Corte del Calderer, nel Sestiere di San Polo

0
201
Corte del Calderer. Sestiere di San Polo

Corte del Calderer, nel Sestiere di San Polo

I Calderai (fabbricanti di pentole di rame, di bracieri e fonditori di campane), uniti in corpo nel 1294, erano un colonnello dei fabbri, e si raccoglievano in chiesa di San Luca, sotto l’invocazione di San Giovanni Decollato, comprendendo nell’arte loro l’altra minore dei Lavezzeri o Conzalavezzi (fabbricavano e riparavano contenitori di rame e di ferro e riparavano le stoviglie con il filo di ferro). Quattro calderai dovevano andare in Piazza a vendere le loro mercatanzie al tempo della fiera dell’Ascensione, ma chi ricusava ne era dispensato, pagando tre ducati alla Scuola. Il rame si provvedeva dal Magistrato delle Miniere; gli stagni, i piombi, e generalmente i minerali dai negozianti. (1)

(1) GIUSEPPE TASSINI. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. (VENEZIA, Tipografia Grimaldo. 1872).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.