Il Gonfalone della galeazza del doge Domenico Contarini (1659-1675)

0
150
Stendardo Navale. Stemma del Doge Domenico Contarini. Seta e oro. Museo Civico Correr.

Il Gonfalone della galeazza del doge Domenico Contarini (1659-1675)

La grande bandiera veneziana conservata nel Museo Correr, che già apparteneva alla galeazza del doge Domenico Contarini (1659-1675), bandiera che può quindi considerarsi quasi come uno degli stendardi ufficiali della Repubblica, misura in tutta la sua lunghezza metri 6.50, dei quali 2,50 sono riservati alle code, e come essa sia alta metri 3,20.

Il vessillo è rosso con il Leone di San Marco, passante, d’oro; le zampe anteriori poggianti sulla terra da cui si erge una fortezza, le posteriori nell’acqua, per dimostrare i domini di terra e di mare della Repubblica. Lo stendardo termina tagliato in modo da formare sei code, e su queste e tutto intorno al campo vi sono fregi d’oro e piccole immagini.

Altre bandiere di altre forme, conservate il Museo Correr, sono la bandiera del penultimo Bucintoro, che ha la forma usuale, ma con cinque code soltanto e anziché la fortezza, si vede in essa un piccolo monte su cui è piantata una croce, e invece del libro con la solita scritta PAX TIBI MARCE EVANGELISTA MEUS, i questo vessillo il leone regge un libro con il motto IN HOC SIGNO VINCES, riferentesi alla Croce che lo sovrasta.

Altre bandiere sono rettangolari tutte rosse, o rosse con una fascia gialla intorno o azzurre, o a diversi colori, e appartennero a navi e a corpi militari veneziani: altre infine sono rosse, di forma triangolare biforcate, con il leone e con uno stemma patrizio, appartennero quest’ultime ai Podestà e ai Capitani dai quali la Repubblica si faceva rappresentare presso le Comunità soggette. (1)

(1) Ricciotti Bratti. Bandiere ed emblemi veneziani. Giusto Fuga Editore. 1914

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.