Campo San Provolo, nel Sestiere di Castello

0
304
Campo San Provolo. Sestiere di Castello

Campo San Provolo, nel Sestiere di Castello

Il campo prende il nome dalla demolita Chiesa di San Procolo vulgo San Provolo. La Chiesa venne eretta nel 804/814 da Angelo Partecipazio e messa sotto lo juspatronato della badessa di San Zaccaria. Nel 850 la parrocchia di San Zaccaria venne trasferita a San Provolo, le monache nominavano il parroco.

Nel 1808 la chiesa venne soppressa e la parrocchia venne unita a quella di Sant’Antonino. Il pavimento e l’altare maggiore vennero acquistati dal conte Giulio Pancera, per la chiesa parrocchiale di Zoppola in Friuli, mentre i 4 altari andarono alla parrocchia di Cordignano in provincia di Treviso. Svuotato l’edificio venne in parte demolito trasformandolo in abitazioni. (1)

(1) Cesare Zangirolami. Storia delle Chiese dei Monasteri delle Scuole di Venezia rapinate e distrutte da Napoleone Bonaparte; Alessandro Gaggiato. Le Chiesa distrutte a Venezia e nelle isole della Laguna.

Nel campo o nelle sue immediate vicinanze:

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.