Anonima Commerciale e Industriale Passuello e Provera a San Giobbe, nel Sestiere di Cannaregio

0
376
Molino Passuello e Provera a San Giobbe, nel Sestiere di Cannaregio

Anonima Commerciale e Industriale Passuello e Provera a San Giobbe, nel Sestiere di Cannaregio

L’area dietro le Chiovere di Cannaregio, verso il rio della Crea, fu occupata da una delle più antiche fabbriche di cera della ditta Maclig. Questa fabbrica cessò la sua attività nella prima metà dell’800, quando la ditta si trasferì a Mira.

La Società Anonima Commerciale e Industriale Passuello e Provera riutilizzò tali edifici alla fine dell’800 per il deposito e la macinazione del grano. Nei primi del ‘900 la società acquistava una parte del Campo dei Luganegheri a San Giobbe, per poter ampliare il suo stabilimento. Nel 1921 l’edificio dei laminatoi prospicente il Rio de la Crea venne ristrutturato e ampliato, venne costruito un nuovo magazzino con colonne e travi in cemento armato rivestite di asfalto.

Nel 1923 fu costruito un sylos per il granoturco alto 20 metri, adiacente al Macello pubblico, che ancora oggi si può notare dal Ponte della Libertà per la sua notevole dimensione. Il sylos, che è uno degli ultimi interventi del grosso complesso della ditta Passuello e Provera, aveva la capacità di 15.000 quintali, i materiali nuovi usati permisero, di concentrare forti carichi su una superficie relativamente piccola. (1)

Nel 2015 l’area del sylos entrò a far parte, assieme all’area del Macello, del Campus economico dell’Università Ca’ Foscari Venezia.

(1) Venezia, città industriale. Gli insediamenti produttivi del 19° secolo. Marsilio Editori 1980

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.