Il Leone marciano sul Rio de San Marcuola

0
391
Leone in moleca prospiciente il Rio de San Marcuola

Il Leone marciano sul Rio de San Marcuola

Sul Rio de San Marcuola, sopra un porta d’acqua, è posto un grande Leone marciano in moleca. Presso il leone una targa riporta la seguente dicitura: “El Leon in Moeca. Copia dell’originale 1300 c. salvato dalla corrosione dai fratelli Tito e Mariarosa Fornezza 2008. Restaurato da O.P. IX Congregazioni del Clero di Venezia 2010“.

L’originale, del più antico leone lapideo in moleca, si trova presso il Museo Diocesano d’Arte Sacra di Venezia a Sant’Apollonia. Il leone, in pietra d’Aurisina, appartiene alla famiglia del leone marciano in moleca, nella variante iconografica che mostra l’animale a figura intera e andante, con l’accenno delle onde del mare.

Inserito all’origine in un contesto pubblico, non sfuggì alla furia giacobina alla caduta della Repubblica. Frantumato in una decina di pezzi venne ricomposto, probabilmente, verso la metà dell’Ottocento, e venne collocato in una nicchia di mattoni prospiciente il Rio de San Marcuola, da qui sostituito con la copia.

Caratteristico il ghigno ferino dal modello aulico della chimera bronzea sulla colonna di Piazza San Marco, singolare la forma del libro a scudo e la scritta in lettere capitali gotiche. (1)

(1) Anna Fornezza. Il leone di San Marco, simbolo di Venezia. Marcianum Press 2012. Anteprima dell’Edizione digitale 2014.

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.