIONES MAX. AD PHILIP. III AD PHILIP. / IV HISP. AD LVDOVICVM XIII GALLIAE REGES / PAVLVM AC SPLENDIDISS GESSIT / AD MATTIAM IMP. LEGATVS / IMMANEM ET EFFERATAM VSCOCCORVM / PIRATICAM EX HADRIATICO SINV / RADICITVS EXTIRPAVIT / VIXIT AN DXVII / OBIIT AN. A CHRISTO NATO MDCXXXVI”, e “IOANNE SVPERANTIO EQVITI D.M. PROCVRAT. / QVI / MAXIMIS QVIBVSQ VRBANIS MAGISTRATIB. / BERGOMENSI BRIXIANA ET PATAVINA / PRAETVRIS INTEGRA PERQ SANCTE GESTIS / BRIXIA PESTILENTIAM PAT. FAMEM / ELIMINAVIT /  LEGATIONIB. AMPLISS AD PHILIP. II HISPA. / AD HEN II. GALLIAE REGES AD PIVM V. / GREG. XIII CLEM. VIII ROM. PONTIFICES / GLORIOSISS ET MAGNIFICENTISS. / OBITIS / INTER PONT. MAX. HISP. REGEM ET REMPVB. VEN. / SACROSANCTVM ADVERSVS TVRCAS FOEDVS ICIT / PACEMQ CVM SELYMO TVRCARVM IMP. CONFECTAM / ITERVM AD PHIL. II EXT. ORDSLEGAT. PROBAVIT / VIXIT AN. LXXXIV OBIIT AN. A CHRIST NAT. / MDCIII”, e “FRANCISCO …ANTIO EQVITI / IO. EQ ET D… PROC F / QVI / AMPLISSIN CIVITATE MVNERIB. EGPEGIE PERFVNCTVS / PRAEFECTVS / DE CIVITATE SVBEATIS / EIVSDEM CONCILIVM AD PROBATAM / QVAE ADHVC VIGET FORMAM REDECIVE / AD IOVOSIVM DVCEM EXCIPIENDVM ET VENETIIS / ..VM AD PHILIP. II AD PHILIP. III HISP. REG / AD RODVLIM IMP. LEGATVS AD PAVL. / ROM. PONTIF. DESIGNATVS / OBI AN. A CHRISTO NATO / MDCVII VIXII”. Anni 1636, 1603, 1607.
  • Calle del Morion, 2951. Ospizio Morion, iscrizioni: “HOSPEDA / L DE SER N / ATICHLI / ER DACHA / CRISTIAN”; e “BENEDICTO VENERIO ANTONIO E / ….ERRARO IVSTINIANO DIVI M / PROCVRATORIBVS HOSPITALE / NANTICHIERI CRISTIAN …. …. / MCCCCLXXVIIII DIE … AVGU”. Anno 1479.
  • Campo Santa Ternita. Iscrizione sul pozzo del campo: ” XXVI / ENDIS / RTIIS”.
  • Rio de la Pietà. Scuola di San Giorgio degli Schiavoni, iscrizione sotto un bassorilievo con San Giorgio: “BENI LASCIATI ALLA SCVOLA DI SAN / ZORZI DELLA NATIONE DE SCHIAVONI / IN VENDITA DAL Q S POLO DI RADO / ET FABRICATI DEL MDLXXIIII”. Anno 1574.
  • Fondamenta dei Furlani, 3260. Scuola di San Giorgio degli Schiavoni, iscrizioni sulla facciata, sull’architrave dell’ingresso e sull’architrave di una finestra: “DEO OPT MAX MDLI”, e “COLLABENTM NIMIA VETVSTATE AEDEM DIVO GEORGIO DICATAM COLLEGIVM ILLIRIORVM PIETATE ET ANIMI MAGNITVDINE INSIGNVM SVO NITORI A FVNDAMENTIS RESTITITVIT”, e “SCHOLA DE S. ZVANE DAL TEMPIO”.
  • Salizada Sant’Antonin, 3493. Casa Canonica, iscrizioni: S. ANTININVS”, e “S. PAVLVS”, e “AEDES DIVI ANTONINI TEMPLO IAM / PRIDEM DICATAS ET VETVSTATE / COLLABENTES PAVLUS DE COMITIBVS FANI / ANTISTES VIGILANS ET INDVSTRIVS ATQ IDEM / CANONICVS CASTELLANVS QVO RES TEMPLI / MELIORES FACERET AERE PROPRIO INTRA / PAVCOS DIES INSTAVRAVIT ET IN ELEGANTORVM / FORMAM RESTITVIT IOANNE TRIVIS.O / VENETIARVM PATRIARCHA / MDLXXXV”. Anno 1585.
  • Salizada Sant’Antonin. Chiesa di Sant’Antonin.  Iscrizione sul davanzale di una finestra: “SOLI DEO HONOR ET GL”.
  • Calle de la Pietà, 3701. Ospizio della Pietà, “FULMINA IL SIGNOR IDDIO MALEDITIONI E SCOMVNICHE / CONTRO QVELLI QVALI MANDANO O PERMETTANO / SVNO MANDATI LI LORO FIGLIOLI, E FIGLILE SI / LEGITTIMI COME NATURALI IN QVESTO HOSPEDALE DELLA / PIETA’ HAVENDO IL MODO; E FACVLTA DI POTERLI ALLEVARE / ESSEENDO OBLIGATI EL RESARCIMENTO DI OGNI DANNO, E / SPESA FATTA PER QVELLI NE POSSONO ESSER ASSOLTI / SE NON SODISFANO, COME CHIARAMENTE APPARE NELLA / BOLLA DI NOSTRO SIGNOR PAPA PAOLO TERZO / DATA ADI 12 NOVEMBRE L’ANNO 1548”.
  • Campiello del Piovan. Iscrizioni sui due pozzi del campo : “FV RESTAVRATO DETTO PER ORDINE DEL MAGISTRATO / ECC.MO DI PROVVED. DI COMUN / 1691 ADI 12 NOVEMBRE / N.O SIER FR.O MORO / PROVED.OR DI COMVN ET CASSIER”. Anno 1691
  • Campiello de la Pescheria, 3970. Iscrizione: “RESTAVRATA FATTE DETTE DVE STANZE / DI RAGIONE DEL Q DNO MARCHIO CELSI / DA SVOI HEREDI DI L’ANNO 1686”.
  • Rio di Palazzo o de la Canonica, Palazzo Cappello, iscrizione sulla facciata: “SOLI DEO / HONOR ET GLORIA”.
  • Salizada San Provolo, 4622. Iscrizione sotto una statua della Madonna: “GRAVISSIMO INCENDIO / MDCCXXXV / CONSVMPTVM / FAVENTE DEO / MDCCXXXVII / RESTITVTVM”, e “ANTONIVS VISETTI DELINEAVIT ET FECIT”. Anni 1735, 1737.
  • Sotoportego San Zaccaria, 4689A. Decreto degli Esecutori alla Bestemmia contro chi gioca, lascia la spazzatura, ec. all’interno del campo: “IN QVESTO CAMPO NELLA CLAVSVRA / DENTRO DELLI PORTONI SONO PROIBITI / TVTTI LI GIOCHI IL TVMVLTAR / STREPITAR DIR PAROLE OBSENE / COMMETER DISONESTA’ FAR / IMONDITIE / METTERVI ALBERI ANTENE ROTAMI E / QVALSIVOGLIA ALTRA SORTE DI ROBE / SOTTO GRAVIS PENE ET E PER DECRETO / DEL ILL ET ECC. SS. ESEC. CONTRA LA / BIASTEMA DE XVI LVG. ET VIII / AGO MDCXX”. Anno 1620.
  • Campo San Zaccaria, 4693A. Iscrizione sotto un bassorilievo di San Josafat: “FRATERNA SANTI IOSA / PAHT, GASTALDO DNO / BATTISTA ARIGONI Q / IAGOMO, E COMPAGNI / MDLXV”. Anno 1565.
  • Campo San Zaccaria, 4791. Decreto degli Esecutori alla Bestemmia contro chi gioca, lascia la spazzatura, ec. all’interno del campo: “IN QVESTO CAMPO NELLA CLAVSVRA DENTRO / DELLI PORTONI SONO PROIBITI TVTTI LI / GIVOCHI IL TVMVLTAR STREPITAR DIR / PAROLE OBSENE COMMETER DISONESTA’ FAR / IMONDITIE METTERVI ALBERI ANTENE ROTAMI / NE QVALSIVOGLIA ALTRA SORTE DI ROBBE / SOTTO GRAVIS.ME PENE ET E PER DECRETO / DEI ILL.MI ET ECC.MI SS.I ESSEG.RI CONTRA LA / BESTEMIA DE XVI LVG.O ET VIII AGO.O MDCXX”. Anno 1620.
  • Ramo Grimani, 4858. Iscrizione: “GENIO VRBIS AVG / VSVIQ AMICO RVM”.
  • Borgoloco San Lorenzo, 5082. Iscrizione: “MDCLXV D MARZO /  LI PRESENTI STABILI / FVRONO RESTAVRATI / SOTTO LA R. ABADESSA / D PVLISENA BADOER”. Anno 1665.
  • Calle Longa Santa Maria Formosa, 5241. Iscrizione su tabernacolo: “LEMOSI / DE OLGIO / PER / INLVMINAR / L SS CROCIFISS”.
  • Campo Santa Maria Formosa. Chiesa di Santa Maria Formosa. Iscrizioni sulle facciate della chiesa verso il campo e verso la fondamenta: “VICENTIVS CAPELLVS VICENTII CAPELLI PROC NEPOS SENATOR / IN MAXIMIS REIP NEGOTII QVADIV VIXIT EGREGIA / CVM LAVDE VERSATVS AMPLISSIMISO DIGNITATIBVS / HONORIFICE PERFVNCTVS FRONTISPICIVM HOC AD BEATAE / VIRGINIS CVLTVM RETINENDVM ET AMPLIFICANDVM IN / HANC ILLVSTRIOREM FORMAM CONSTRVI DEBERE EX / TESTAMENTO MANDAVIT DOMINICVS HIERONYMVS ET / NICOLAVS PATERNAM PIETATEM VENERANTES ID QVAM / CELERRIME FIERI CVRARVNT / VIXIT ANN. LXXXI MENS V DI IIII / OBIIT ANN SAL MDCIV”, anno 1604; e “D.O.M. / VINCENTIO CAPELLO DOMINICI FILIO DI MARCI PROCVRATORI / REIPAE GENIO GENITO SENATVIQ NATO /  DOMI FORIS VTROBIQVE VNI / PIETATE PRVDENTIA PROBITATE MVNIFICENTIA / QVI / OMNIA FERE PATRIAE MVNIA INTEGRE SAPIENTERQVE PEREGIT / FORO IVLIO PRAEFVIT ES AEQVO AC PROFVIT / PATAVIO GEMINATO REGIMINE VNICE EXHIBVIT BIS PATREM / PROCVRATORIIS FASCIBVS INSIGNI EMINVIT DIGNITATE EMICVIT VIRTVTE / IMMORTALE PROMERENTI MONVMENTVM / PATRI SIMVL AC SIBI / EXTRVCTVM / POSVERE / ALOYSIVS MOLINVS EIVS PRIVIGNVS EQVES DOMINICVS ZENVS NEPOS / NICOLAVS VENERIVS PRONEPOS SVAE VOLVNTATI EX TESTAMENTO OBSEQVENTISS”, e “D.O.M. / DOMINICVS CAPELLVS VINCENTII FILIVS /  GENERIS AMPLITVDINE INGENII PRAESTANTIA ANIMIQVE CANDORE CLARVS / MAIORIBVS SVIS AEQVE PAR / OMNIGENAE VIRTVTIS NON ADITVS SED ADYTA INTROSPICIEMS / MORIBVS ANTIQVIS NOVA INDVSTRIA INTEGRAM EXCLOVIT INNOCENTIAM / SVMMO PATRIAE AMORE FLAGRANS / VIC STVDIO STADIO VRBIS MAGISTRATVVM EXCVRSO CVM CITRA CENSVRA / OMNIA GERERET CENSORIAM IVRE INDVIT POTESTATEM / SALVTARIS CINSILIORVM ARTIFEX ET REPETITA PVRPVRA CONSILIARII DIGNITATE / ENITVIT / PRAECLARVVM SECVLO SENATORIS OPTIMI EXEMPLVM”, e “VINCENTIVS CAPELLVS MARITIMARVM / RERVM PERITISSIMVS ET ANTIQVORVM / LAVDIBVS PAR TRIREMIVM ONERARIA / RVM PRAEFECTVS AB HENRICO VII BRI / TANNIE REGE INSIGNE DONATVS CLAS / SIS LEGATVS V IMP DESIG TER CLAS / SEM DEDVXIT COLLAPSAM NAVALEM DIS / CIPLINAM RESTITVIT AD ZACYNTHVM / AVRIAE CAESERIS LEGATO PRISCAM / VENETAM VIRTVTEM OSTENDIT”, e “IN AMBRACIO SINV BARBARVSSAM OTTHO / MANICAE CLASSIS DVCEM INCLVSIT / POSTRIDIE AD INTERNITIONEM DELETV / RVS NISI FATA CHRISTIANIS ADVERSA / VETVISSENT IN REZONICO SINV CASTRO / NOVO EXPVGNATO DIVI MARCI  PROCVR / VNIVERSO REIP CONSENSV CREATVS / IN PATRIA MORITVR TOTIVS CIVITATIS / MOERORE ANNO AETATIS LXXIIII / MDXLII XIIII CAL SEPT”. Anno 1542.
  • Campo Santa Maria Formosa. Scuola della Purificazione di Maria Vergine, iscrizione: “LOC. CONF. PVRIF. B.M.V. REST. MDCI”. Anno 1601.
  • Campo San Lio, Chiesa di San Lio, iscrizione sulla  facciata: “D.O.M. / AC D LEONI IX PONTIFIC / PLURIMA OBLATIONUM CONGERIE / FAVENTIBUS PROCURATORIBUS / AB MO AD SUMMUM / ANNO PAROECIALIS MUNER S / IO DOMINICUS RAVIZZA / RESTAURARI CURAUIT / MDCCLXXXIII”. Anno 1783.
  • Calle Mussato o Tasca, 5402. Iscrizione sull’architrave del portale d’acqua: “SIC VENETI PORTAM LUNAMQUE HOSTEMQUE PREMENTI”.
  • Salizada San Lio, 5764A. Iscrizione: “MCCCLVIII DIE VIII DE ZUGNO FO COMENZADO / QUESTE CAXE SOTO MISIER DON ANDREA ABADO DE / POMPOXA GASTALDO SIER ZANE DE CONTERIS / FATO DA QUESTE CAXE”
  • Ponte dei Preti, 5841. Iscrizione: “ISTATIOS / FAVSTO / ET NATALINI / ISTATIVS PRVDEN / CONE..NTO / V…F”.
  • Campo Santa Marina. Iscrizione sul pozzo del campo (verso la Calle del Cristo): “PVPLICO VICINIAE / CO….. ANDREAS / MAR…. S. MARINAE / CO….IS PROVISOR / MDXXIIII”. Anno 1524.
  • Ramo del Borgoloco, 6121A. Iscrizione sotto un tabernacolo: “ADMIRANDA IMAGINIS / SANCTISSIMA DEIPARAE HINC ERVTAE / ET IN PROXIMI TEMPLI ARA / GENTIS DONATAE / REPOSITAE / VESTIGIA HIC SVPPLEX ESTO /  ET IN OPTATIS OCCVRRET / III KAL. IVLII MDCXII”, e “OFFERTE ALLA B./ VERGINE DEL PARTO”. Anno 1612.
  • Campo Santi Giovanni e Paolo. Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, iscrizione: “VAS IVRIS LEGVQVEIV B R / SINECOMPARE DOCTOR / MILITIS ET COMITISMERI / TA RACIONE CATAEDRAE / DOTATVS TUTVLIS RICA / RDVS PROLE MALVHBRA / MALLEVS ENS VHBRAE PATRIAE / DECVS ATQVE CREMONAE / QVI GRATVS VENETIS IAC / ET HIC SED NVCIA LAVDIS / VIVET FAMA VIRI NVLLVM / PERITVRA PER EVVM / OBIIT ANNO DNI MCCCXXXIIII / BARTHOLOMEI MALVMBRA / NATI PIENTISI IN STAVRARVI / MDXXVIII”. Anno 1528.
  • Campo Santi Giovanni e Paolo. Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, aforisma inciso sull’architrave della porta secondaria: “NVMQVAM MIHI SED SEMPER PATRIAE”.
  • Campo Santi Giovanni e Paolo. Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo. Iscizione: “CIMITERIUM NATIONALIUM VALLIS LEUDRI”.
  • Campo Santi Giovanni e Paolo. Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, iscrizione sull’architrave di una porta murata: “DIVIS IOANNI ET PAVLO B M SACRVM”.
  • Campo Santi Giovanni e Paolo. Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, esterno della chiesa, deposito dei dogi Jacopo e Lorenzo Tiepolo, iscrizione: “QVOS NATVRA PARES STUDIIS VIRTYTIBVS ARTE / EDIDIT ILLVSTRES GENITOR NATVSQ SEPVLTI / HAC SVB RVPE DVCES VENETVM CLARISSIMA PROLES / THEVPVLA COLLATIS DEDIT NOS CELEBRANDA TRIVMPHIS / OMIA PRESENTIS DONAVIT PREDIA TEMPLI / DVX IACOBVS VALIDO FIXIT MODERAMINE LEGES / VRBIS ET INGRATAM REDIMENS CERTAMINE IADRAM / DALMATIOSQ DEDIT PATRIE POST MARTE SVBACTAS / GRAIORVM PELAGO MACVLAVIT SANGVINE CLASSES / SVSCIPIT OBLATOS PRINCEPS LAVRENTIVS ISTROS / ET DOMVIT RIGIDOS INGENTI STRAGE CADENTES / BONONIE POPVLOS HINC SVBDITA CERVIA CESSIT / FVNDAVERE VIAS PACIS FORTIQ RELICTA / RE SVPEROS SACRIS PETIERVNT MENTIBVS AMBO / DNS JACHOBVS HOBIIT MCCLI DNS HOBIIT LAVRENTIVS / MCCLXXVIII”. Anno 1251 e 1278; deposito di Marco Michiel, iscrizione: “IHS S NOBILIS ET EGGII VIRI DŅI MACI MICMAEL D CONTRATA SCI CANCIANI ET SVOR HEREDVM QVI OBIIT DIE SEPTIMO APRILIS MC…”; deposito di Daniele e Pietro Bono, iscrizione: “MCCCXXV SEPVLTVRA F. DANIELIS ET PETRI DE CONTRATA SANCTI LEONIS ET SVORVM HEREDVM”, deposito di Francesco Zeno: “SEPVLTVRA DNI FRANCISCI ZENO QVONDAM DNI 10 ANIS ET SVOR. HEREDV”; deposito di Giovanni Barisano, iscrizione: “SEPVLTVR A DNI IOHIS BARI SANI DE CONF INNIO SCE MARIE NOVE REQVIESCAT IN PACE ATA EIVS; deposito di Marino Contarini, iscrizione: “SEPVLTVRA DNI MARINI CONTARENO S. PATNIANI FILIO QDA DNT IACOBI CONTARENO SCOR. APOSTOLOR ET EOR EREDVM”.
  • Campo Santi Giovanni e Paolo. Cappella della Madonna della Pace, iscrizione sull’architrave dell’ingresso: “COMMODITATI DECORI ET MONUM”.
  • Campo Santi Giovanni e Paolo. Scuola di San Marco (Ospedale Civile), graffiti sugli stipiti del portone d’ingresso.
  • Campo Santi Giovanni e Paolo. Monumento Colleoni, iscrizione: “BARTHOLOMEO / COLEONO / BERGOMENSI / OBMILITARE / IMPERIVM / OPTIME / GESTVM / S C”, e “IOANE MAVRO / ET MARINO / VENERIO / CVRATORIBVS / ANN SAL / MCCCCLXXXXV”. Anno 1495.
  • Campo Santi Giovanni e Paolo. Iscrizione sul pozzo del campo: “MIRA SILEX MIRVSQVE LATEX QVI FLVNINA VINCIT”.
  • Calle de Mezo, 6613. Iscrizione: “EX LEGATO Q.D. NICOLAI QVARTARI / DE ANNO D. MCCCLXXXXVII DIMISSAS / D. VINCENTIVS QVARTARI VARDIANYS / DOMOS IN NOVAZ HANC / REDVXIT FORMAZ / MDLIII”. Anno 1553.
  • Barbaria de le Tole. Chiesa di Santa Maria dei Derelitti. Iscrizione: “BARTHOLOMEVS CARNIONVS / THESAVRIZATVRVS SIBI THESAVRO IN COELIS / ILLVC OPES NON NISI PER MANVS PAVPERVM DEPORTANDAS INTELLIGENS / XENODOCHIVM HOC PENE EX ASSE VOLVIT HAEREDEM / SIC / DOTEM VIRGINIBVS ORFANIS GENITORES INFIRMIS VALETVDINARIO / HOSPITIVM SANIORI STRVCTVRA TEMPLVM AVGVSTA FACIE FVRIORI DEVM CVLTV / SCRIPSIT DEDIT CONSVLVIT INSTAVRAVIT ORNAVIT ET AVXIT / VIATOR / LAPIDESCIT FVNCTVS QVIA FVNGENS LAPIDESCIS / AGE ET TV / FLAMMAS CARPE CHARITATIS VT REVIVISCAS”.
  • Fondamenta dei Mendicanti. Decreto di proibizione degli Inquisitori sopra le Scuole Grandi di caricare, scaricare, ec. lungo la fondamenta: “IL SERENISSIMO PRENCIPE / FA’ SAPER ET E / PER DELIBERAZIONE DELL ILLVST. ET ECCELL / SIGNORI INQVISITORI E REVISORI / SOPRA LE SCOLE GRANDI / CHE NON VI SY ALCUNO DI QVALVNQVE SI SIA SORTE E GENERE DI PERSONE CH ARDIS / CA DI DISTRURBARE CON CARICHI E DISCARICHI D’ ALGVNA SORTE D’ EFFETTI CHE DANNEGGI / AR POTESSERO ALLA RIVA DI RAGIONE DELLA VENER SCOLA DI S. MARCO ADIACENTE ALLA / MEDEMA RESTANDO VIGOROSAMENTE PROIBITO A CHIVNOVE IL FICCAR PALLI CHIODI FERRI ET ALT / RI MATERIALI ALLA RIVA MEDEMA E SVA FONDAMENTA NEC NON RESTA PROIBITO A CHISI SI SY IL PONER IN / VENDITA COMMESTIBILI ET ALTRO SOPRA LA PORTA DI DETTA VENER SCOLA E NELLA PIAZZOLLA AVA(NTI) / LA STESSA COME PVRE CHE NON VI SY ALCVNO CHARDISCA TANTO TANTO VICINO A DETTA RIVA QVANTO IN / DETTA PIAZZOLLA E PORTA DI DETTA SCOLA GIOCCAR A QVALSISIA GIOCCO DI CARTE ET ALTRO TVMVLT /  VAR E STREPITAR PORTAR SCOA ZZE ET IMMONDIZIE E FARE QVALUNOVE ALTRA COSA CONTRARIA AL / LE LEGGI DIVINE, ET AL RISPETTO DELLA SCOLA STESSA CON PENA A CHI CONTRAFARA DI PRIGIONE CORDA / (FR)VSTA GALLERA, BERLINA ET ALTRE AD ARBITRIO DELLA GIVSTIZIA CON TAGLIA ALL ACCVSATOR CHE SA(R) / A TENVTO SECRETO DE LIRE DVECENTO DE PICCOLI DE BENI DEL REO E PERCHE TANTO E PIA QVANTO RISSO / LVTA VOLONTA’ DI LORO ECCELL CHE IL PRESENTE PROCLMA RESTI IN TVTTE LE SVE PARTI INTIERAME / NTE OBBEDITTO GLI INNOBEDIENTI RESTERANNO IRREMISSIBILMENTE  PVNITI / DATA DAL MAGISTR ECCEALL SOPRADETTO LI 6 GIVGNO 1759 / ZVANNE TIEPOLO INQVIS REVIS / LORENZO GRIMANI INQVIS REVIS / LORENZO GRIMANI INQVIS  REVIS / ANDREA DIEDO INQVIS REVIS / ADI 22 GIVGNO 1759 PVBLICATO PER ME FRANCESCO LANZA PVBLICO COMMANDADOR”. Anno 1759
  • Fondamenta dei Mendicanti. Chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti. Iscrizione sulla facciata della chiesa: “D.O.M. / IACIBUS GALLI / EX TESTAMENTO / MARMORE ORNAVIT / MDCLXXIII”. Anno 1673.
  • Mura dell’Arsenale, verso la laguna nord. Iscrizione: “DVCE ANDREA / VENDRAMINO / PATRONIS ARSENATUS / IACOBO CONTARENO / PETRO BENBO / CRISTOFORO DVODO / PROCVRANTIBVS IACTA / FVERE FONDAMENTA / DIE PRIMO IVNII / MCCCCLXXVI”. Anno 1476.
  • Mura dell’Arsenale. Iscrizione sotto dei stemmi: “IN QVESTO LOCHO FV AVARADO / DOI BARXE E VNO GALION / MDXXXI”. Anno 1531.

Isola di Sant’Elena

  • Campo Sant’Elena. Chiesa di Sant’Elena. Iscrizione sulla facciata della chiesa: “D. IM / VICTOR CAPPELLVS IMPERATOR MARITI / MVS MAXIMIS REBVS GESTIS III ET LX / ANNOS NATVS AB ANNO SALVTIS MCCCCLXVII / III IDVS MARCIAS INEVBOIA FERRIT HIC FIVS / OSSA IN CAELO ANIMA”. Anno 1468.

SESTIERE DI SAN MARCO

  • Piazzetta San Marco. Sotto i 4 Tetrachi di porfido, aforisma – “L’OM PO FAR E / DIE IN PENSAR / E VEGA QUEL O CHE LI PO IN CHONTRAR”.
  • Piazzetta San Marco. Palazzo Ducale, sotto i Portici: “DENONTIE SECRETE / CONTRO CONRABAD / E TRASGRESSORI DI / PANE E FARINE”.
  • Piazzetta San Marco. Palazzo Ducale. Sotto i portici, bando contro Pietro Bontio: “MDCCXXVII XII NOVEMBRE / PIETRO BONTIO GIA’ SCONTRO DI QEUSTA / CAMERA DELL’ARMAMENTO BANDITO / DALL’ECCELSO CONSEGLIO DI DIECI PER / GRAVISSIMO ENORME INTACCO PRATTI / CATO IN DETTA CAMERA”. Anno 1727
  • Molo San Marco. Palazzo Ducale, Porta del Frumento. Bandi nell’androne contro: “ANTONIO MONCIATA, CH’ESSERCITAVA LA / CARICA DI MASSER ALLI PEGNI DI FVORI / FV CAPITALMENTE BANDITO LI 5 DE / CENBRE 1713 DALL’ECCELSO CONSEGLIO / DI DIECI PER INTACCO CONSIDERABILE / DE PEGNI A GRAVE PVBLICO E PRIVATO / PREGIVDITIO”, anno 1713; “MDCCIII / GIO: PAULO VIVALDI GIA’ CONTADOR ALL’ / OFFICIO DEL DACIO DEL VIN E GASPARO / SALVIONI GIA’ SCONTRO NELLO STESSO / OFFICIO RSTARONO BANDITI COME / MINISTRI INFEDELI E COME REI DI / GROSSISSIMO INTACCO DELLA CASSA / DELL’OFFICIO DEL DACIO DEL VIN”, anno 1703; “VENTVRIN MAFFETTI DA BRAZZO QV GIACO / MO GIA’ NODARO IN QVESTO MAGISTRATO / DELLE BIAVE FV CAPITALMENTE BANDITO / A. XXX MAGGIO MDCCXXXVIII DALL’EC / CELSO CONSIGLIO DI DIECI PER ENORME / INTACCO DI PEGNI ASCENDENTE A RIGV / ARDEVOLE SVMMA DELLA PVBBLICA CASSA”, anno 1738; “MDCCXVIII / GIO: GIACOMO CAPRA FU CONTADOR / NELLA CASSA GRANDE DEL MAGISTRATO / ALLE BIAVE BANDITO DALL’ECC.SO CONS. DI X.CI / LI 6 SETTEMBRE COME MINISTRO / INFEDELE E REO DI GRAVE INTACCO / FATTO NELLA CASSA MEDEMA”, anno 1718.
  • Molo San Marco. Portico del Palazzo Ducale. Graffito con un veliero su una colonna del portico.
  • Ponte de la Pagia. Tabernacolo del traghetto del Ponte de la Pagia, iscrizione: “DEL TRAGHETTO DEL PONTE DALLA PAGLIA / SOTTO S GIULIO D (AL)VISE DA PORTIA GAST / ET S MATHIO ET S (S)TEFFANO COMPAGNI / MDLXXXIII”. Anno 1583.
  • Piazzetta San Marco. Portico delle Procuratie Nuove. Graffiti inneggianti  dogi. 
  • Piazza San Marco, Museo Correr. Editto di Egnazio, “VENETORVM VRBS DIVINA DISPONENTE /PROVIDENTIA IN AQVIS FVNDATA, AQVARVM / AMBITV CIRCVMSEPTA, AQVIS PRO MVRO / MVNITVR: QVISQVIS IGITVR QVO QVOMODO / DETRIMENTV PVBLICIS AQVIS INFERRE / AVSVS FVERIT, ET HOSTS PATRIAE / INDICETVR: NEC MINORE PLECTATVR PAENA / QVA QVI SANCTOS MVROS PATRAE VIOLASSET / HVIVS EDICTI IVS RATVM PERPETVVMQ / ESTO”.
  • Marzaria de l’Orologio 266. Iscrizione sotto dei stemmi di procuratori: “PROCUR S.M. DE SVPRA / MDCXXVIII”. Anno 1628.
  • Calle dei Spechieri, 449. Iscrizione: “CALE PROPRIA DEL MONASTERO DE S. ZACC(ARIA) / 1617”. Anno 1617.
  • Calle San Zulian, 544B. Iscrizione: “MONIALIVM SANCTAE CRVCIS / IN IVDAICA / AEDES INCENDIO ABSVMPTAE / AB IPSIS INSTAVRATAE ET IN ELEGANTIOREM FORMAM / RESTITVTAE / ANNO SAL. MDLVIII”. Anno 1558. 
  • Piscina San Zulian, 557. Aforisma inciso sull’architrave di una porta: “SOLI DEO LAUS HONOR ET GLORIA”. 
  • Calle dei Segretari, 615. Iscrizioni: “VETVSTATE CORRV / ENTES RESTAVRATAE / ANNO SALVTIS / PRI CAL NO MDCIII”, e “AEDES PLEBANI / ET PRESBITERIORVM / S. IVLIANI”. Anno 1603.
  • Calle dei Segretari, 618. Iscrizione sotto un bassorilievo di San Giuliano: “AEDES PLEBANI ET PRESBYT / SANCTI IVLIANI VETVSTATE / IAM LABENTES MAXIMO / THOMAE RVMONI ANTISTITIS / STVDIO A FVNDAMENTIS / ELEGANTIVS INSTAVRATAE / AN SAL MDLXII”. Anno 1562.
  • Campo San Zulian. Chiesa di San Zulian, iscrizione: “THOMAS PHILOLOGVS RAVENNAS / PHYSICVS AERE HONESTIS LABORIBVS /  PARTO AEDES PRIMVN PADVAE / VIRTVTI POST HAS SENATVS / PERMISSV PIETATI ERIGI / FECIT ILLAS ANIMI HAS ETIAM / CORPORIS MONVMENTVM”.
  • Marzaria San Zulian, 787. Iscrizione sotto un bassorilievo di San Giuliano: “S IVLIANVS”, e “PLEBANI ET  / PRESBITE / ROR SYMPTI / BVS MDXI”. Anno 1511.  
  • Ponte dei Ferali, 790. Iscrizione sotto un tabernacolo con un bassorilievo di San Giuliano: “SANCTVS IVLIANVS”, e “AEDES PLEBANI / ET PRESBITERORVM”.
  • Calle Fiubera, 793. Iscrizione su chiave di volta: “AEDES / VEN. CLERI / CONGREGATIONVM / CVM SENIO FORENT / INTERITVRAE / FVNDITVS / RESTITVTAE / ANNO MDCXC”. Anno 1690. 
  • Campo San Moisè. Chiesa di San Moisè, iscrizioni: “D.O.M. / OMNE FASTIGIV / VIRTUTE IMPLET / VINCENTIVS / FINI / VENETAE NOBILIATIS /  HONORE / AC PROCVRATORIA / D. MARCE DIGNITATE / AMPLISSIMVS / TANTO FRATI / CONILIO ELOQVENTIA / BENEFICENTIA / DECVNCTIS OPTIME / MERITO / HIERONYMI FRATRIS / PIETAS / PERENNE / H.M.P. / ANNO MDCLXXXIII / ORBIT ANNO NDCLX / AETATIS LV”, e “D.O.M. / HIERONYMVS FINI /  VINCENTY D.M. PROCURATORIS FRATER /  OBYT  ANNO MDCLXXXV / AETATIS LXIV”, e “D.O.M. / VINCENTIVS FINI D.M. PROCVRATOR /  HIERONYMI FILIVS VINCENTY PROCURATO NEPOS / OBYT ANNO MDCCXXVI / AETATIS LXIII”. Anni 1683, 1685, 1726.
  • Calle del Squero, 2177. Iscrizione: “IN TEMPO DE M. GASPARO / TRIVISANO DEL 9 M PASQUALINO / GVARDIANO GRANDO CON LI DOI / DEPVTADI ALLA FABRICA M MARCO /  DOLFINO DEL 9 M DOMINICO ET / M IACOMO DI OBICI DEL 9 / M THOMASO MDXLVI”. Anno 1546.
  • Fondamenta Duodo o Barbarigo, 2507. Iscrizione sotto stemma della famiglia Renier: “O DANIEL RAINERE TVM QVD MARMORE SCVLPT / STEMA VIDES GRATI SCVLPSIT AMOR FAMVLI / SI FAMVLVM QAERIS LAVRO CONIVGE GRAPINVM / NOTVM LAVRENTI SIC TIBI NOMEN ERIT / MDCCXXIX”. Anno 1729.
  • Ponte de la Feltrina. Iscrizione sul cartiglio di un angelo: “TERTIO / EDIFICATA / AN DMINI / 1650”.
  • Campo San Maurizio, 2672. Iscrizione: “ANTIQUITUS / PLEBANIAE S. MAURITII / MDCCCXX  / MONIALIUM S.MAPHAEI DE MAJURBIO / MDCCLXII / RMA D.D. MARIANNA MANZONI ABBATISSA / RESTAURATAE”. Anno 1762.
  • Campo San Maurizio. Chiesa di San Maurizio, iscrizione sulla facciata: “DD MAVRITIO SOCIISQVE DICATVM”.
  • Corte del Santissimo 2717. Scuola del Santissimo, iscrizione: “SIA LAVDATO IL SANTIS SACRAMENTO”, e “REGI SECVLORVM IMMORTALI ET INVISIBILI DONUS ET OM.IA P.RI CAIMI M.CI VIII 7BRIS DIE NATIVITATIS VIRGS MARIAE ANNO DOMINI MDCLXV”. Anno 1656. 
  • Corte del Piovan, 2762. Scuola degli Albanesi, iscrizione su bassorilievo: “ASEDIO SEGNDO / LXXIII MCCCC / CODRENSES EGREGIE SVE IN VENE / TAM REM P. EIDEI ET SENATVS IN E E / VENETI BENEDICENTE SINGVLARIS / ETERNV HOC NOMINE TVM P”.
  • Campiello San Stefano. Chiesa di San Stefano.  Decreto degli Esecutori alla Bestemmia contro chi gioca, ec. vicino alla chiesa: “MDCXXXIII XX ZVGN. / SONO PROHIBITI TVTTI LI GIOCHI / QVALI SI SIANO A TANCO IL VENDER ROBBA / MATTER BOTTEGE O CORBE IL PROFFERIR / BIASTEME E FAR ALTRE INDECENZE E INTORNO / A QVESTA CHIESA O LVOGHI SACRI CIRCON / VICINI E QVESTO PER DELIBERATION DELL’ / ECC.MI SS.RI ESS.RI CONTRA LA BIASTEMA CON / PENA ALLI TRANSGRESSORI DI PRIGIONI GA / LIA BANDO ET ANCO L.RE CC D’ PICCOLI FRA L’ /  ACCVSATORE (QVAL SARA TENVTO SECRETO) /  D.F.CO MO.NI PROC.R ET CAPRORI / D. NICOL CONTARINI / D. MAR.O ANT.O DI PRI.Ll /  ESSCVTORI CONTRO LA BIASTEMA”. Anno 1633.
  • Campo San Stefano, 2774. Campanile a vela di San Stefano, iscrizione: “DONEC MAIOR SILET / …. “.
  • Campo San Vidal. Campanile della Chiesa di San Vitale. Iscrizione sulla base del campanile: “VETERE / ITTI VIR ID T F I SIBI / CN NVMERIO CN L FELICI / ITITTI VIR / RESCENTI TVENDO I”.
  • Calle de le Muneghe, 2976. Chiesa dei Santi Rocco e Margarita, iscrizione: “INDVLGENZA PLENARIA OGNI GIORNO / COME IN S. GIO. LATERANO DI ROMA”, e “QVI / E’ LA CASA DI DIO / E / LA PORTA DEL CIELO”, e “HIC / DOMVS DEI EST / ET / PORTA COELI”.
  • Crosera, 3128. Scuola dei Calegheri Tedeschi, iscrizione: “D.O.M. / FU RESTAURATO IL PRESENTE HOSPITALE / DE CALEGHERI TODESCHI SOTTO / IL GOVERNO DI MISTRO ZVANE MESTICH / GASTALDO ET SOPRAINTENDENTE DELLA / FABRICHA CON LASSISTENZA DI MISTRO / CHRISTOFFOLIO MENSORI SOPRASTANTE / ALLA MEDESIMA / CON CONSENTIMENTO DEL CAPITOLO GENERAL / ADI PRIMO OTTOBRE MDCLVIIII”. Anno 1659.
  • Salizada San Samuele, 3154. Ospizio dei Sotti, iscrizione: “CASE DELLA SCOLA DELA SA.TA ANV.TA / DE POVERI ZOTTI A S. ANGIEL RESTAVRATE / LANO MDCLXXXIII DEI BENI DI SCOLA”. Anno 1683.
  • Campo San Samuele. Chiesa di San Samuele, sopra la statua  della Madonna, iscrizione: “MACULA NON EST IN TE”.
  • Calle Lezze, 3271. Scuola dei Marangoni, iscrizione: “MDLXXIII / IN TENPO DE MISTRO PAVLO  CHASTALDO E CHONPAGINI / PROPRIETA DELLA SCOLA D’MARANG”. Anno 1573.
  • Campiello San Stefano, 3467. Scuola  di San Stefano o dei Laneri, iscrizione incisa sull’architrave della porta d’ingresso : “DIVO GABRIELI ARCHANGELO DICATVM”.
  • Ponte dei Frati. Chiostro del Monastero di San Stefano. Decreto degli Esecutori alla Bestemmia contro chi gioca, commercia ec. nel chiostro: ” IL SER.MO PRENCIPE FAR SAPER ET PER DELIBERAZIONE / DE GLI ILL.MI ET ECC.MI SS. ESSECVTORI CONTO LA BESTEMIA / CHE NON VI SIA ALCVNA PERSONA DI CHE GARDO O CONDITIONE ESSERE / SI VOGLIA NIVNA ECCETTVATA CHE ARDISCA QVI SOTTO LI CHIOSTRI DEI / REV PADRI DI SAN STEFANO DI GIOCAR A  BALLA BALLON / PANDOLO CARTE DADI BOCCHE NE A QVAL SI SIA ALTRO GIOCO / NIVNO ECCETTVATO NE QVI TVMVLTVAR STREPITAR FAR ATTI SCAN / DALOSI ET IMPROPRII SOTTO ALLI  TRASGRESSORI DI CORDA PRIGION / FRVSTA BERLINA GALERA ET ALTRE MAGGIORI AD ARBITRIO DI LORO ECC.E / CON TAGLIA ALL’ACCVSATOR QVAL SARA’ TENVTO SECRETO DI LIRE / DOICENTO DE PICOLI DELLI BENI DEL REO / SIA PVRE ESPRESSAM.TE PROIBITO A QVALVNQVE PERSONA NIVNA / ECCETTVATA IL VENDER ROBBE O MERCI D’ALCVNA SORTE ESPRESSE / SIANO TENVTI IL SAGRESTANO PRSENTE DI CHIESA A QVELLI CHE / SARANO PRO TEMPORE D’INVEIGENTIA PERCHE’ NON SIANO VENDVTE / MERCI ET ROBBBE COME SOPRA E QVANDO ICONTRASSERO IN ALCVN / CHE IN ONTA DEL PRESENTE PROCLAMA OSASSE VENDERNE / DEBBANO PORTARNE LE NOTITIE A LORO ECC.ZE E CIO’ SOTTO TVTTE / QVELLE PENE A SAGRESTANI SVDETTI CHE PARERANO PIU’ PROP. / ALLA GIVSTIZIA / DATA DAL MAGISTRATO SVDETTO LI 17 NARZO 1705 / FRANC.O MARIA GIVSTINIAN ESSEC. / PIETRO FOSCARI ESSEC. / ALVISE PISANI ESSEC. / ZVANE CORNARO ESSEC. / ANTONIO CANAL NODARO”. Anno 1705
  • Campo Sant’Anzolo, 3817. Iscrizione: “PAROCHI / ECCLESIAE / S. STEPHANI / DOMVS”.
  • Campo Sant’Anzolo, 3819 Oratorio dei Zoti. Iscrizione: “DOM / SVB TITVLO ANNVNCIATIONIS DEIPARAE / ET S MICHAELIS ARCHANGELI”.
  • Fondamenta dei Frati, 3821. Iscrizione: “PAPA CLIMENTO SEXTO DI VNO / ANO XL DI DE PERDON ZASCHVNO / CHE PORCE LEMVSENA ALI FANTOLI / NI DELA PIETATE MISER LOPATRIARCHA / DE GRADO MISER LOVESCODO DE / CASTELO XL DI / SVMA LOPDO DE LAPIA / TADE UNO ANNO CXX DI EDATRE GRACIE MOLTE”.
  • Campiello Michiel, 3906. Iscrizione sopra lo stemma della famiglia Michiel: “GLORIA SOLI DEO / 1695”.
  • Corte Sant’Andrea, 3981. Iscrizione sotto un bassorilievo raffigurante Sant’Andrea: “MCCCLVI DEL MESE DE ZUGNO FRA MARCHO MINOTO / PRIOR DE S. ANDREA DE LIDO FE FAR QUESTO LAVORIER MADONA ALIXE / DA PONTE SI LASA QUESTE POSESION AL DITO MONASTIERO”. Anno 1356
  • Salizada de la Chiesa o del Teatro, 4003. Iscrizione: “SCTA / OLARA / D V”.
  • Riva del Carbon. 4137 Palazzo Loredan Corner. Graffiti sulle colonne del portico del palazzo.
  • Ponte de le Balote, 4701. Iscrizione: “EL CHLARISIMO M. ANTONIO / TRO PCHOLATOR DE S. MARCHO / LASO QVESTA CHAXA ALA SHOLA / DE S. MARIA DI MARCHADANTI / ESENDO VARDIAN M. BERNARDO / DEMARIN FO DE M. BORTOLAMIO / DEL MDXXIII”. Anno 1523.
  • Calle Bembo, 4783, sul Rio de San Salvador. Iscrizione: “L.V. / INSTAURATA IN TEMPO / DE MISIER TOMAO DIODO / VARDIAN GRANDO / MDXXXX”. Anno 1540.
  • Salizada San Todaro, 4810 sul Rio de San Salvador. Scuola di San Salvador, iscrizione: “B. MDLXXX / PRAEFECTO COLLEGII D.S. THEODO / RI IOSEPHO NEGRONIO / NONIS AVGVSTI”.
  • Campo San Salvador, 4811. Scuola di San Teodoro, iscrizione:  “D.O.M. / DIVO QVOQVE MARTIRI THEODORO / NOTA IACOBI CALLI MAGNIFICENTIA / RELICTO AERE / PARIO MARMORE ORNAVIT / ANNO D. MDCLVII”. Anno 1657.
  • Campo San Salvador. Ingresso del monastero, iscrizione sull’architrave del portone d’ingresso: “VIAS TUAS DNE DEMONSTRAMIHI”.
  • Chiesa di San Salvador. Sulla facciata della chiesa: “DOM / CHRISTO SERVATORI / AETERNA INCRVSTATIO LEGATA / JACOBI GALLI / PIETATAM / TESTABITVR AETERNITATI “, “DON / EXTENAM HVIVS FRONTIS / INCRVSTATIONEM / A IACOBO GALLO LEGATAM / MARTINVS MOSCHENIVS / PC MDCLXIII”, e su un cartiglio tenuto da un angelo “INDVLGENZA PLENARIA / OGNI GIORNO COME IN / S. GIO: LATER: DI ROMA”.
  • Marzaria San Salvador. Chiesa di San Salvador. Iscrizione: “ALEX III SVM PONT.A.D. 1177 / HIC PERNOCTATI ECCL.AN S. SAL.S CONSECRATI ET INBVLG. CON / CEDENTI CAN. REG. SALVAT.S / POSVERE AN MDCXXII”.
  • Marzaria del Capitelo, 4944. Iscrizione: “LAVS DEO MAX”.
  • Ponte di Rialto. Su entrambi i lati del ponte nel sestiere di San Marco. Iscrizioni: ” PASCHALE CICOGNA VENETIAR / DVCE ANNO CHRISTI MDXCI / VRBIS CONDITAE MCLXX / CVRANTIBVS / ALOYSIO GEORGIO PROC. M. ANTONIO BARBARO / EQ ET PROC. IACOB FOSCARENO EQ ET PROC.”
  • Salizada del Fontego dei Tedeschi, 5340 Fontego dei Tedeschi. Iscrizioni: “PRINCIPATVS LEONARDI LAVREDANI / INCLYTI DVCIS ANNO SEXSTO”, e “PRINCIPATVS LEONARDI / LAVREDANI INCLYTI / DUCIS ANNO SEXTO”.
  • Salizada del Fontego dei Tedeschi, 5340 Fontego dei Tedeschi. Decreto degli Avogadori di Comun contro chi gioca, chi porta armi ec. nel fontego: “IL SER. PRENCIPE FA SAPER ET E / DI ORDINE DELL’ILL. ET ECC. SS AVOGA. DI COMMVN A DISTANZA RIVERE / NTE DELLI SS CONSOLI DELLA MAGNIFICA NATION ALEMANA CHE NON SI AL / CVNA PERSONA DI CHE GRADO STATO E CONDITIONE SI VOGLIA CHE ARDISCA FAR / STREPITI ROMORI ET CONTESE NE SFODRAR ARMI O COLTELLI NEMENO PROFERIR / PAROLE OSCENE ET INGIVROSE NE GIOCAR A QVALSIASI GIOCO TANTO DI CARTE / QVANTO DI QUALSIASI ALTRA SORTE NIVNO ECCETVATO NEL FONTICO DE TODESCHI DE CHE / NASCONO OCCASIONI DI RISSE E DI VENIR ALL’ARMI E CIO’ IN PENA DI PRIGION BANDO / GALERA ET ALTRE AD ARBITRIO DELLA GIVSTITIA E DI DVCATI 200 P. CADAVNO / CONTRAFACENTE APPLICATI LA META’ ALL’ACCVSATOR CHE SARA’ TENUTO SEGRE>TO / ET ALTRA META’ AD ARBITRIO DI SSEE E CIO’ P: CADAVNA VOLTA CHE CONTRAVENIRA’ / QVALI PENE SARANO CONTRO LINOBEDIENTI INVIOLABILMENTE ESSEQVITE / ET IL PRESENTE DOPPO PVBLICATO DOVERA’ ESSER AFFISSO NEL MVRO o INCISO IN PIE / TRA E POSTA IN LOCO CONSPICVO NEL DETTO FONTICO A CHIARA NOTITIA DI / CADAVNO 1670 ADI XXVIII LVGLIO PVBLICATO IL SOPRADETTO PROCLAMA / NEL FONTICO SVD.O PER BORTOLO ZOIS COMANDADOR / CESAR BALBI HAC / LAVRENTUVS DONATO HAC / FRANCISCVS DIEDO HAC / IACOBVS MARTINENGVS A C N”. Anno 1670.
  • Salizada del Fontego dei Tedeschi, 5340 Fontego dei Tedeschi. Graffiti sulle colonne e sulle balaustre del portico interno.

SESTIERE DI CANNAREGIO

  • Rio Terà Lista di Spagna, 134. Stemma della famiglia Pisani con iscrizione: ” CHONOSSIER L’HOMO”.
  • Campo San Geremia, 291. Iscrizione sul pozzo del campo vicino alla Calle del Vergola: “RESTAVRATVM / ANNO MDCCLII / R.S.” e “FRANCISCO MARIA GROTTI PVISORE COMVNIS”. Anno 1752.
  • Rielo, 415. Iscrizione: “CASE D. CHIESA D.S.G. / RESTAVRATE / L’ANNO / 1734”. Anno 1734.
  • Fondamenta San Giobbe, 619. Iscrizione su cassetta dell’offerte: ” OFFERTA PER LA LVMINARIA / DE LA MADONA / MDLXXXVI”. Anno 1586.
  • Ponte dei Tre Archi. Iscrizione per il restauro del ponte: “EX SENATVS CONSVLTO / RAESTAURATUM / PRAESIDE PRAEFECTVRA / SVPER AQVIS / ANNO MDCCXCIV”. Anno 1794
  • Fondamenta San Giobbe, 691. Ospedale, iscrizione incisa sull’architrave di una porta: “HOSPITALE S.IOB MDXXVII”. Anno 1527.
  • Fondamenta San Giobbe, 706. Iscrizione: “DOMVS HOSPI. / SCI.IOB VENE”.
  • Gheto Vechio, 1126. Decreto di proibizione degli Esecutori alla Bestemmia contro gli ebrei convertiti che si introducono nel Ghetto: “IL SERENISSIMO PRENCIPE / FA ET E’ PER DELIBERATIONE / DEGLI ILL.MI ET ECC. SIGNORI ESECVTORI CONTRO LA BESTEMIA / CHE SIA RIGOROSAMANTE PROIBITO A QUALVNQUE EBREO OD EBREA DOPPO FATTI CHRISTIANI / IL CAPITARE E PRATTICARE SOTTO QVALSIVOGLIA PRETESO NEI GHETTI DI QVESTA CITTA’ / DI INTRODURSI NELLE CASE PARTICOLARI D’ALCVNO DELLI EBREI O D’EBREE SOTTO PENA IN CASO / DI TRASGRESSIONE DI CORDA PRIGIONE GALERA FRUSTA BERLINA ET ALTRE MAGGIORI AD / ARBITRIO DI LORO ECCELLENZE HAVVUTO RIGVARDO ALLA QUALITA’ DEL DELITTO E DEL DELINQUENTE / PER FACILITARE LA MOTIZIA DEI TRASGRESSORI FORMERANNO PROCESSI PER VIA D’INQVISIZIONE / E RICEVERANNO DENONCIE SECRETE NELLA SOLITA CASSELLA E LIQVIDATA LA VERITA’ / SARANNO CON LE PENNA SUDDETTE RIGOROSAMENTE PVNITI / CONSEGVIRANNO LI ACCVSATORI LA TAGLIA DI DVCATI CENTO DA L.E 64 PER DVCATO / DA ESSERLI DATA DELLI BENI DEL REO / IL PRESENTE PROCLAMA SIA PVBBLICATO E SCOLPITO IN PIETRA NEL LVOGO PIU’ FREQVENTATO / DEI GHETTI A CHIARA INTELLIGENZA D’OGN VNO PER LA SVA PONTVALE ET INVIOLABILE / ESSCVTIONE ESSENDO COSTANTE ET RISSOLVTA VOLONTA’ DI LORO ECCELENZE CHE / HABBIA AD ESSERE DA CHI SI SIA IN OGNI SVA PARTE OBBIDITO COME SOPRA / DATA DAL MAG. SVD. LI 20 SETT.RE 1704 / VICENZO DA MVLA ESSECVTOR / ALVISE PISANI PROCVRATOR ESSECVTOR / LEONARDO DONA’ PROC.R ESSEC.R / PIETRO GARZONI ESSEC.R / ANTONIO CANAL NODARO / ADI 20 SETTEBRE 1704 PVBBLICATO PER DOMENICO GANVCI COMANDATOR”. Anno 1704.
  • Fondamenta de Cannaregio, 1295. Iscrizione sotto lo stemma dell famiglia Superchio: “EXIGVI DVRTATE / LARES VIRTVTE / PARATI / ET MEVS ET SERE / POSTERITATIS / HONOS / VELERIVS SV / PERCHIVS P”.
  • Ponte de le Guglie. Iscrizioni sulle guglie per i restauri del ponte: “MDLXXX / DOMINICO PISANI / PETRO CONTARENO / FRANCISCO ROTA S. / PROUISORIBUS / COMUNIS / RESTAURATUM / ANNO / MDCCLXXVII / MESE JUNU”, e “MARCVS BRISIENSIS / INGENIARIVS OFII / PROVISORI / COMMIS”, e “QVEM LIGNEA STRV / CTVRA MARCVS IVSTI / NIANVS COMM. VENET. / PROVISOR ELEGANT / FORMA COSTRVEN / DVM CVRAVERVT ANNO / MDXLV MENSE IENVAR / FRANCISVS EIVS FILIVS / CVM IN EODEM MVNER / ESSET LAPIDEVM REFICI / ANDVM MANDAVIT ANN. / X.PI INCARN. MDLXXX / MENSE MAI”. Anni 1580, 1545, 1580.
  • Rio Terà San Leonardo, 1306. Iscrizione: “K / DE LA FABRICA / DE / S. HVEREMIA”.
  • Campo San Leonardo. Iscrizioni sul pozzo del campo: “INIVRA / IRVTVM / DINVS / IVS / VIS / M. / GRVM / C. / C.XXVI” (corrosa dal tempo e di difficile lettura), e “COMMODITATI PVBLICAE / NEC NON VRBIS / ORNAMENTO / LVDOVICVS / BASADONNA / PROVIS. / COM. / F.C. / MDXVIII”. Anno 1518.
  • Piscina del Cristo, 1750 Scuola del Santissimo Crocifisso, iscrizione: “D.O.M. / SCOLA DEL S.O CROCEFISSO / AGGREGATA A QUELLA /  DELLA MORTE DI ROMA / FONDATA L’ANNO MDCXXXXIIII”. Anno 1644.
  • Campo drio Ca’ Memo. Iscrizioni sul pozzo del campo: “PUBLICAE / UTILITATI / ANNO DNI / MDCCX” e “PIETRO MEMMO / BERNARDIN POLANI / ANDREA EMO / PROVISORI / COM”. Anno 1710.
  • Campo San Marcuola. Iscrizioni sul pozzo del campo: “N.H. / MISSIER AUGVSTIN GRITTI FV / DE ALE PROV DI COM E CASSI / ANO 1713”. Anno 1713 .
  • Campiello del Boter, 1824. Iscrizione sotto un leone marciano: “DOMVS ECCLESIE SA / MARCI VENETIA”.
  • Calle de l’Aseo, 1900. Iscrizione: “DE / R. COLIG. SS. HERMG. ET FORT. / AEDES VETVSTATE PENE / COLLAPSAE AERE PROPRIO / A FVNDAMENTIS / RESTITVTAE  / MDCXVII”. Anno 1617.
  • Campiello Vendramin, 2040. Iscrizione sulla facciata del palazzo Vendramin Calergi, prospicente il Canal Grande: “NON NOBIS DNI / NON NOBIS”.
  • Campo de la Madalena. Chiesa di Santa Maria Maddalena, iscrizione: “SAPIENTIA AEDIFICAVIT SIBI DOMUM”.
  • Calle del Tragheto, 2179. Iscrizione su stemma: “LAETA PAPANT”. 
  • Rio Terà de la Madalena, 2343. Palazzo Donà delle Rose. Invocazione dipinta sull’arco del portale d’ingresso: “NISI DOMINUS CUSTODIERIT”.
  • Rio Terà de la Madalena, 2343. Palazzo Donà delle Rose sul Rio dei Servi. Iscrizione sull’arco della porta d’acqua: “BENEDICA NOS DEO”.
  • Rio Terà de la Madalena, 2353. Ospizio del Sacro Volto, case distrutte dall’incendio del 1787. Iscrizione: “COLLEGIUM / SANCTI VVLTVS CRVCIFIXI LVCENSIS / TITVLO INSTITVTVM / AERE CONLATO / ANNO INSEQVENTI / IN NOVAM FORMAM /  A SOLO / RESTITVENDAS ( CVRAVIT”, e “SODALITATIS LVCENSIVM CVRIAM / ET CIRCVMPOSITAS LOCATITIAS DOMOS / IV CAL DEC AN MDCCLXXXIX DEVSTAS / QVA DIE OLEARIA CELLA PROCVL DISSITA / FATO QVODAM INCENSA / OLEVN IN FLAMAS ERVMPENS / ET SVBIECTO RIVO REFLVENTI SVPERNATANS / LATE DISCVRRENS / MAGAN AEDIFICIOR PARTEM SIMVLABSVMSIT”. Anno 1787.
  • Campo Santa Fosca. Chiesa Santa Fosca, iscrizione: “AD MAIOREM / DEI GLORIAM /  MDCCXLI”. Anno 1741.
  • Campo San Marziale, 2491. Scuola della Beata Vergine della Visitazione, iscrizione: “MCCCCXXIIII / ADI P DE LUPIO / FO LEVADA STA SCUOLA IN / SOLER I TEMPO DEL SERENISSIMO / PRINCIPO MISIER FRANCESCO FOSC / ARI SIANDO GASTALDO BORTOLAMIO / LOTO AVICARIO SIER PIERO POLO SCR / IVAN SIER LUNARDO TRIVISAN ET DE / TUTI I SUO CHOMPAGNI 7 C / MDV ADI P LUIO FO RENOVADA / QUESTA SCHUOLA”. Anni 1424 e 1505.
  • Campo San Marziale, 2495. Iscrizione: “CAXE DELI / COVEXINI DE / S. MARZILIAN”.
  • Calle Larga 2554. Iscrizione contro la bestemmia: “BESTEMMIE / NON PIU’ / E / DATE GLORIA / A DIO”.
  • Calle Larga, 2573. Iscrizione: “A RVINIS EMENDATA ANO 1687 / TERTIO (S)ACRAE LEGAE”. Anno 1687.
  • Fondamenta Ormesini, 2835. Iscrizione: “D.O.M. / MARCI III IDVS IVLII / AEMPTAE A SER DNIO / PER / PAVLVM, ANTONIVM, LABIA / ET / RESTAVRATAE ANNO MDCIII”. Anno 1603.
  • Fondamenta San Girolamo, 2926. Monastero di San Girolamo. Decreto degli Esecutori alla Bestemmia contro chi gioca in prossimità del Monastero e del Chiesa di San Girolamo: “IL SER.MO PRINCIPE FA SAPER ET  PER TERMINACIONE / DELLI ILL.MI SSI.RI ESS.RI CONTRA LA BIASTEMIA ELLETI DALL’ / ECELSO CONSILGIO DI X / CHE NON SIA PESONA ALCVNA SIA DI CHE GRADO STATTO O / CONDITION ESSER SI VOLGIA CHE ARDISCA IL GIOCAR A GIOCO / DI QVALSIVOLGIA SORTE IMMAGGINABILE CIOE’ A BALLA / BALLON CARTE DADI QVADRELLO PANDOLLO OPPVR DI QVAL / SI VOLGIA ALTRE SORTE CHE DIR SI POSSI ATTORNO ALLA CHIESA O MONASTERO DELLE R. MONACHE DI SAN GIEROLEMO / NEMENO LVOCHI CONTIGVI ADI ESSO ET SVE CASE / NELLA BARCHE ET QVESTO IN PENA DI BANDO GALEA / PRIGION FRVSTA ET DVCATI CINQVANTA DA / ESSER DATTI LA MITA’ ALL’ACCVSATOR IL QVAL / SARA’ TENVTO SECRETO ET L’ALTRA MITA’ ALLI / CAPTORI CHE FARA’ LA RETTENTIONE NEMENO IN / DITTI LOCHI TVMVLTVAR STREPITAR NE’ DIR PAROLE / OBSENE BIASTEMAR NE’ FAR ALCVNA INMONDITIA / LE QVAL TVTTE COSSE DOVERA DA CADAVNO / ESSERE OSSERVATTE INVIOLABILMENTE ET SOTTO / ALLE PENE SVDETTE A QVELLI CHE CONTRAFARANO / ADDI’ 6 SETTEMBRE MDCXXVIII / PVBLICATA A SAN GIEROLEMO SVLLA FONDAMENTA / APRESSO IL PONTE DE LA GANASSA CHOMANDADOR”. Anno 1628.
  • Campo Sant’Alvise. Chiesa di Sant’Alvise. Decreto degli Esecutori alla Bestemmia contro chi gioca in campo Sant’Alvise: “IL SER.MO PRENCIPE FA SAPER ET P TERMINATIONE / DELLI ECC.MI SIG. ESSECVTORI CONTRA LA BIASTEMA / ELLETI DALL’ECC.SO CONS.O DE X CHE NONSIA / PERSONA SIA DI CHE GRADO STATO CONDICION / VOLGLIA CHE ARDISCA DI GIVCAR A CARTE DADI BALLONE NE / BALLA A QVAL SI VOGLIA ALTRO GIVCO CHE DIR O IMAGINAR SI / POSSA  AL CAMPO DI SANT ALVISE NE IN LVOGHI CIRCONVICINI / ALLA CHIESA NE MENO IVI TVMVLTVAR STREPITAR O PROFERIR / PAROLE OBSCENE SOTTO TVTTE LE PENE ALTRE VOLTE IN SIMILI / CASI PVBLICATE ET SOTTO TVTTE QVELLE PENE CHE / PARERANNO A SVE SIC.RIE ECC.NE E CHI ACCVSRA ALCVN DELLI DELIN / QVENTI GVADAGARA LIRE CENTO DE PICOLI DELLI BENI / DEL TRASGRESSOR ET L’ACCVSATOR SARA’ / TENVTO SECRETTO ESSECVTORI CONTRO LA BIASTEMA / D. COSTANTIN GARZONI D. VICENZO DANDOLO / D.Z. FRANC.O CORER D. VICENZO CAPELLO”.
  • Campo Sant’Alvise, 3204. Scuola di Sant’Alvise, iscrizione sull’architrave della porta d’ingresso: D.O.M. / AEDEM SOCIETATIS SANCTI ALOYSII PROPE ECCLESIAM ERECTAM / AN. MCCCCII VETVSTATE COLLABENTAM / BERNARDVS RVSPINI GVBERNATOR ET SOCII / IN AMPLIOREM FORMAM RESTAVRANDAM .C / MDCVII”. Anno 1402, 1608.
  • Calle de le Muneghe, 3278. Iscrizione con il “breve” di Sant’Antonio (con valenza esorcistica): “ECCE CRVCEM / DOMINI / FUGITE PARTES ADVERSAE / VICIT LEO DE TRIEU JUDA / RADIX DAVID ALL(ELUJA!) ALL(ELUJA!)”.
  • Fondamenta dei Mori, 3364. Iscrizione: “PRIORATVS / MISERICORDIARE / DOMVS / ….”.
  • Campo dei Mori, 3384. Statua di Rioba, iscrizione: “RIOBA”.
  • Corte dei Muti, 3449. Aforisma inciso sull’architrave di una porta: “OMNIA SVNT DEI”.
  • Corte del Cavallo, 3494. Decreto degli Esecutori alla Bestemmia su affresco con Leone marciano: “(IL S)ERENISSIMO PRENCIP … DELIBERA DELL ILL… …. ESSECVTORI CONTRO LA ….”.
  • Campo de la Madona de l’Orto, 3520 Scuola di Santa Maria dei Mercanti, iscrizione: “DOMINICVS BONAMOR Q.D. BARTHOLOMEI CAVSIDICVS ET NOTARIVS VENETIARVM RECTOR HVIVSCE / COLLEGII SEV FRATERNE S. MARIE MISERICORDIE MERCATORVM EAM EX ANGVSTO LOCO VBI PRIMO / POSITA ERAT SVO STVDIO HVC TRANSFERENDAM DVXIT ET LOCVM HVNC OLIM FRATENE S. / CHRISTOPHORI EI MODO VNITE VETVSTATE COLLABANTEM INSTAVRANDVM ET IN HANC VENVSTIOREM / FORMAM IPSIVS COLLEGII MERCATORUM CONSENSV ET SVMPTIBVS REDVCENDVM CVRAVIT ANNO / SALVTIS MDLXX XI KI DECEMBRIS VRBIS VERO CONDITE MCL MVNDI AVTEM VI DCCLXX”. Anno 1570. 
  • Fondamenta de l’Abazia, 3555. Ospizio della Scuola di Santa Maria della Misericordia, iscrizione: “DEL 1505 FORONO PRINCPIATE ET COMPIVTE QVESTE CASE PER ABITATION / DE NOSTRI POVERI FRATELLI AD LAVDE DE DIO ET DE LA VIRGINE MARIA ET DEL SERENISSIMO PRINCIPE  MISIER LEONARDO LOVREDANO ET DE TVTO EL SVO / GLORIOSO STATO CHE DIO FELICE LO CONSER ..”. Anno 1505.
  • Campo de l’Abazia. Chiesa di Santa Maria della Misericordia, iscrizioni: “D.O.M. / GASPARI MAVRO SANCTI F. PATR. VEN. / PIO, AC PRVDENTI VIRO / DOCTRINA, PHILOSOPHIA PAECIPVE ET  VARIA ERUDITIONE / SINGVLARIQ. TEMPERANTIA E PVRIS SAPIENTIAE FONTIB HASTE / AB OMNI LVXV ALIENA SPECTATO / ORTO MDLXXXV XI AVGSTI / VITA FVNCTO MDCL XXI MART / NICOLAVS LONGVS MARCI F. PAT. VEN. NEPOS P. / AN. MDCLI”, e “SACROSANCTAE VATICANAE / BASILICAE PERPETVO AGGREGATA”, e “FVIT / PFECTV”, e “ANO D. / MDCLIX”. Anno 1585.
  • Campiello dei Trevisani sul Rio de la Sensa, 3573. Ospizio dei Trevisani, iscrizione su emblema: “HOSPITALIS DIVE / VERGINIS TARVISII”.
  • Calle Minio, 3626. Iscrizione: “OMNES SANTI ET / SANTE DEI IN TEP. / CEDITE PPO NOBIS”.
  • Fondamenta San Felice, 3625. Invocazione: “VIRGO MARIA / MATER DEI INTE / RCEDE PRO NOBIS”
  • Fondamenta San Felice. Chiesa di San Felice, iscrizione sull’architrave della porta verso il rio: “DIVO FELICI CONFISSORI DICATVM”.
  • Campo San Felice, 3659. Scuola della Fraterna del Traghetto di San Felice, iscrizione sul davanzale di una finestra: “MDLXV” con la sagoma di una gondola, e “SCHOLA FRATERNA DEL T DE S.FELICE IN TEMPO / DE S.BARBARO DE SIMO GASTALDO E COMPAGNI PERPETVA”. Anno 1565.
  • Sotoportego del Tragheto, 3698A. “Pantegana” incisa su una colonna del sottoportico.
  • Sotoportego dei Preti, 3745. Iscrizione: “S. FELICIS TITVLATI / AEDIVM RVINAS / SIBI IN FOELICES / REPARARVNT / ANNO DNI / MDCLXXV”. Anno 1675.
  • Campiello Priuli, 4011. Aforisma sul bassorilievo di un cane: “TVTO A BON / FIN PE(N)SATE”.
  • Fondamenta Sant’Andrea, 4125. Invocazione incisa sull’architrave  di una porta: “DNS CVSTODIAT INTROITVM ET EXITVM”.
  • Campo Santa Sofia. Iscrizioni sul pozzo del campo: “S.C. / MDCCLXXXV / CTORE CORARIO / GVSTINO SAGREDO/ PAVLO MINOTTO / P.C.”. Anno 1785.
  • Calle del Duca, 4321. Iscrizione su un tabernacolo: “CONTINVA PROTETIONE CVSTODI”.
  • Campo Santi Apostoli, 4438. Aforisma inciso sull’architrave di una porta: “DIO E PATRIA OMNIA DEBEO”.
  • Calle de la Malvasia, 4504. Iscrizione su tabernacolo: “AVE MARIA / GRATIA PLENA / PER / I MORTI”.
  • Campiello de la Cason, 4498. Iscrizione sull’architrave di una porta: “CASA RINALDI DI S.VIDO SOTOPOSTA / A PERPETVO FIDICOMISSO”.
  • Calle del Manganer, 4514. Aforisma inciso sull’architrave di una porta: “LAUDATE DEO OMNES GENTES”.
  • Calle Vincenzo Manzini, 4541. Iscrizione: “HAS AEDES VNDIQ LABENTES / AMPLIORES RESTITVIT PIO / FRANC. DE GRASSIS LEGATO / BIS IN HEBD CELEBRANDI / IN SE SVOSQ SVCCESSORES / RECEPTO ADM R.D. LEONARD / GVAINA TEMPLI ANTISTES / ANNO CIƆIƆCXXII”.
  • Campiello drio la Chiesa, 4542. Albergo della Scuola dei Santi Apostoli, iscrizione: “IN TEMPO DE M.APOSTOLO FRVTA / RIOL GASTALDO E M. IACOMO FO / GADA AVICARIO M. ALLESSANDRO / DIROSSI SCRIVAN E COMPAGNI / FV RESTAVRATA / MDLXXXXI”. Anno 1591.
  • Campo Santi Apostoli, 4544. Scuola dei Dodici Apostoli, iscrizione: “MCCCLI DEL / MESE DE LVIO / FO COMPLIDA SSTA CH / AXA DELA SCVOLA DELI / DODEXE APOSTOLI”. Anno 1451.
  • Campo Santi Apostoli. Chiesa dei Santi Apostoli, iscrizioni sulla facciata e sull’architrave della porta d’ingresso: “TEMPIU HOC DIVI MAGNI TEMPORIB / CONSTRVCTV ET NOSTRIS QVASI / LABE FACTAS A FVNDAMENTIS I AMPLIO / RE ET AVGVSTIORE FORMA REAE / DIFICATV A.R.D.D. ANTEGVIDO TRA / GVRIESI EP. DIE DOM. PRID. NON / IVLII MDLXXVIII COMSECRATVN / FUIT VINCETIO RAVAGNANO AN / TISTITE VENETI A.R. CIVE.”, e “INDVLGENZA PLENARIA OGNI GIORNO COME / IN S. GIOVANNI LATERANO DI ROMA”. Anno 1578.
  • Salizada del Pistor, 4553. Iscrizione: “ISIDORVS BAGNOLO VENE ORRIG / IO E ECCLE S.AP. PLEBA ET DIVI MAR / CI CANO PIETATE ET RELIGIONE / DVCTVS SVI POSTER AC. FABRICAE / ECCLESIAE HVIVS ORNAMENTO ET / COMODO HAS LABENTES DOMOS A FVN / DAMENTIS RESTAVRAVIT ANNO / D. MCCCCLXXXXII KL. AUGVSTI”. Anno 1492.
  • Calle Larga dei Proverbi, 4571 e Calle del Traghetto. Aforismi incisi sull’architrave di una porta e sul devanzale di una finestra: “SOLI DEO HONOR ET GLORIA”, e “SPES MEA IN DEO EST”.
  • Fondamenta dei Sartori, 4838. Ospedale dei Sartori, iscrizione: “HOSPEDAL DEI / POVERI STORI”.
  • Calle Venier, 4852. Iscrizione su emblema di Scuola: “MAGNO CUSTODE / MELCHIORE / PORTA /  MDCCLIII”. Anno 1753.
  • Calle dei Volti, 4862. Iscrizione su emblema di Confratenita con iscrizione: “MAGNO CUSTODE / MELCHIORE PORTA / A.S. MDCCLIII”. Anno 1753.
  • Calle dei Volti, 4864. Iscrizione su emblema di Confraternita con iscrizione: “VETVSTATE LABENTES / A FVNDAMENTIS CONSTRUCATE SVNT / A.S. MDCCLIII / MAGNO CVSTODE MELCHIORE PORTA”: Anno 1753.
  • Calle dei Volti, 4868 – Cannaregio. Iscrizione su emblema di  Confraternita con iscrizione: “VETVSTATE LABENTES / A FVNDAMENTIS CONSTRUCTAE SVNT / A.S. MDCCLXLVII / MA. CVS. VICTORE TODESCHINI”. Anno 1767.
  • Calle dei Volti, 4868. Madonna della Misericordia con emblema di Confraternita, iscrizione: “DE PEQVNIA VENDITAE DOMVS THO / MAE CAVACII QVAM SCHOLAE / CHARITATIS LEGAVERAT / PRAESIDENTIAM CVRAHAS IN / PAVPERVM LONGE VBERIVS / EMOLVMENTVM EREXIT / ANN SALV / MCCCCLXXXXV KL MAR”. Anno 1495.
  • Campo dei Gesuiti, 4877. Scuola di San Cristoforo dei Tessitori dei panni di seta, iscrizione: “SCVOLA D. SAN / CRISTOFOLO DEL OFICIO ET ARTE / D TESTORI DA PANI DI SETA RESTAVRATA / L’ANNO MDCCIV”. Anno 1704.
  • Campo dei Gesuiti, 4881. Scuola dell’Immacolata Concezione, iscrizione sotto un bassorilievo: “SCOLA DELA CONCECIONE DELA MADONNA / MDCVIII”. Anno 1608.
  • Campo dei Gesuiti. Chiesa dei Gesuiti, iscrizione sull’architrave sopra la porta d’ingresso: “IESV AC DEIPARAE ASSVMPTAE VERGINI /PER QVOS OMNIA PATRITY MANINI”.
  • Salizada dei Spechieri, 4902. Scuola dei Botteri, iscrizioni: “MCCCLXXXX NON MENSE LANVARII / TEPORE IOBIS DALADORA BVTIGLARII / GASTALDI DI SCOLEE BVTIGLIARIO ET PHILIPV TOROLANDO LIBANORIS VEDREM / MIRABILIS PETRI ET VIOLM DECANO / DICTE SCOLE ET DRICIRO MTOVA PTO / APVTEOS FVERVT FACTE ISTE / DVE TARCHE CVCHOOPTO ETAPTAMETI / VNA QVA FECERVT FIERI PROPTER / HOMINES ETALIA PPOPTER MVLIERES / DEQVIBVS ANIME MIGRANTES / SECULORES IESCAT I PACE AMEN”; e “1798 / FV RESTAURATA / DA ANTONIO GIACOMVZZI / GASTALDO”, e “D.O.M. FV RESTAURATA DAL CORPO FRATTELANZA / CAPI MAESTRI E LAVORANTI / SOTTO IL GASTALDO PIETRO FRVCCO / A.D. 1798”. Anni 1390, e 1798.
  • Campo dei Gesuiti, 4903. Iscrizione: “HICEO /  NVOENT / VODEBV / TIGLARII”.
  • Campo dei Gesuiti, 4903A Ospizio dei Crociferi, iscrizione: “HOSPITALE S.MARIAE CRVCIFEROR / RESTAVRATVM ANNO DNI MDLII”. Anno 1557.
  • Campo San Canzian, 529. Campanile della Chiesa di San Canciano, iscrizione: “DEC OPTIMO MAX AVSPICE / MDXXXXII KAL MARTII / NATALIS AVPHILENVS / DIVI CANCIANI ANTISTES / SVA DILIGENTIA AC / PAROCHIANOR OPE / X SVI PLEBANATVS ANNO / CONDIT”. Anno 1542.
  • Calle Dolfin, 5622 – Decreto dei Provveditori sopra i Dazi contro chi vende pane fatto con farina di contrabbando: “IL SERENISSIMO PRENCIPE / FA SAPER / ET ED’ORDINE DELL’ILLVSTRISSIMO ET ECCELLENTISSIMO SIGNOR / INQVISITOR SOPRA DATII. / CHE ALCVNO COSÌ HVOMO COMME DONNA NON ARDISCA DI FABRICAR / O DI FAR FABRICAR VENDER O FAR VENDER PANE DI FARINA DI FORMENTO / IN QVAL SI SIA LVOGO DELLA CITTÀ COSÌ FORESTO COME CASALINO / NELLE CASE NE IN BARCHE NE PER LE STRADE ALLA PORTA DI GHETO / RIVA DELL’OGLIO SANTI APOSTOLI NE IN ALTRI LVOGHI DELLA CITTÀ / IN PENA DI CORDA PREGGION GALERA E DE DUCATI VINTICINQVE / PER CADAVNO OGNI VOLTA CHE CONTRAFACESSERO LA METTA DE / QVALI SV DE MINISTRI CHE FACESSERO LE RETENTIONI DELLI REI OLTRE / LA METÀ DEL PANE E DVCATI CINQVE DALL ARTE DE PISTORI NE / POSSINO VSCIR DE PREGGIONE LI RETENTI SE NON HAVERANNO VNA / FEDE DAL GASTALDO SVDETTO CHE SU STATA REINTEGRATA L’/ ARTE DELLI DVCATI CINQVE ESBORSATI E SE SI TROVASERO TRASGR- / ESORI LI FORNERI CADINO IN PENA DVPLICATA GIÀ DECRETATA. / LI PVTTI DI ETÀ NON OTTIMA POSSINO ESSER RETENTI E POSTI / PER MOZZI SOPRA PUBLICHE NAVI E S’INTENDANO INCORSI E SOT / TOPOSTI A TVTTE LE PENE SOPRADETTE QUELLI CHE LI HAVESSERO / MANDATI A VENDER DETTO PANE. / SE ALCUNO ARDISCE DI TEMERARIAMENTE OSTARE ALLE RETENTIONI / E REI O ALL’ASPORTO DEL PANE S’INTENDI CADUTO E SOCCOMBENTE / ALLE PENE MEDESIME DE DELINQVENTI E POSSINO TANTO GL VNI / QVANTO OGN ALTRO ESSER RETENTI DA OGNI CAPITANIO / CON LI PREMII SOPRADETTI. / POSSINO PVRE ESSER RETENTI LI MAGAZENIERI OSTI E QVEI DELLE / CAMERE LOCANDE CHE TENESSERO PAN FORESTIER O D OGNI ALTRO / LVOGO FVORI DA QVEI PISTORI CHE FVSSERO OBLIGATI A RICEVERLO / SEMPRE SEGNATO E MARCATO GIVSTO ALL OBLIGO DELI STESSI / E NON ESSENDO CON TALI REQVISITI S INTENDI SEMPRE PER CONTRA / BANDO E LI MEDESIMI SOGGIETI ALLE SOPRADETTE PENE. / LI BARCAROLI CHE CONDVCESSERO PANE IN QVESTA CITTÀ E LE / VASSERO PERSONE CHE NE PORTASSERO CADINO NELLA PENA DE / DVCATI VINTICINQVE E D ESSERLI ABBRVCIATA LA BARCA E S / INTENDINO BANDITI PER ANNI DVE DA Q… TRAGHETTO IN / CVI ESERCITASSERO LA LA LIBERTÀ. / SIA L PRESENTE PROCLAMA STAMPATO PVBLICATO ET INCISO / IN MARMO ALLA PORTA DEL GHETTO RIVA DELL’OGLIO SANTI / APOSTOLI SAN MARTIN ET ALTRI LVOGHI PIÙ FREQVENTATI DA / CONTRAFACIENTI ACCIO RESTI PRESTATA L INTIERA OBBEDIENZA / ALLO STESSO NE POSSA ESSER ADOTTO PRETESTO D’IGNORANZA. / PER VENIRE IN LVME DE REI, SI ACCETTERANNO DENONCIE SECRETE / E SI FORMERÀ PROCESSO PER VIA D’INQVISITIONE CONTRO SIMILI CON / TRAFATTORI ONDE SI ESTIRPI VN DISORDINE SÌ PERNITIOSO NON SOLO / ALL INTERESSE DEL PVBLICO CHE A QVELLO DELL’ARTE DE PISTORI. / DAT. LÌ 27 OTTOBRE 1727. / GIO. BATTISTA LIPPOMANO INQUISITOR SOPRA DATII / CANDIDO QUERINI NOD. DELL’INQVISIT. / ADI 31 OTTOBRE 1727 PVBLICATO SOPRA LE SCALE / DI SAN MARCO E DI RIALTO ET ALTRI LOCHI”. Testo dell’iscrizione che si legge sul lato rivolto verso il Rio dei Santi Apostoli: “CAPITOLO CONTENVTO NEL QVI ADIETRO / PROCLAMA DELL’ILL.O ET ECCO SIG.R QVI / SOTTOSCRITTO INQVUISITOR SOPRA DATII / DE DI 27 OTTOBRE. / LI BARCAROLI CHE CONDVCESSERO PANE / IN QVESTA CITTA’ E LEVASSERO PERSONE / CHE NE PORTASSERO CADINO NELLA PENA / DE DVCATI VENTICINQVE OGNI VOLTA CHE CONTRAFFACCERO E D ESSERLI ABBRVCIATA / LA BARCA E S INTENDINO BANDITI PER / DVE ANNI QVEL TRAGHETTO IN CVI / ESERCITASSERO LA LIBERTA’. / GIO. BATTA. LIPPOMAMO / INQVSITOR SOPRA DATII”. Anno 1727.
  • Campiello Crovato, 5990. Chiesa di San Canziano iscrizioni sulla facciata e sull’architrave della porta: “INSTAVRATA / PAROCHIANORUM EXPENSIS / SEBASTIANIS DE RINALDIS PLEBANI TITVLATORVM / VIGILANTIA / ANNO DOMINI MDCXXVII”. Anno 1527.
  • Campiello Santa Maria Nova, 5999. Iscrizione sotto un edicola con la statua di un uomo selvaggio: “DVM VOLVITVR ISTE / IAD ASCR IVSTINOP VER / SALAMIS. CRETA IOVIS / TESTES ERVNT ACTOR”.
  • Fondamenta del Piovan, 6066. Iscrizione, sotto il bassorilievo di un angelo: “S.TA M.A NOVAS”.

SESTIERE DI SANTA CROCE

  • Fondamenta dei Tolentini, 172. Iscrizione: “HIC AD NVTVR / CLERI AD ITVS / PATERIT”.
  • Fondamenta dei Tolentini, 180. Iscrizione: “CONGREGATION / TOCIVS CLERI VE / NETIAR ANNO D. / MCCCCXXXXII / KLEND AVGVSTI”. Anno 1442.
  • Corte del Luganegher, 229. Iscrizioni sotto dei stemmi: “ANNO CHRISTI 1678 KALENTIS DECEMBR / FMISSIS HVIVS DOMVS EST DE BROCCH”, e “DOMVS HVIVS DIMIDIVM / POSSIDENT FRATES MAGGI”. Anno 1678
  • Campo Santa Maria Maggiore, 322. Scuola di Santa Maria Assunta, iscrizioni sugli architravi delle porte d’ingresso: “HEC EST VERA FRATERNITAS QVAM SPRETIS SECLI VI / TIIS SANCTA MARIA MAIOR PERDVCIT AD CELESTIAE”, e “MCCCCCVII DEL MESE DE MARZO FV FATA QVESTA SCOLA / IN TEMPO DE HI DISCRETI HOMENI S. ALEXANDRO / STRAZAROL VARDIAN ED S. BERNARDIN DA LA IVSTI / CIA SPECIER AVICHARIO ET DE HI SVI COMPAGNI”. Anno 1507.
  • Campo Santa Maria Maggiore. Chiesa di Santa Maria Maggiore. Iscrizione sull’architrave della porta d’ingresso: “DIVAE MARIAE MAIORI D”.
  • Calle de Ca’ Bernardo, 383A. Iscrizione sotto il busto di un angelo: “VISITA / DOMINE / HABITATIONES / ISTAS”.
  • Rio Terà Sant’Andrea, 469A. Decreto di proibizione degli Esecutori alla Bestemmia contro chi gioca in prossimità del monastero di Sant’Andrea: “IL SER.O PRINCIPE FA SAPER ET E P DELIB DELL’ECCE.MI S.RI / ESS.RI CONTRO / LA BIASTEMA CHE NON SIA PSONA ALCVNA SIA DI CHE STATO / GRADO COND SI VOGLIA NIVNO ECET CHE ARDISCA DI GIOCAR / A CARTE DADI BALLA PANDOLO ET ALTRI GIOCHI IN QVESTO LOCO / O VICINO ALLA CHIESA DELLE MONACHE DI S ANDREA ET ANCO / IL GIOCO DIL BALON … … … E LONTANO / DALLA CHIESA NE FERMARSI P TVMVLTVAR STRPITAR BIASTEMAR / O PFERIR PAROLE OBSENE NE FAR ATTI SCANDALOSI NE STENDER / LANE PER MEZZO ESSA CHIESA, ET ALTRE ROBBE CHE IMPEDISCONO / IL TRANSITO A QVELLA SOTTO PENA ALLI TRASGRESSORI DI BANDO / GALIA FRVSTA BERLINA PREGION AD ALB.O DI SVE ECC. CON TAGLIA / ALL’ACVSATOR IL QVAL SARA TENVTO SECRETO DI L. 200, DE PIC.LI / DELLI BENI DE TRASGRESORI CONVENTI ET CASTIGATI CHE SARANO / PVB LI X 7 1640, P BONAMIN COM PVB NEL LOCO SOPRAD. / ANTONIO CANAl / ALVISI MOC.O E. C. L. B. / PIERO DAG.O PRO. / TOM.O EMO NOD.”
  • Campo Sant’Andrea, 489. Scuola dei Pescatori, iscrizione sull’architrave della porta d’ingresso: ” …. …. …. / SOROR RAPHAELLA ZANE PRIORESSA / …. MAVRO / S. SAMARITANA QVIRINO SCRIPTVRA … “
  • Corte Canal. Iscrizioni sui due pozzi della corte: “PROVISORES / COMUNIS / ANNO / MDCCXXX”. Anno 1730.
  • Calle del Zinelli, 739. Iscrizione su un’arco: “CALLE PROPRIA DE OREGONI E FOND NE ALTRI NON LIA CHE FARE”.
  • Calle Nova de San Simeon, 703. Iscrizione: “DOMVNCVLAM IPSAM REDVXIT / IN AMPLIAM / EXIGVVS REBVS / ANIMOQVE MAXIMVS / PLEBANVS PRAESENS / MARCVS ANTONIVS QVERINI / ANNO MDCLXXXII”. Anno 1682.
  • Fondamenta San Simeon Picolo, 711. Palazzo Adoldo Spera. Aforisma sugli architravi delle finestre dell’ultimo piano: “BONUM EST IN DEO SPERARE”, e due bassorilievi con iscrizioni: “HAS O LECTOR AEDES EX HVMILI / IAMQUE COLLABENTE DOMO COL / LEGIO ET FABRICAE DIVORVM SI / MONIS ET IVDAE A LVCIA ADOLDA / QVONDAM LEGATA AERE PRPRIO / VICTOR SPERA IN AMPLIOREM HA / C QVAM VIDES FORMAM REPOSVIT / HVIVSCE REI NOLVI TE IGNARVM / VALE MDXX”, e “NVTRICES FVIMVS PVERI ET PIA CVRA RELICTI / QVI VIR MOX NOBIS HAEC MONVMENTA DEDIT / INDOLE DE ILLIVS SPES NOBIS CREVERAT INGENS / HANC TAMEN EXCESSIT NOMEN ET INDE TVLIT / NAM QVIA SPE VICIT VICTOR COGNOMINE SPERA EST / IN NOS IN DIVVM TEMPLA BENIGNVS OPVM / PROIN. QVICVNQ. LEGIS NOBIS GRATARE POLIQ. / ADSCRIBAS DONIS QVAE RATA VOTA CDVT”.
  • Fondamenta Rio Marin, 892B. Iscrizione su croce: “CONGREGA / TIONUM / MDXXVII”. Anno 1527.
  • Campo San Simeon Grando, 929. Ospizio Morosini, iscrizione: “HOSPITALE DI POVERE VEDOVE / ERETTO ET ISTITVITO GRATIS / PER IL TESTAMENTO DELLA / BONA MEMORIA DEL NOBIL / VENETO S. PIERO MOROSINI / FV DE S. ZVANE”.
  • Salizada de la Chiesa, 965. Iscrizione: “MDCLXX / AERE CAPITULI / SANCTI / SIMEONIS PROPH. AE”. Anno 1670.
  • Calle Larga dei Bari, 977. Iscrizione: “CALLE PROPRIA DEL REV / CLERO APERTA A BENEBLACITO / MDLXXVIII XIII AGOSTO”. Anno 1578.
  • Calle Gradisca, 984. Simbolo gnostico sull’architrave di una porta.
  • Campiello de le Strope, 1012. Iscrizione sull’architrave della porta d’ingresso: “DOMVS HAECA FVNDAM. AERE PROP. GAPLI / EXTRVCTA DIE 24 MEN. MAII A.D. 1762”, e iscrizioni ai lati del poggiolo del primo piano: “DOMUS CARLI / SCTI SIMEONIS / PROPHE ERRE / CTA MDXVI”, e “R.M D. SIMEONIS P.TAE CAPIT.M A / SOLO AERE PPRIO EXTRV / XII / PROCVRAN …. …. / FON…. …. …. “. Anno 1516
  • Rio Terà del Cazza, 1310. Iscrizione: “AEDESISTAS EX TESTAM.TO / CECILIAE AMIZO PRIMIS / PRESB ECCLAES IO DECOL.TI / LEGATAS AN. MCCCLXXIV / SED FENE DIRUTAS AD.UM / ..DU ANTONIUS PUPPO PRI.US / PRESB.ER AC SUCCESSORES / REFECERE / MDCCLXXIX”. Anno 1779.
  • Campo San Giacomo da l’Orio, 1506. Chiesa di San Giacomo dall’Orio. Decreto degli Esecutori alla Bestemmia contro i giochi in campo: “MDCXVI ADI XII AGOSTO / SONO PROHIBITI TVTTI LI GIVOCHI QVALI / SI SIANO IN QVESTO LVOCO PER TERMIN / ATIONE DELLI ECCELLI.MI SS. ESSECVTORI / CONTRA LA BIASTEMMA CON PENE / DI PREGIONE GALEA BANDO ET ALTRE / ET ANCO DE LIRE CENTO E CINQVANTA / DE PICCOLI ERA L ACVSATORI ET / CAPTORI / D. FRANCESCO EMMO / D. ANDREA MINOTTO / D. PIERO MORESINI / D. LORENZO CAPELLO / ESECUTORI CONTRO LA BIASTEMMA”. Anno 1616.
  • Campo San Giacomo da l’Orio, 1507. Teatro Anatomico, iscrizione “D.O.M. / MEDICORVM PHVSICORVM / COLLEGIVM”.
  • Campo San Stae, 1980. Scuola dei Tiraoro e Battioro, iscrizione:  “SCOLA DELL’ARTE / DE / TIRAORO E BATTIORO”.
  • Salizada San Stae, 1981. Campanile della Chiesa di San Stae, iscrizione sotto un angelo: “DOMINI / LOCVTVM / EST PER / ANGELVM / MDCCII”. Anno 1702.
  • Campo Santa Maria Mater Domini, 2177. Iscrizione su stemma scalpellato: “MALO MORI Q. FEDARI”.

SESTIERE DI SAN POLO

  • Ponte di Rialto. Iscrizione: “PASCHALE CICOGNA VENETIAR / DVCE ANNO CHRISTI MDXCI / CVRANTIBVS / ALOYSIO GEORGIO PROC M ANTONIO BARBARO / EQ ET PROC IACOBO FOSCARENO EQ ET PROC”. Anno 1591.
  • Palazzo dei Camerlenghi. Iscrizione: “ANDREA GRITTO / VENETIARVM / PRINCIPE / MDXXV”. Anno 1525.
  • Fondamenta de la Preson, Palazzo dei Camerlenghi. Decreto dei Provveditori al Sal a favore degli ortolani che scaricano le loro merci in Erberia: IL PRENCIPE FA SAPER / ET E D’ORDINE DELLI ILLVSTRISSIMI ET ECCELLENTISSIMI SIGNORI PROVEDITORI AL SAL COME QV / ELLI, HANNO LA TOTALE GIVRIDITIONE SOPR AL’ISOLA DI RIALTO CHE ESSENDO RISSOLVTA E / FERMA INTENZIONE DI SUE ECCELLENZE, CHE GLI HORTOLANI DI CHIOZA, PELESTRINA, M / ALAMOCO, SANTO ERASMO, VIGNOLE, ZVECCA, LIDO, TRE PORTI, E DI QVESTA CITTA’ E MUR / AN CHE VENGONO A VENDER IN QVESTA CITTA’ NELL’ISOLA DI RIALTO SOGETTA AL MAGIS / TRATO DI LORO ECCELENZE NEI STAH ASSEGNATI A MEDEMI ORTOLANI CHE E NELL ERB / ARIA CHIAMATA PESCARIA VECHIA POSSINO SMALTIRE LA ROBBA CHE CONDVCANO A BE / NERITIO E COMODO VNIVERSALE DELLA CITTA’ CON TVTTA SICVREZZA NE RESTINO IMPR / OPRIAMENTE MOLLESTATI O PREGIVDICATI DA CHI SI SIA FRVTAROL ERBAROL O ALTRA / PERSONA SI FA PVBLICAMENTE INTENDER CHE CADAVNO SIA CHI ESSER SI VOGLIA CHE AR / DIRA IN OGNI TEMPO DELL’ANNO A PORTAR DANNO A DETTI ORTOLANI FACENDOCI LEC / ITO CONTRO LA LORO VOLONTA’ ENTRAR NELLE LORO BARCHE ALLE RIVE DI DETTA / ERBARIA ET INGERIRSI A MANGIAR O PIGLIAR LA ROBBA DA ESSI CONDOTTA CON FORME / INDIRETTE O NON PAGANDO QVELLA INNANZI LEVARLA D’ESSE BARCHE SARA’ EVERA / MENTE PVNITO CON IRREMISSIBIL PENA DI TRE TRATTI DI CORDA E NON ESSENDO AB / ILE DEE ESSER POSTO VN’HORA DI BERLINA ET ALTRE PENE AD ARBITRIO DI SVE ECCEL / ENZE, ESSENDO CONVENIENTE CHE LE PERSONE, CHE PORTONO IN QVESTA CITTA’ VITV / ARIA SIANO BEN TRATTATI RESTANDO PERCIO’ GLI HORTOLANI STESSI OBLIGATI ET INCAR / ICATI IN CASO DI MOLESTIA, CAPITAR AL MAGISTRATO DI SVE ECCELLENZE A DARNE CO / NTO E NOTITIA PER LE PROPRIE RISOLVZIONI, SOTTO PENA ANCO A LORO D’ESSER CORR / ETTI AD ARBITRIO DI SVE ECCELLENZE, ET LA PRESENTE SIA SCOLPITA DI MA / RMO A CHIARA INTELLIGENZA DI CADAUNO / DATA DAL MAGISTRATO ECCELLENTISSIMO DEL SAL LI 13 MARZO 1688. / MARC’ANTONIO PASQUALIGO PR. / PIETRO LOREDAN P. / OTTAVIAN PISANI PR. / ANTONIO BOLLANI PR / ADDI 10 GIUGNO 1688. PVBBLICATA, PER ME GIACOMO PALACIOL COMANDADOR DEL DETTO / ECCELLENTISSIMO MAGISTRATO. / ILLARIO BONERI, SCONTRO, SAL CASS. ….LA. Anno 1688
  • Naranzaria. Proverbi e invocazioni.
  • Riva del Vin, 13. Fabbriche Nuove. Iscrizione: “PRINCIPATVS / LEONARDI / LAVREDANI / INCLYTI DVCIS / MDXXI”. Anno 1521.
  • Campo San Giacomo de Rialto. Chiesa di San Giacomo, abside esterna, iscrizioni: “SIT CRVX TVA VERA SALVS HVIC CHRISTE LOCO”, e “HOC CIRCA TEMPLVM SIST IVS MERCANTIB. AEVVM PONDER NEC VERGANT, NEC SIT CONVENTIO PRAVA”.
  • Campo San Giacomo de Rialto. Chiesa di San Giacomo, iscrizioni sulla facciata: “CORRVTAM TEMPLI EXTERIOREM PARTEM / NATALIS REGIA PLEBANVS ET PROTONOTARI / VS APOSTOLICVS INTERIORIS ETIAM RESARCI / TOR IN HANC AVGVSTIOREM FORMAM EXOR / NANDAM NON PARVM CVRAVIT / ANNO A IACTIS TEMPLI T VRBIS FVNDAMEN / TIS CENTESIMODECIMO SVPRA MILESIMVM / VIII KAL APRILIS / ANNO VERO CHRISTIANAE SALVATIS MDXXXI / VIII KAL APRILIS VRBIS ET TEMPLI / DIE NATALITIO”, e ” NE VICISSITVDO TEMPORVM INDVL / GEMTIAM PERPETVO PLENARIAM AB / ALEXANDRO III PONT MAX HVIC AEDI / MCLXXVII COLLATAM OBLITERARET / NATALIS REGIA PLEBANVS ET PROTO / NOTARIVS APOSTOLICVS P.C.”. Anni 1531 e 1177.
  • Campo San Giacomo de Rialto. Chiesa di San Giacomo, incisioni, un pesce e un’ostrica, su una colonna del portico.
  • Campo San Giacomo de Rialto. Fabbriche Nuove. Iscrizione: “PRINCIPATVS LEONARDI / LAVREDANI INCLITI DUCIS / MDXX”. Anno 1520.
  • Sotoportego del Banco Giro, 122. Decreto contro Antonio Rinaldi: “ANTONIO O SIA Z.ANTONIO RINALDI QU:C / COMO PUBLICO RAGIONATO SOLITO AD AS / STER AL QUADERNIER DEL PUBBLICO BANCO / DEL GIRO FU CAPITALMENTE BANDITO DAL / ECCELSO CONSEGLIO DE DIECI LI XIX LUGLIO / MDCCXLIII PER ENORME FALSITA ED INTAC / CO CRIMINOSISSIMO NEL MEDESIMO PUBBLICO / BANCO COMMESSO”. Anno 1743.
  • Erbaria, 132. Decreto degli Inquisitori sopra le tariffe con i prezzi di vendita della frutta: “TARIFA DELLE VTILITA DEL / PESADOR DE FRVTTI FRESCHI / STABILITA DAL MAGISTRATO ALLE TARIFFE / APPROVATA DAL CONS.O ECC.O DI 40 / AL CRIMINAL AL 1726 16 MARZO / OLTRE LE QVALI NON POSSANO NE IL / PRINCIPAL NE LI SOSTITVITI TVOR / NE DI MANDAR COSA ALCVNA SOTTO / LE PENE DELLE LEGGI CON IL PESO DI CADAVN CESTO / CORBA SOMMA CASSA O ALTRO COLLO / DE FRVTTI HAVER DEBBA COME SEGVE / SINO A LIRE 60 DI PESO SOLDI VNO — 71 / SINO A LIRE 200 SOLDI DVE —72 / PER QVALSIVOGLIA MAGGIOR SVMMA DI / PESO SOLDI QVATTRO — 74 / GIO BATTA LIPPAMANO INQ. / FRANCESCO BATTAGGIA INQ. / SIMON. CONTARINI INQ. / NICOLO MARCHESINI SEC.O”. Anno 1726.
  • Naranzeria, 139. Fabbriche Nuove. Iscrizione: “ANNO DOMINICE / ICARNATIONIS MDXIX / PRINCIPATVS LEONARDI / LAVREDANI XVIII”. Anno 1519.
  • Casaria, 204. Iscrizione sotto bassorilievo di San Lorenzo: “P. ZIANVS PR. / DONO. DEDIT / MCCV”. Anno 1205.
  • Calle Do Mori. 433A. Iscrizione: “1649 / DEI SCO / DI SANTO / ALVISE / DI VENE”. Anno 1649
  • Parangon, 493. Iscrizione sotto un leone marciano: “PVBLICO SAZZO E / BOLLO DI TINTVRE / DE PROV.RI DI COM.”
  • Calle Toscana, 539. Iscrizione su arco: “PER IVRIDISTION / DE LA CALE DI GRADENIG”.
  • Calle de la Madona, 573. Iscrizione sul barbacane: “PER LA IVRIDICIOM DI / BARBACANI”.
  • Campiello dei Sansoni, 899. Iscrizione: “D.O.M. / AD PERPETVAM MEMORIAM / VETVSTE FAMILIAE SANSONI JVRA / VNACVM RIPA / OLIM CLAVSA MVRIS / IN SVPPOSITAM AREAM / ALBIS LAPIDIBVS LINEATAM / AB ANNO MDCCIII / FAMILIIS ASTORI ET BALICO / PRIVATIVE ASSERTA ET FIRMATA / AMPLISSIMIS SVFFRAGIIS / CONSILII DE XLCV DIE III AVGVSTI / MDCCLXXXVI”. Anno 1736.
  • Calle de l’Ogio o de la Rugheta, 1072. Iscrizione: “S. AP. / D.O.M. / PLEBANO TANTVM HAE DOMVS / SPECTANTES A FVNDAMENTIS IN / AMPLIOREM FORMAN CONSTRVCTAE SVNT / SVB REGIMINE AC DILIGENTIA / STVDIOQVE NEC NON PIETATE SVMA / RMI ALOYSII DOCTORIS PEZZI / TEMPLI HVIVS PASTORIS / DIVO APOLLINARI DICATI / ANNO DOMINI MDCCXLVIII”, anno 1748; e all’angolo con Rio Terà Sant’Aponal: “SIGNU SANTI / APOLI NARIS”
  • Calle del Campaniel, 1252. Scuola dei Pistori e Scuola dei Tagiapiera, iscrizione su architrave di una finestra: “NEL TEMPO D SER ZVANE DE LOVI PISTOR A S. APONAL / GASTALDO E COMPAGNI MDVIII A DI II DE MARZO”, e iscrizione sotto il bassorilievo dei Quattro Santi Coronati: “MDCLII SCOLA DI TAGIAPIERA”. Anni 1508, 1652.
  • Calle del Campaniel, 1258. Iscrizione: “D.O.M. SANCTII APOLLINARIS / REVERENDI TITVLATI DOMOS HAS / IN HANC / FORMAM / AERE PROPRIO REDVXERVNT / ANNO DOMINI / MDCCCXVI”. Anno 1716.
  • Calle del Ponte Storto, 1276. Iscrizione: “DOMVN HANC / COLLAPSAM DIRVPTAM / AC PROPE NEGLECTAM / CVRA ET PIETAS / ANGELI ARCHIPREAESBITERI TASSIS / PRIMAEVO IVRI RESTITVENS / POSTERITATI AC PERPETVITATI / REAEDIFICAVIT / ANNO PRIMO SVI PLABANATVS / MDCCXV”. Anno 1715.
  • Ponte dei Meloni, 1345A. Scuola dei Mercanti, Madonna della Misericordia con iscrizione: “CONFRATERNITAS / DIVAE MARIAE / MERCATORVM”.
  • Ponte dei Meloni, 1345B. Iscrizione: “EX LEGATO D.FRANCISCI DEDO / AN. MCCCXIX / PROXIME INCENDIO COSVMPTAE / MOX A FVNDAMENTIS ERECTAE / AN. MDXCI”. Anno 1591.
  • Calle dei Boteri, 1574. Iscrizione sotto bassorilievo della Madonna col Bambino: “MDLXXXVIII / AUXILIUM / CHRISTIANORUM”. Anno 1588.
  • Calle dei Boteri, 1735. Iscrizione sotto stemma della famiglia Comendoni: “INCEND. COSVMPT. / RESTITVIT ANT / COMENDVNVS / MDXXXII”. Anno 1532.
  • Calle del Campaniel, 1851. Chiesa di San Cassiano. “ORATE / PRO FIDELIBVS DEFVNCTIS / IN PACE CHRISTI / HIC / QVIESCENTIBVS”.
  • Ponte dei Morti, 1854. “1686 / ADI 18 ZUGNO / BVDA / FV ASEDIATA / ET ADI 2 SET / TEMBRE FV / PRESA / 1686”.
  • Campo San Polo, Chiesa di San Polo, abside esterna. Decreto degli Esecutori alla Bestemmia contro chi commercia intorno alla Chiesa di San Polo: “MDCXI ADI X AGOSTO / SONO PROIBITI TVTTI LI GIOCHI QVALI SI / SIANO ET ANCO IL VENDER ROBBA / METTER BOTEGE INTORNO A QVESTA / CHIESA PER DELIBERAT.E DELLI ECC.MI S.RI / CONTRA LA BIASTEMA CON / PENA DI PREGIONE GALEA BANDO ET / ANCOO LIRE TRECENTO DE PICCOLI / TRA L’ACCVSATORE ET CAPTORI / D. ZORZI FOSCARINI / D. MARCO TRIVISAN / D. BARBON MORESINI / D. ANTONIO BARBARO / ESEQVTORI CONTRA LA BIASTEMA”. Anno 1611.
  • Campo San Polo, Chiesa di San Polo, abside esterna. Iscrizioni: “DEO REIDIFICATVM 1702”, e “DOMINE QUID ME / UIS PACERE / AN. MDCCCIV”.
  • Calle del Magazen, 2085. Oscura iscrizione illeggibile: “CHE OHO SITERA / AN…. ….RIMENTO! NA / ….ENET …MANET.. XV”. Anno 1518.
  • Salizada San Polo, 2093. Iscrizione sull’architrave della porta del campanile: “MCCCLXII DI XXII DE DECEMBRIO FO / FATO QVESTO CHMPANIL SIANDO PERCHVR / ADOR LO NOBELE HOMO MISER FELIPO / DANDOLO”. Anno 1362.
  • Salizada San Polo, 2099. Iscrizione: “D.O.M. / AEDES CAPITULARES / A FUNDAMENTIS RESTITUTE / ANNO MDCCLXXIII / MARCO LANFRANCHI PLEBANO”.
  • Salizada de la Chiesa, 2266. Iscrizione incisa sull’architrave della porta: “OCTAVIANVS GRIMANVS D M PROCVRATOR DE CITRA”.
  • Campo Sant’Agostin, 2305 . Iscrizione dove esisteva la colonna d’infamia di Bajamonte Tiepolo: “LOC. COL. / BAI. THE. / MCCCX”.
  • Campiello di San Zuane. Scuola di San Giovanni Evangelista, iscrizioni sull’arco d’ingresso alla corte: “RESTAVRATVM / ANNO MDCCXXXI”, e ” SVMPTIBVS FRATRVM ET DILIGENTIA / PRAESIDENTIVM MCCCCLXXXI”, e “DIVO IOANNI APOSTOLO ET EVANGELISTAE / PROTECTORI ET SANCTSSIMAE CRVCI”. Anni 1731 e 1481.
  • Campiello di San Zuane. Scuola di San Giovanni Evangelista, iscrizioni sulla facciata della Scuola e sull’architrave della porta d’ingresso secondaria: “DILECTO DOMINI DISCIPVLO SACRVM IN QVO SANCTAE LIGNVM CRVCIS INTRA ET / VENERARE SALVTIS OPVS MEMOR QVO PRECIO SIS REDEMPTVS MDXII”, “MCCCXLVIIII FO FATO QVESTO LAVORIER P. MISIER LO VARDIAN DE LA SCOLA DE MISER SEN ZUANE VANGELISTA E PER LI SOI / CONPAGNI E DELI BENI DELA SCOLA E CON LAIDA D. LI NOSTRI FRARI E FO FATO CON VOLE.TA DEL NOBILE OMO MISER IACOMO BADOER / DITO DA PERAGA POR DEL DITO LOCO E CON COSE.TIMENTO DEI  NOBILI OMENI MISIER MATIN BADOER DE SEN IACOMO DEL ORIO E MISER MAR.I / BADOER DE SENTOSTINA E MISER ZANI BADOER DITO DA PERAGA E MISER MAFIO BADOER DESNTOSTINA E MISER FELIPO BADOER / E SER ALBER.TIN SO FRAR. TVTI CAVI E PA.TRO.I DEL DITO LOCO E P. SIER BO.TOLAMIO DIT. MAZVCO P.COLATOR DEL SOVRADIT. MI.S LO PRIOR”, e ” MCCCCLIII ADI VIII MARZO FO CONPIDO / LA PRESENTE FABRICHA DE QVESTO AL / BERGO FATO TVTO DA NVOVO DI BENI / DE NOSTRI FRADELI BATVDI DE MIS / SAN ZVANE EVANGELISTA IN TEMPO DEL / NOBELE HOMO MIS MARCHO BADOER / FO DE MIS NICHOLO PRIOR DEL DITO LV / OGO E DEL PROVIDO E DISCRETO OMO / MIS IACHOMO TATARO VARDIA / GRANDO DE LA DITA SCVOLA / CON SVO CONPAGNI”. Anni 1512 e 1453.
  • Campiello di San Zuane. Iscrizione incisa sull’architrave della porta d’ingresso del cimitero: “CEMETERIVM”.
  • Sotoportego de la Laca, 2458. Ospizio Badoer, iscrizione: “MCCCCXIIII IN TEMPO DEL EGREGIO ET NOBEL HOMO MIS NICOLO’ BADOER PRIOR / DE QVESTO LVOGO DEL MESE DE AGOSTO FO PRINCIPIADA QVESTA FABRICA E COM / PLIDA DI BENI DE LA SCVOLA DI BATVDI DE MIS S.ZVANE EVANGELISTA PER / LA CONCESSION FATA ALA DITA SCVOLA PER LO DITO MIS LO PRIOR DE L’HOSPEDAL / ET DE LA RIVA CHE IERA SOTO LA CAXA DE LA DITA SCVOLA”. Anno 1414.
  • Campo San Stin. Iscrizione sul pozzo del campo: “JACOPUS BARBAR / PROVISOR COMVNIS / AD VNIVERSITAE / COMODVM CO / STRVI FECIT MDVIII”. Anno 1508.
  • Ramo Pisani o Barbarigo, 2765. Palazzo Barbarigo. Aforismi incisi sull’arco dei portali d’acqua sul Canal Grande e sul Rio de San Polo: “DOMINVS CVSTODIAT INTROITVM ET EXITVM TVVM”, e “IN TE DOMINE SPERAVI NON CONFUNDAR IN AETERNVM”.
  • Campiello San Tomà, 2817. Iscrizioni: “D.O.M. / A FUNDAMENTIS IN HANC MELIOREM / FORMAM RESTITUIT / IO. BAPTAE BRVNELLI DILIGENTIA / ANNO SUI PLEBANATUS V. / DNI VERO MDCCXXXIX / ANNVENTE CAPITVLO”. Anno 1739.
  • Campo San Tomà, 2822. Iscrizione sotto lo stemma della famiglia Panzanio: “PL. / LVDOVICO / PANZANO / MDXCVII”.
  • Campiello del Piovan. 2870. Scuola di San Tomaso, iscrizione: “A NOME DE XPO AMEN AD HONOR Y STADO DEL BI / ADO APLO SC TOMADO A REMIXIO / D OGNI PRCATOR / MCCCLVIII DL MESE D MAZO FO FATA E COMEZADA / QVESTA BNDETA SCOLA D MIS SE TOMA APLO GASTOL / DO S MAFIO NADAL E VICARIO NICOLETO DA E STORE SC / RIVAN S FELIPO NADAL DGAN S PIERO BON DAL FERO E S FR / ACESCO VERIER E S PIERO ZIMADOR E S NICOLO BERETER E / PIERO GALEDER E S LOREZO TENTOR E S ANTONIO GALED / ER E S ANDREA OREXE LACOMELO CALEGER NOZOLO GA / STOLDA DONA NICOLOTA E DEGANA DONA KTARINA DAL / A SOSA LA QUAL SCOLA FO TRATA D UNA MARIEGOLA CH / COPARSA IN MCLXXXVIII DEL MESE D AVRIL”. Anno 1358
  • Campiello del Piovan, 2870C, Iscrizione: “IO MARIA LINVSCIO / AERE PROPRIO / ANNO QVARTO SVI / PLEBATVS / MDCLXVII”.
  • Campiello del Piovan, 2870. Iscrizione sotto un sepolcro: “MCCCLXXV DIE XVII NOUEMBRIS”, e “ULTIMA QUEM DOMUS HEC RETINET VIR / TUTE REFULSIT NOBILIS ET SAPIES AUDAX / PROB ATQ VIRILIS QUI PROLES TRIBUIT NOMEN / PRIULANA IOHANNES ARMIGER HOSTRICUS / QUOCIES DOMINATIO IUSSIT HUNA AD BE / LLA TRAHI VENETAM FREMITANCIA CORDA / ABSQUE TIMORE VALENS PATRIAE DEFEN / DIT HONORES GRANDIBUS EXTOLLI QUI / LAUDIBUS EQUORE TERRA DENIQUE PROM / ERUIT SOBOLI DEDIT ATQUE NITOREM”. Anno 1375.
  • Campo San Tomà, 2857. Scuola dei Calegheri, iscrizioni incisa sull’architrave della porta: “MCCCCLXXVIIII / ADI XIIIII SENBRIONE / TEPO DE M POLO DE MASLVCHADE / GRIGVOL ZUANE”, e “1446 ADI 14 XB / FV COMPRADO / QUVSTA SCOLLA / DE L’ARTE / DI CALEGERI”; e “MDLXXX / IN TEMPO DE MIS / MARCHO CAPO / GROSSO DAL / CHAMPANIEL / GASTALDO ET / MISTRO ZVANE / DAL FRATE MAS / ET MISTRO GIVLI / DA LA NOVIZA / SCHRIVAN ET / CHONPAGNI / FV RESTAVRATA”. Anni 1479, 1449 e 1580.
  • Campo dei Frari. Chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari, in prossimità della Cappella Corner, iscrizioni: “D.O.M. / VRBANO BOLZANIO BELLVNENSI / MINORITANAE FAMILIAE SACERDOTI / SVMMAE INTEGRITATIS ET INNOCENTIAE / QVI GREACAS LITTERAS EXTORRES / IAM PRIDEM ET PROCVLA TERRA / ITALIA EXVLANTES NOBIS SVMMA / TVM DOCENDI TVM SCRIBENDI / LAVDE PRINCEPS ASSERVIT / PIERIVS VALERIANVS BOLZANIVS / EX FRATE NEPOS INSTITVTIONIS / EDIFICATIONISQ MEMOR POS / VIXIT ANN. LXXXI M.III.D.XII / IN VOLVNTARIA PAVPERTATE / FELICISSIMVS IN OMNES QVOD / POTVIT SEMPER OFFICIOSVS / NVLLI VNQVAM INTRIVS / LOC PRAECEPTORI MAIORVM SVOR / CONCESSERE CORNELII PATRONI / MDXLV M APR”, e “DEO. O. M. / PIERIO VALERIANO BOLZANIO / BELLVNENSI / CVIVS SI NEGOTIA DIV APVD / SVMMOS PRINCIPES CYRATA NORIS / NIHIL EVM VNQVAM LEGERE NE / DVM SCRIBERE POTVISSE DICAS / SIN QVAE MVLTA TAM DOCTA / SCRIPSERIT IN SPICIAS / NVLLI HOMINVM OTIA QVIETIORA / CONTIGISSE IVDICES / IO CORNELIVS FANTINI PATRITII / VENETI FIL. ET FRATRES LO / CVS AMICO SVO INTIMO / VNANIMES CONCESSERE”. Anno 1545.
  • Campo dei Frari, Chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari. Iscrizione: “HD MCCCLXI FUIT IGEP / …. ISTVO CAPALLE PER / …. “. Anno 1361.
  • Campo dei Frari, 2999. Scuola della Passione, iscrizione: “SCVOLA DELLA PASSIONE”.
  • Campo dei Frari, 3005. Scuola dei Milanesi. Iscrizione: “RENOVATA / 1691 / AD USO DEL STAND.ARD / DI / STO GIO BATTA / STO AMBROGIO / STO CARLO BOROMEO / PROTETORI DELLA / NATIONE MILANESE”.
  • Campo dei Frari. Pilo del pennone, iscrizione: “FATTA DEL ANO MCCCCLXX”, “RENOVATA ADI 20 MARZO MDCCLXV”, “RIPOSTA QUI LI 27 APRILE 1828 DA D.V.Z.”. MCCCCLXXVIII”, e “RENOVATA ADI / 20 MARZO / MDCCLXV”. Anni 1478 e 1765.
  • Campo San Rocco. Absidi esterne della Chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari, iscrizione su sarcofago: “MCCCXXII / MENSE IENVARII / DIE XVIII … / NTE … DXS / ANDREAS SIGNOLO / DE COFINIO SCI / PANTALEONIS O / RATE PROEO”. Anno 1322.
  • Campo San Rocco, 3050. Scuoletta di San Rocco, iscrizione: “VRBIS DIGNITATI ET COMMODO POPVLI / TEMPLVM VISENTIS / EX COLLEGII ROCHINI LIBERALITATE / ERECTA MDXVI / REFECTA MDCCLV”. Anni 1516 e 1755.
  • Calle Tintoretto, 3058. Chiesa di San Rocco, sul bordo vicino al selciato, iscrizione: “SPES FRATERNITAS SANCTI ROCHI IN DEO EST”.
  • Ramo Cimesin, 3078A. Decreto del Consiglio dei Dieci contro chi gioca nelle Chiovere in prossimità della Scuola di San Giovanni Evangelista: “IL SER. PR: FA SAPER ET PER ORDINE DEGLI / ECC. SIG. CAPI DEL ECE.CO CON.O DI X / CHE NON SIA ALCVNA PERSONA DI CHE GRADO STATTO / O CONDICIONE ESSER SI VOLGIA CHA ARDISCA DI GIOCAR / A CARTE BALLA BALON PANDOLLO BORELLE O D ALTRO / QVALSISIA GIOCO CHE IMAGINAR SI POSSA NE MENO / FAR ALCVNA REDVTIONE SCHANDALOSA TVMVLTVAR O STRIPITAR / IN TENPO ALCVNO NELLE CHIOVERRE DELLA VENERANDA SCOLA DI / SAN GIO. EVANGILISTA SOTTO QVELLE PENNE MAGIOR CHE PARERANO / A LORO ECC. ET IL PRESENTE SIA PVBLICATO ET AFFISSO NELLE PREDETTE / CHIOVERE A CHIARA IN TELIGENSA DI CADAVUNO / 1668 ADI 10 SETT. PVBLICATO NEL CONTRA SCRITTO LVOCHO PER ME / ISEPPO GALLEADI CHOMANDADOR”. Anno 1668

SESTIERE DI DORSODURO

  • Campo della Salute, 1. Seminario patriarcale, iscrizioni da chiese soppresse.
  • Rio Terà dei Saloni, 68. Aforisma inciso sull’architrave di una porta: “DEO ET PATRIAE OMNIA DEBEO”.
  • Rio Terà dei Catecumini, 119. Emblema della Scuola Grande della Carità con iscrizione: “MDXXVI / IN TEMPO DE MISIER ZVANE DI / STEFANI VARDIAN GRAMDO. Anno 1536.
  • Calle de Mezzo, 136. Emblema della Scuola del Santissimo di San Gregorio con iscrizione: “CHASA DEL S. / SACRA.O DE SAN / GREGORIO / IN T.O DE M. / TOMASO PINEZI / GASTAL. E CONPA. / MDLXXIIII”. Anno 1574.
  • Fondamenta Zattere allo Spirito Santo, 274. Decreto dei Provveditori sopra i Monasteri contro chi ormeggiava barche e schiamazzava in prossimità della Chiesa dell’Umiltà (e di San Servolo): “IL SER.MO PRINCIPE FA SAPER E DI ORD. DELL ECC.MI S.RI / PROV.RI SOP.A LI MONAST.RI DI VENET.A E DOGADO / CHE NO SIA ALCVNA PSO.A DI CHE GR.DO STA.O E CODITI.N / SI VOGLIA NIV.O ECCETTV.TO CHE ARD.CA DIST.R LIG.R / BARCHE MARC.NE FREG.TE BARCHE DA LEG.NE NE MENO / PI.TE P.MEZO LA CHIE.A ET MONASTET.O DI S. SER.LO ALL’VMI.TA’ / NE MA.CO IVI TVMVLTU.R STREPPIT.R NE DIR PAR.LE OSCENE / ET INDICE.A SOTTO INREMISS.BIL PENA ALLI CONTRAFAT.RI / DI COR.A PREG.N BA.DO GALIA ER ALT.E AD ARBIT.O DI / SSS.RTE ECC.ME ET DI PIV DI PAGAR LIRE C.TO DA ESSER DATI LA MITA ALL’ACCVSAT.R CHE SARA’ TEN.TO SECR-TO / ET L’ALT.A MITTA A’ CHI FARA L’ESSECVTIONE / DATA DALL OFF.O DI IIII AGOSTO MDCXXV / FRAN. CO MOR.NI PROV.R / LVN.DO MOCENIGO PROC.R PROV.R / FRANC.O ERIZZO K.R PROC.R PROV.R / FELIPPO GARZONI SECRET.O”. Anno 1625.
  • Sotoportego Santi, 311. Targa corrosa dal tempo attinente alla Vergine Maria Immacolata.
  • Fondamenta Soranzo de la Fornace, 324. Stemma della famiglia Ottoboni con iscrizione: “AEDES QUAS FLAMMA REPENTE CONSVMPSIT / PETRI CARDINALIS OTTHOBONI FERVIDA CARITAS / REPARAVIT ANNO DOMINI 1703”. Anno 1703.
  • Calle Barbaro, 352. Iscrizione sulla facciata del palazzo Dario Barbaro, prospicente il Canal Grande: “VRBIS GENIO IOANNES DARIVS”.
  • Campiello allo Spirito Santo, 396. Decreto degli Esecutori alla Bestemmia contro chi giocava in prossimità del Monastero e del Chiesa dello Spirito Santo: “IL SERENISSIMO PRENCIPE FA SAPER ET E PER DELIBERATION / DEGLI ILL.MI ET ECC.MI SS.RI ESSECVTORI CONTRO LA BLASTEMA / CHE NON SIA ALCVNA PERSONA SIA DI CHE GRADO STATO / O CONDITION ESSERE SI VOGLIA CHE ARDISCA DI GIOCAR / AD ALCVN GIOCO CHE DIR O IMAGINAR SI POSSI ALLA CHIESA / DI QVESTA CITTA’ ET LVOGHI CIRCONVICINI NE IVI / STREPITAR TVMVLTVAR O VSAR ALTRI ATTI CHE POSSANO / RENDER SCANDOLO SOTTO PENA ALLI CONTRAFATTORI / DI BANDO PREGGION GALERA FRVSTA BERLINA ET ALTRE / AD ARBITRIO QVALLI ANCO SARANO IRREMISIBILMENTE / DATE A QVELLI CHE ARDISSERO PROFERIRE QVALVNQVE / BESTEMIA O PAROLE DI OBSENITA’ CONTRO L’VSO DEL VIVER / MODESTO CON TAGLIA ALL’ACCVSATOR IL QVAL SARA TENVTO / SECRETO DE LIRE DVSENTO DE PICOLI DELLI BENI DE DELINQVENTI / MDCLVIII DIE XXV APRILE / GIO. PISANI / CARLO CONTARINI / ANTONIO ESSECVTORI CONTRO LA BESTEMIA / GIACOMO DONA”, e “ADI’ 26 agosto 1732 / IL SVDETO FV REPVBLICATO DI ORDINE DELI / IN.MI ET ES.MI SI.RI ESSECVTORI ALLA / BESTEMIA FV PVBLICATO PER NICOLO / DAMIN COMANDADOR ASIOSIA OBEDITO / NICOLO CORNER ESSECVTOR / GIO. EMO ESSECVTOR / ZORZI CONTARINI K ESSEC.OR / GE.MO VALIER NO.RO”. Anno 1653, replicato nel 1732.
  • Fondamenta Zattere allo Spirito Santo. Scuola dello Spirito Santo, iscrizione: ” D.O.M. / PRIVILEGIORUM / ANTIQUISSIMAE / ARCHI-CONFRATERNITATI / SPIRITUS SANCTI / M.CCCC.L.XXXXII / PIUM MONUMENTUM”. Anno 1492.
  • Fondamenta Zattere allo Spirito Santo. Chiesa dello Spirito Santo, iscrizione: “HIER.S DE PRIOLIS / LAV. F.V. / MDXXII”. Anno 1522.
  • Campiello drio ai Incurabili, 426. Ospedale degli Incurabili, iscrizione: “EX PIO / LAVRENTII ZANTANI / LEGATO / NOVISSIMA HAEC PARS / CONSTRVCTA / M.D.CXIIII”. Anno 1614.
  • Rio Terà San Vio, 479. Iscrizione scalpellata
  • Fondamenta de Ca’ Bragadin, 587. Ospizio, iscrizione: “MVLIERIBVS / PIAE LEGATA / ANNO / LAUS MCCCCXXXII”. Anno 1431.
  • Rio Terà Antonio Foscarini, 877A. Aforisma inciso sull’architrave di una porta-finestra: “SOLI DEOS LAVS HONOR ET GLORIA”.
  • Rio Terà Antonio Foscarini, 878C. Aforisma inciso sull’architrave di una porta: “FORTITVDO MEA DEVS”.
  • Calle Nova Sant’Agnese, 880. Aforisma sul parapetto della terrazza: “NIHIL DOMESTICA SEDE IOCVNDIVS”.
  • Campo Sant’Agnese. Iscrizione sul pozzo del campo: “DONATVS TEVPVLVS / PROVISOR COMVNIS / MDXX”. Anno 1520.
  • Fondamenta Zattere ai Gesuati. Chiesa di Santa Maria del Rosario vulgo dei Gesuati, iscrizione: “D.O.M. / IN HONOREM / VIRGINIS DEIPARAE / TITULO ROSARII / PIORUM AERE COLLATO / AN. M.DCC.XXXVI”. Anno 1736.
  • Fondamenta Zattere ai Gesuati, 919. Bocca di leone, iscrizione: “DNCIE CONTRA LA SANITA’ / PER IL SESTIER / DE OSSO DURO”.
  • Campo de la Carità, 1050. Scuola Grande della Carità, bassorilievo di San Leonardo con iscrizione: “MCCCLXXVII FO FATO QVESTO LAVORIER / A ONOR DE DIO E DE LA VEGENE MARIA E DEL GLORI / OXO CHONFESOR MIS SEN LVNARDO E IN MEMVO / RIA DE TVTI CHE INLOSO SANTO DI FO CHOMEN / CADA E CREADA QVESTA SANTA FRATIRNITA / DE ESCHVOLA” . Anno 1378.
  • Calle dei Cerchieri, 1268. Iscrizione: “D.O.M. / DOMVS OCTO CONG EX TEST / D. IO CAVALLARII / MCCLII / EX R. COLLEGII DECRETO A / FVNDAMENTIS INSTAVRAT / ANN. DNI MDXCVIII”. Anno 1598.
  • Calle de le Romite, 1308 Aforisma inciso sul davanzale di una finestra: “SI DEVS Ẽ PRO NOBIS QVIS CON …”.
  • Campo San Trovaso. Iscrizione sul pozzo del campo: “FLAMINIO / CORNELIO P.C. / AQVAE SALVBRITATE / RECVPERANDA / PVTEVS FVNDITVS RENOVATR / ANO MDCCXXIII”. Anno 1723.
  • Campiello del Magazen, 1372 sul Rio de San Trovaso. Iscrizione scalpellata.
  • Campo Ognissanti. Chiesa degli Ognissanti, iscrizione: “D.O.M.E.O. / HOC TEMPLVM CONSECRATVM / FVIT PER R.D.D.HIER REGETINV / EPISCOPVM CAPRVIENSEM TE= / PORE R.D. LVCIAE MICHAEL ABB. / ANNO D. MDLXXXVI / XI KAL. AVGVSTI”. Anno 1596.
  • Campo Ognissanti, campanile. Decreto degli Esecutori alla Bestemmia contro chi gioca in questo campiello : “L.D.S. / IN QVESTO CAMPIELLO ET NELLA CORTE QVI VICINA / DELLI PARLATORII SONO PROHIBITI LI GIOGHI / QVALI SI SIANO PER DELIBERAZIONE DELLI / ECC.MI SIG.RI ESSECVTORI CONTRO LA BIASTEMA / CON PENA DI BANDO GALLEA ET PREGGION / ET ALTRE PENE AD ARBITRIO ET ANCO DE LIRE CENTO E CINQVANTA DE PICCOLI FRA / L’ACCVSATOR ET / CAPTOR / DATA IL XXII FEBRARO MDCX / D. NICOLO FERRO ESSECVTORI / D. ZORZI FOSCARINI CONTRA LA / D. VIDAL LANDO BIASTEMA ELETT / D. ANTONIO BARBARO DALL’ECC.SO / CONS.O DI X”. Anno 1610.
  • Campo Ognissanti. Iscrizione sul pozzo del campo: “MDLXX PRIMEIVNII / SOROR CATTARINA / SACRISTANA TEMPO= / RE REVERENDAE MTRIS / SORORES MARIAE PER= / PETVAE ABBATISSAE / HOC PVTE VM.F.F.”. Anno 1570.
  • Fondamenta Zattere al Ponte Longo, 1473. Scuola dei Luganegheri, iscrizione: “SCUOLA DELL’ARTE DE LUGANEGHER COMPRATA CON IL DINARO DI DETTA ARTE L’ANNO MDCLXXXI” e “RISTAVRATA A / MIGLIOR / COMODO DE / FRATELLI DI DETTA ARTE / DELL’ANNO / MDCLXXXIII”. Anni 1681 e 1683.
  • Campo San Basegio, 1523. Scuola di San Costanzo o degli Acquaroli, iscrizione sull’architrave della porta d’ingresso: “DOMVN HANC VETVSTATE / DERVPTAM PROPRIO AERE / INSTAVRAVIT IOSEPH STVPA / HVIVS TEMPLI ANTISTES / ANNO MDCLXIII VII 7BRIS”. Anno 1663
  • Campo San Sebastiano, 1686. Chiesa di San Sebastiano “TEMPLVM HOC CON / SECRATVM FVIT ANNO / DOMINI MDLXII / TERTIA DNICA POST PASCA /  PR DOMINV IOANE FRANCISCU DE RVBEIS EPM AVSE”, e “HOC TEMPLVM DIVI SE / BASTIANI A FVDAMENTIS / INSTAVRATVM FVIT / ANNO DOMINI / MDXLVIII”, e “ANNO MDCXXX / DVM TOTA HAEC CIVITAS MORBO PESTILENTIALI LABORARET / SAEVAQ. LVES VNDEQVAQ. MISEROS CIVES INVADERET / NEC ALIVD QVAM INTER MORIENTES MORTVI / AC INTER MORTVOS MORITVRI OB OCVLOS / APPAREPET POPVLVS DEVOTVS AD HANC ECCLESIAM / CVCVRRIT DIVO SEBASTIANO SVPPLICITER SE / VOVIT SICQ. AB OMNI CORRVPTIONE SERVATVS / PRISTINAE SANITATIS COMPOSFACTVS EST / ANNO MDCXXXI. XXI. NOV. / SER.MO FRANC.O ERIZZO DVCE”. Anno 1562, anno 1548, anno 1630.
  • Campo Anzolo Rafael, Chiesa dell’Angelo Raffaele. Bassorilievo di Tobiolo e l’Arcangelo Raffaele, iscrizione: “SEPTENIS DEPTIS ANNIS DE MILLE DUCENTIS / CUM FUIT UNDENA MADII LUX AC DUODENA / HEC EST SACRATA DOM A TOB. LUCE NOTATA / SI PENITENS VADIT ANNO PENAM RELEVABIT” e “SERVAT ET E CAELIS MEDICAMEN NOS. RAPHAEILIS / HOC TEMPLUM AUGUSTUM IAM LONGA AETATE VETUSTUM / A FUNDAMENTIS DEVOTE MUNERE GENTIS / HAC FUIT AD TECTUM SPECTANDA MOLE PERFECTUM / MDCXVIII”. Anno 1618.
  • Campo Anzolo Rafael. Iscrizione sul pozzo del campo: “MCCCXLVIIII. TOI XV O.LVIO / MARCHO .RI.R FIIO CHEFO .O / D.ANTVONO .RI.R .O S. / B. ME FECI”. Anno 1349.
  • Salizada de la Chiesa, 1746. Iscrizione: “GRATIOSVS DGIOANNINIS PER TIT. / HVIVS AECC.AE AERE PROPRIO / A FUNDA AEDIFICAVIT / ANNO DNI MDCXXV / IVIIS MARTII”. Anno 1625.
  • Fondamenta de la Pescaria, 1747. Iscrizione: “PRIMVS TITVLATVS / CHRISTOPHRVS STVPA / AERE PROPRIO / INSTAVRAVIT / ANNO MDCLXXVI / KALENDIS MARTY”. Anno 1676.
  • Campo San Nicolò, campanile di San Nicolò. Aforisma sotto l’orologio del campanile: “LETHI VIVE MEMOR / FUGIT HORA / A.XO MDCCLXIV”. Anno 1764
  • Calle San Nicolò drio la Chiesa, 1839. Bassorilievo con calice e l’iscrizione: “SACRO COVIVIVM”; statua dell’Immacolata Concezione con l’iscrizione “TOTA PULCHRA ES / AMICA MEA”.
  • Fondamenta dei Cereri, 2448. Decreto del Consiglio dei Dieci contro la caccia ai tori: “CORTE S. ROCCO / IN QVESTA CORTE SIAMO PROHIBITE / LE CACCIE AI TORRI GIUSTO AL DECRETO / DELL’ECCELSO CONSIGLIO / DI DIECI DE DI 18 FEBRARO 1709 / TRASLOCATA ANNO 1856 / C:B”. (traslocata dalla vicina e ormai scomparsa Corte San Rocco). Anno 1709.
  • Corte San Marco, 2493I. Decreto degli Inquisitori e Revisori sopra le Scuole Grandi contro chi affitta le case della corte o gioca nella stessa corte: “IL SERENISSIMO PRENCIPE / FA’ SAPER ET E / PER DELIBERAZIONE DELL ILLVST. ET ECCELL / SIGNORI INQVISITORI E REVISORI / SOPRA LE SCOLE GRANDI / CHE NON VI SY ALCUNO DI QVALVNQVE SI SIA SORTE E GENERE DI PERSONE CH ARDIS / CA DI DISTRURBARE CON CARICHI E DISCARICHI D’ ALGVNA SORTE D’ EFFETTI CHE DANNEGGI / AR POTESSERO ALLA RIVA DI RAGIONE DELLA VENER SCOLA DI S. MARCO ADIACENTE ALLA / MEDEMA RESTANDO VIGOROSAMENTE PROIBITO A CHIVNOVE IL FICCAR PALLI CHIODI FERRI ET ALT / RI MATERIALI ALLA RIVA MEDEMA E SVA FONDAMENTA NEC NON RESTA PROIBITO A CHISI SI SY IL PONER IN / VENDITA COMMESTIBILI ET ALTRO SOPRA LA PORTA DI DETTA VENER SCOLA E NELLA PIAZZOLLA AVA(NTI) / LA STESSA COME PVRE CHE NON VI SY ALCVNO CHARDISCA TANTO TANTO VICINO A DETTA RIVA QVANTO IN / DETTA PIAZZOLLA E PORTA DI DETTA SCOLA GIOCCAR A QVALSISIA GIOCCO DI CARTE ET ALTRO TVMVLT / VAR E STREPITAR PORTAR SCOA ZZE ET IMMONDIZIE E FARE QVALUNOVE ALTRA COSA CONTRARIA AL / LE LEGGI DIVINE, ET AL RISPETTO DELLA SCOLA STESSA CON PENA A CHI CONTRAFARA DI PRIGIONE CORDA / (FR)VSTA GALLERA, BERLINA ET ALTRE AD ARBITRIO DELLA GIVSTIZIA CON TAGLIA ALL ACCVSATOR CHE SA(R) / A TENVTO SECRETO DE LIRE DVECENTO DE PICCOLI DE BENI DEL REO E PERCHE TANTO E PIA QVANTO RISSO / LVTA VOLONTA’ DI LORO ECCELL CHE IL PRESENTE PROCLMA RESTI IN TVTTE LE SVE PARTI INTIERAME / NTE OBBEDITTO GLI INNOBEDIENTI RESTERANNO IRREMISSIBILMENTE PVNITI / DATA DAL MAGISTR ECCEALL SOPRADETTO LI 6 GIVGNO 1759 / ZVANNE TIEPOLO INQVIS REVIS / LORENZO GRIMANI INQVIS REVIS / LORENZO GRIMANI INQVIS REVIS / ANDREA DIEDO INQVIS REVIS / ADI 22 GIVGNO 1759 PVBLICATO PER ME FRANCESCO LANZA PVBLICO COMMANDADOR”. Anno 1759.
  • Corte San Marco. Iscrizione sul pozzo della corte: “”VETUSTATE ET RUINA RENOVATVM / PROCVRANTINUS MARCO / MARCILIANO BARTH MAVRO ET IVLIO ZILIOLO COMMISS.IS MDXCIX”. Anno 1599.
  • Fondamenta del Soccorso, 2590 Chiesa di Santa Maria Vergine Assunta o del Soccorso., iscrizione: “S. MARIA DEL SOCCORSO”. 
  • Calle Longa San Barnaba, 2629 e 2630. Invocazioni incise sugli architravi delle porte d’ingresso: “D(OMI)NE CO(N)SERVA NOS I(N) PACE”, “DOMI(N)E FIAT VOL(UNTAS TUA)”.
  • Campo San Barnaba. Chiesa di San Barnaba, iscrizione: “D.O.M. PIIS CHRISTI FIDELIUM ELEEMOSVNIS / A FUNDAMENTIS INNOVATUM / ANNO SALUTIS / MDCCXXXVI”. Anno 1736.
  • Campo dei Carmini. Iscrizione sul pilo del pennone:  “CONFRATERNITA S.M.C.”.
  • Campo Santa Margarita, 3020. Scuola dei Varotari, iscrizione: “D.O.M. / AEDES ARTIS VAROTARIORVM / AB ANNO MIDI / IVXTA TEMPLVM S.MARIAE / CRVCIFERORVM DENVO LATIVS / EXTRVCTVM SITA / HIC LOCI EX SENATVS CONSVLTO / AERE TVM RR SOCIETATIS IESV / EX PACTO POST DIREMPTAS CONTROVERSIAS / TVM EIVSDEM ARTIS / AMOTO VICINAE OBICE / VENVSTIVS RESTITVITVR / ANNO MDCCXXV”. Anno 1725.
  • Campo Santa Margarita, 3035. Ospizio Scrovegno, iscrizione: “HOSPITIVM HOC / VETVSTATE CONSVMTVM / NE PIA VOLVNTAS / MAGDALENAE DE SCROVIGNIS PATAVINAE / EFFECTV DEFICERET / PROCVRATORES D. MARCI DE CITRA / A FVNDAMENTIS RESTITVERVNT / ANNO DOM. MDCCLXII”. Anno 1762.
  • Campo Santa Margarita. Iscrizione su un pozzo del campo: “BERNADINVS / RENERIVS / PROVIS. / COM / A FVNDAMENTIS / IN TEGRETVM / R.C. / MDCXXVI”. Anno 1626.
  • Calle de l’Aseo, 3346. Iscrizione: “MDCXVII / RECVPERATE”. Anno 1617
  • Campo Santa Margarita, 3428. Iscrizione: “TITULI / SUBDIACONALI / D.M.”.
  • Fondamenta Bembo, 3604. Iscrizione sull’architrave di una porta: “FALETRAS DOMOS VETVSTATE COLLAPSAS VICTOR D / BENEDICTI FOB MEMORIAN MVNERIS MATERNIAM PLERES / IT ANNO SALVTIS MCCCCLXXV AB VRBE CONDITA MLIII”. Anno 1475.
  • Calle del Tragheto, 3693 sul Rio de Ca’ Foscari, 3693. Iscrizione: “PAROCHIALES DOMUS / VETVSTATE LABENTES / CAROLVS SALVODELLO / A.R.S. MDCCIC / SVI PLEBANATVS IV / AERE PROPRIO / CONFIRMANDAS CVRAVIT”.

Giudecca

  • Fondamenta San Giovanni, 10. Iscrizione: “VBI CELLAE NVNC PROMPTVARIAE / LARES OLIM FRANC ET HERMOL BARBARO / INDEQ IO BAPT NANI HISTOR / PATRIA TOGA ERVDIT INSIGNI CONSPICVIS / PATEBANT”.
  • Fondamenta de la Croce, 96. Decreto degli Esecutori alla Bestemmia contro chi gioca ec. nelle vicinanze della Chiesa della Santa Croce: “SONO PROHIBITI IN QVESTO / CONTORNO TVTI I GIVOCHI / DI QVALVNQVE SORTE / ET COSI’ LO STREPITER / E DIR PAROLE OBSCENE E SOTO / QVELLE PENE DI DENARI / PRIGION GALEA ET BANDO / COME NELLA TERMINATIO / DELLI ECCELLENTISSIMI SIGNORI / ESSECVTORI CONTRA LA BESTEMIA / DELLI VI GEN. MDCXXXIII / D. POLO MORES D. MANT PRIVL / D. ANT. CANAl D. ALVISE MOCE”.
  • Fondamenta de la Croce, 110. Decreto degli Esecutori alle Acque contro chi getta calcinacci ec. nella fondamenta: “IL SERENISSIMO PRINCIPE FA SAPER ET PER ORDINE / DELLI ILLUSTRISSIMI SIG SAVI ET ESSECVTORI ALLE / ACQVE CHE NIUNO ET SIA CHI SI VOGLIA ARDISCA O / PRESVMA DI POTER SOTTO ALCUN PRETESTO GETTAR / ROVINAZZI SCOAZZE DE IMMONDIZIE PER MEZZO DI MAGAZENI / DELLI NOBIL HOMO SIER ALVISE MOROSINI FV / DE SIER ZVANNE SITVATI ALLA CROCE DELLA ZVECCA / SOTTO PENA DI LIRE CENTO DE PICCOLI APPLICATI / LA META’ ALLA ESCAVACION DELLA LAGVNA E L’ALTRA / META’ AL DENONCIANTE FRVSTA BERLINA ET ALTRE / PENNE AD ARBITRIO DELLA GIVSTIZIA / DATA DIE XX DICEMBRE MDCXLII”. Anno 1642.
  • Calle de l’Ospedaletto, 322. Ospedale di San Pietro, iscrizione: “OSPITALE S. PETRI A PIETRO BRVSTOLATO INSTITVTVM / ANNO MCCCXVI MODO IVSS CL D. MELCH MICHAEL / EQVITIS 10 LEGII ET 10 LEGII EQVITIS PROCVRAT S. MARCI / DE SVPRA FVRNITORVM RESTAVRATVM ANNO MDLXVIII”. Anno 1568.
  • Chiesa di Sant’Eufemia. Portico “PRO MONIALIBUS HVIVS MONASTERY / EARVMQVE CONSANGVINIBVS ET AFFINIBVS / VSQVE AD SECVNDVM GRADVM INCLVSIVE / NEC NON / PRO OMNBVS INIBI DEGENTIBVS / AC PRO BENEFACTORIBVS / ARAM HANC / D BENEDICTO ET D SCOLASTICE / SACRAM / PRIVILEGIO QVOTADIANO / MVNVS PERPETVVM LARGIENS / INSIGNIVIT / SS. D. N. / BENEDICTVS XIV PONT. MAx / V. IDVS SEPTEMB. / AN. MDCCLII”, e   “ANNO DENIQVE SALVTIS REPARATE / MILESIMO SEPTIGENTESIMO SEXAGESIMO PRIMO / AB ILL.MO AC. REMO D.D. IOANNE BRAGADENO / PATRIARCA VENETIARVM DALMATIQVE PRIMATE ET / SOLEMNI RITV CONSECRATVM FVIT / ASSIGNATA QVOTANIS ANNIVERSARIE NONIS SEPTEMBRIS”,  e “IN DIE OBITUS MONIALIVM / ALIARVMQVE DEGENTIVM / IN HOC MONASTERIO / VEL ALIA DIE AD EARVM REQVIEM / MISSAS OMNES / AD QVOD LIBET ALTARE HVIVS ECCELSIE / CELEBRATAS /  PRIVILEGIARI IN PERPETVVM / MVNIFICENTISSIMO DECRETO / CONCESSIT /  SS D N / BENEDICTVS XIV PONT MAX / V IDVS SEPTEMB: / AN: MDCCLII”, e  “TEMPLVM HOC / DEO ATQVE SANCTIS BLASIO ET CATALDO DICATVM / A SAECVLO PRIMITVS ERECTVM VETVSTATE POSTIAE / DIRVTVM / ANNO DOMINI MILESIMO SEPTICENTESIMO TRICESIMO TERTIO / AERE AC PIETATE MONIALIVM HVTVSCE MONASTERV / DENVO FVNDITVS ERECTVM”.  Anno 1752

Fonti: SABINO ROPPO. Lapidario Veneziano. Editoriale Universitaria – Venezia 1996; GIANNI SIMIONATO. Le Leggi di pietra della Serenissima. Supernova; GIANNI SIMIONATO. Lapidi e Iscrizioni nel Comune di Venezia. Supernova; ALBERTO RIZZI Scultura esterna a Venezia. Filippi Editore Venezia; GIOVANNI MALGAROTTO. Curiosità Storiche Veneziane (Il Gazzettino 1923-1931); EMMANUELE ANTONIO CICOGNA. Delle Inscrizioni Veneziane. Venezia 1824.

Targhe commemorative pubblicamente visibili a Venezia e nelle isole del suo estuario (dopo la caduta della Repubblica di Venezia)

Elenco delle targhe commemorative pubblicamente visibili a Venezia e nelle isole del suo estuario

Mappa delle targhe commemorative pubblicamente visibili a Venezia e nelle isole del suo estuario

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.