La processione del doge nella Domenica delle Palme

0
394
Ristampa, colorata a tempera d'uovo, eseguita da Ongania nel 1880, della incisione di Pagan Matteo impressa a Venezia tra il 1556 e il 1559

La processione del doge nella Domenica delle Palme

Durante le processioni solenni questo era l’ordine del procedere:

I capitani del Consiglio dei Dieci; otto comandadori con stendardi; sei con le trombe d’argento; i restanti comandadori; i pifferi; gli scudieri, il cavalier in mezzo, alla dritta il capitano grande e lo scalco maggior alla sinistra; il chierico di Sua Serenità; i sei canonici di San Marco in piviale; i due gastaldi ducali; i quattro segretari del Senato; il cappellano regio col candelabro; i due cancellieri inferiori; il Ballottino; il Cancelliere Grande con ai suoi lati due scudieri con la sedia curiale e il cuscino; Sua Serenità con quattro caudatari, due suoi camerieri, per ordinario il sartor da vesti ed un scudiere; ai di lui lati gli ambasciatori che vi fossero, monsignor nunzio alla dritta e il cesareo alla sinistra; uno scudiero con l’ombrella, un N.H. con lo stocco ed il suo compagno; il giudice del Proprio; i consiglieri; i capi dei XL; gli avogadori, i capi del Consiglio dei Dieci; i censori; i cavalieri della stola d’oro; la muda per ordine di età, erano 30 senatori, ballottati al Pregadi, detti ballottati alla Zonta, tra i quali dovevano esserci tre cavalieri della stola d’oro; procuratori di San Marco de supra, de citra e d’ultra, provveditori alle biade, e altri, che entravano dal 1 aprile fino al settembre successivo (muda d’estate), altrettanti che entravano il mese di ottobre a tutto marzo successivo (muda d’inverno). (1)

(1) B. Cecchetti. Il Doge di Venezia. (Venezia, 1864)

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: https://i.pinimg.com/. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.