Iscrizione sulla facciata dell’Ospizio Scrovegno, in Campo Santa Margarita

0
128
Ospizio Scrovegno. Campo Santa Margarita. Sestiere di Dorsoduro

Iscrizione sulla facciata dell’Ospizio Scrovegno, in Campo Santa Margarita

Maddalena Scrovigna

Maddalena Scrovigna (latino Scrovinia) di illustre famiglia padovana fiorì dopo la metà del secolo XIV. Maddalena era versatissima in ogni materia di studi, e venne forse educata da Pietra Scrovigni donna non meno valente.

Lombardo da Serigo leteratissimo uomo, e anche lui patavino, dedicò a Maddalena un suo libretto de laudibus aliquot foeminarum gentilium aut litteris aut armis illustrium. Da questo e da altri documenti si ricava che Maddalena era figliola di Ugolino Scrovigno figlio di Enrico il fondatore della chiesa di Santa Maria dell’Arena, già figlio di quel Rinaldo collocato da Dante nell’inferno fra coloro che delle usure facavano vergognoso traffico.

Dall’iscrizione posta sulla facciata di un casa in Campo Santa Margarita (già Fondamenta de la Scoazzera), si riconosce la pietà sua nell’avere istituito questo ospizio per povera gente, restaurato nel 1762 dai Procuratori di San Marco de citra, i quali, com’è noto, erano esecutori delle testamentarie disposizioni di quà del Canal Grande. (1)

Testo dell’iscrizione:

HOSPITIVM HOC
VETVSTATE CONSVMTVM
NE PIA VOLVNTAS
MAGDALENAE DE SCROVIGNIS PATAVINAE
EFFECTV DEFICERET
PROCVRATORES D. MARCI DE CITRA
A FVNDAMENTIS RESTITVERVNT ANNO DOM. MDCCLXII

(1) Emmanuele Antonio Cicogna. Delle Inscrizioni Veneziane. Vol I. Venezia Giuseppe Orlandelli Editore.

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.