Palazzo Tiepolo alla Misericordia

0
705
Ramo de la Misericordia - Cannaregio. Luogo dove si ergeva il Palazzo Tiepolo

Palazzo Tiepolo alla Misericordia

Sorgeva a mano destra di chi, dalla Fondamenta di San Felice, ascende il ponte per recarsi alla, Misericordia, e precisamente sull’angolo ove i due rivi di Noal e di San Felice sboccano nel Canale della Misericordia. Francesco Sansovino, fra i più belli palazzi di Venezia, nomina alla Misericordia quello di Luigi Tiepolo, procuratore di San Marco, degno di ricordo. Perciocché, consumato dal tempo, fu con artificio, non più avanti udito, rifondato di sotto, mentre che si habitava di sopra, senza moto alcuno, et con meraviglia della città. Poiché, stando la fabbrica in piedi, e sostenendola in aria, si possono gettar nuove fondamente, senza disconcio degli abitanti, e ciò fu ritrovato dal Sansovino (Jacopo, padre dello scrittore). Aggiunge il Martinioni: A S. Felice, verso la Misericordia, si mira il palazzo di Marin Tiepolo, gran senatore, nominato dal Sansovino, ma rimodernato et abbellito in molte sue parli, addobbato poi riccamente da preziose suppellettili, et ornato di molte et eccellenti pitture, fra le quali si vedono (oltre il suo proprio) i ritratti di altri sette suoi fratelli, ecc.

Il palazzo suddetto fu demolito, secondo il Gherro, dal 1798 al 1800, e la sua area è occupata oggidì in parte da casa, ed in parte da ortaglia. (1)

(1) GIUSEPPE TASSINI. Edifici di Venezia. Distrutti o vòlti ad uso diverso da quello a cui furono in origine destinati. (Reale Tipografia Giovanni Cecchini. Venezia 1885).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.