Scuola del Corpus Domini o dei Nobili

0
532
Stazione ferroviaria. Luogo dove sorgeva la Scuola del Corpus Domini o dei Nobili

Scuola del Corpus Domini o dei Nobili. Scuola demolita

Nell’anno 1395 il Consiglio dei Dieci, su richiesta delle monache del monastero del Corpus Domini, concedono la licenza per l’erezione della scuola. Nella scuola potevano entrare solamente nobili, cittadini, mercanti “onorari“, ma non quelli di “bassa condizione“. Questa scuola doveva presiedere all’organizzazione della festa del Corpus Domini. (1)

Storia della Scuola

Questo edificio, che da alcuni si volle erroneamente attribuire al Palladio, ma che aveva una bella porta in marmo d’Istria, d’ordine Jonico, era sede della prima scuola, o confraternita del Santissimo, che fiorisse, non pure, in Venezia, ma nell’orbe cattolico. Essa era stata fondata da alcuni patrizi, a cui si aggiunsero in seguito anche cittadini. Costumava di celebrare la festa del Corpus Domini nella chiesa vicina per otto giorni consecutivi con grande pompa, e solenne processione, a cui nel primo giorno assistevano tutte le Scuole Grandi, e nel giorno dell’Ottava quella di San Marco soltanto. Di tale funzione parla la Michiel nelle sue Feste Veneziane. La Scuola dei Nobili venne atterrata quando si volle preparare l’area per l’erezione della fabbrica inserviente all’attuale Stazione della Strada Ferrata. (2)

(1) GASTONE VIO. Le Scuole Piccole nelle Venezia dei Dogi (2012).

(2) GIUSEPPE TASSINI. Edifici di Venezia. Distrutti o vòlti ad uso diverso da quello a cui furono in origine destinati. (Reale Tipografia Giovanni Cecchini. Venezia 1885).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.