Ospizio di Cà Zappa

0
525
Corte Zappa - Cannaregio. Luogo dove si ergeva l'Ospizio di Cà Zappa

Ospizio di Cà Zappa. Ospizio demolito

Storia dell’ospizio

Un Zorzi q. Stefano de Galera, o de Galliera, soprannominato Sapa, o Zappa, fondò in questo sito un ospizio per sedici poveri, ordinando, col suo testamento 2 settembre 1391, in atti Bongiovanni de Brisariis, che venisse compiuto, qualora non lo fosse stato ancora all’epoca della sua morte. La corte, ove esisteva, chiamata perciò Zappa, era chiusa da muro, ed aveva una bella porta di stile del secolo XV. Entro l’arcata si scorgeva scolpito San Giorgio in atto d’uccidere il dragone, in mezzo a due stemmi con leone, diviso da fascia, superiormente ad uno dei quali stava una figura inginocchiata, che probabilmente voleva rappresentare Giorgio Zappa. Il Grevembroch ci conservò il disegno di questa scultura nei Monumenta Veneta ecc, da noi altrove ricordati. (1)

(1) GIUSEPPE TASSINI. Edifici di Venezia. Distrutti o vòlti ad uso diverso da quello a cui furono in origine destinati. (Reale Tipografia Giovanni Cecchini. Venezia 1885).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.