L’incisione a ricordo della presa di Buda (Ungheria 1686), ai piedi del Ponte de la Chiesa o dei Morti a San Cassan, nel Sestiere di San Polo

0
221
Ponte de la Chiesa o dei Morti a San Cassiano. Sestiere di San Polo

L’incisione a ricordo della presa di Buda (Ungheria 1686), ai piedi del Ponte de la Chiesa o dei Morti a San Cassan, nel Sestiere di San Polo

Il ponte dei Morti a San Cassiano, per quanto riferisce il Galliccioli, era nel 1488 di pietra, nel 1502 di legno, e nel 1615 rifatto in pietra. Al basso di un pilastro, di una casa, situata presso questo ponte, si scorge incisa la seguente epigrafe:

1686 / ADI 18 ZUG[N]O / BUDA / FU AS[S]EDIATA / ET ADI’ 2 SET / TEMBRE FU / PRESA / 1686“.

Altre di tali epigrafi, concernenti a fatti estranei alla storia Veneziana, ma relativi ai Turchi, si scorgevano in Calle delle Rasse ai Santi Filippo e Giacomo. (1).

Nel corso della quinta guerra austro-turca, due anni dopo il fallito assedio di Buda del 1684, partì una seconda campagna militare per la conquista della capitale ungherese, alla quale partecipò un esercito di circa 74.000 soldati, una consistenza quasi doppia rispetto a quella del precedente assedio non andato a buon fine. Al comando dell’armata era ancora il duca di Lorena, Carlo V e l’esercito di rinforzo turco agli assediati era ancora al comando di Abdurrahman Abdi Pascià. L’armata imperiale, oltre ai soldati austriaci era composta da tedeschi, ungheresi, cechi, italiani, francesi, svedesi ed altri volontari europei.

Dopo che la città fu espugnata l’odio e la collera dei soldati dell’esercito vittorioso si scaricarono sugli odiati “infedeli”. Si calcola che la carneficina che seguì l’irruzione dell’esercito vincitore in Buda sia costata circa 3.000 vittime. La minaccia turca, che nella coscienza dell’Europa di allora per secoli si era radicata, la collera diffusa nel continente per le atrocità dei turchi perpetrate contro le popolazioni civili e ravvivata anche dall’odio religioso si scaricarono ora sugli occupanti e sugli abitanti di Buda. (2)

(1) GIUSEPPE TASSINI. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. (VENEZIA, Tipografia Grimaldo. 1872).

(2) https://it.wikipedia.org/wiki/Assedio_di_Buda_(1686)

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.