Palazzo Morosini dal Giardino ai Santi Apostoli

0
620
Giardino di Palazzo Morosini dal Giardino ai Santi Apostoli - Cannaregio

Palazzo Morosini dal Giardino ai Santi Apostoli

Aveva due facciate, l’una in Campiello Valmarana, e l’altra, con affreschi di Paolo Veronese, sul Rio di San Canciano. Apparteneva in origine agli Erizzo, e quindi ad un ramo dei Morosini, che, pee il magnifico giardino, si dissero Morosini dal Giardino. Essi nel secolo XVI intrapresero in questa loro dimora varie opere di restauro e di abbellimento, cangiando il giardino in un ampio cortile con atrio sostenuto da colonne, e con pavimento a fasce di candido marmo. Il Cicogna, nei suoi Diari manoscritti, parlando delle statue, che esistevano nell’atrio suddetto, e che nel 1820 si trasportarono in ca’ Morosini a San Stefano, dice che il palazzo di cui facciamo parola si andava allora demolendo a poco a poco. Ciò completamente si avverò qualche anno dopo. (1)

(1) GIUSEPPE TASSINI. Edifici di Venezia. Distrutti o vòlti ad uso diverso da quello a cui furono in origine destinati. (Reale Tipografia Giovanni Cecchini. Venezia 1885).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.