I proverbi scolpiti sulla pietra in Naranzeria, nel Sestiere di San Polo

0
840
Il Palazzo dei Camerlenghi - San Polo

I proverbi scolpiti sulla pietra in Naranzeria, nel Sestiere di San Polo

La toponomastica di Venezia è ricca di nomi fantastici che suggeriscono posti immaginari e suggestivi come la Calle Larga dei Proverbi ai Santi Apostoli. La calle è così chiamata perché una volta vi era un casetta, distrutta nella prima metà dell’800, che aveva sulle cornici di due finestre, incisi sulla pietra, i seguenti proverbi: “CHI SEMINA SPINE NON VADA DESCALZO” (chi semina spine non camini a piedi nudi), “DI TE DI, E POI DI ME DIRAI” (parla prima di te stesso o poi parlerai di me).

Altri proverbi sono invece, ancora oggi, incisi sulla pietra e leggibili a Rialto, tra il Palazzo dei Camerlenghi e le Fabriche Vechie, in Naranzaria. Il primo che è inciso all’inizio della Fabriche Vechie afferma: “L’INCHIOSTRI TROPPO NERI / O TROPPO BIANCHI / FA I NOMI ETERNI / E FA LE ANIME VIVE” (sono gli eccessi di una vita, o troppo morigerata o troppo dissoluta, che la rendono immortale); il secondo che è inciso po’ più avanti, verso il Canal Grande, dice: “NON DIR DI ME SE DI ME NON SAI PRIMA PENSA A TE E POI DI ME DIRAI“, che ripete il senso di uno di quelli di Calle Larga dei Proverbi; un terzo che è inciso sulla colonna d’angolo tra le Fabriche Vechie e l’Erbaria racconta: “VIVI SI / CHE DOPO MORTO / VAL ANCORA” (di quello che fai in vita sarai ricordato da morto); e poi un quarto si trova nell’angolo del Palazzo dei Camerlenghi verso la Fondamenta de la Preson, e più che un proverbio sembra una preghiera alla Madonna: “SU LE LABRA E NEL COR / SEMPRE MI SIA / IN VITA E IN MORTE / IL NOME TUO O MARIA“.

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.