Famiglia Fontana

0
364
Calle Fontana, 3830 (Cannaregio) - Stemma Fontana

Famiglia Fontana

Fontana. La famiglia Fontana è proveniente da Piacenza dove godeva distinzioni, onori e prerogative; Giovita Fontana del fu Bartolomeo fu il primo che nel 1877 si stabilì a Venezia, esercitando la mercatura, per cui mezzo accrebbe considerevolmente il proprio dovizioso patrimonio. Ebbe a figli Giovanni e Pietro Fontana, il secondo dei quali nel 1646 venne fatto governatore di Caserta nel Regno di Napoli da Enrico di Lorena Duca di Guisa, Conte d’Eù, pari di Francia, con diploma 3 marzo 1648.

Padre esso Pietro di quattro figlie, furono collocate in matrimonio nelle venete patrizie famiglie, cioè: Adriana nel 1643 in Iseppo Pasqualigo; nel 1648 Pasqualina in Giacomo Miani; nel 1651 Angela in Marc’Antonio Gritti, e Maddalena in Girolamo Bondumier. Dei figli maschi, Michel angelo fu Abate Generale dei Canonici di San Salvatore al compier del 1600; Alessandro fu nella congregazione dei Gesuiti; Giovanni Giacomo assistente generale dei Chierici Regolari Sornaschi; Giovanni Andrea nel 1700 fu il primo ascritto all’odine dei veneti segretari, e successivamente lo furono, sostenendo variate rappresentanze anche diplomatiche presso estere corti e senatorie magistrature Antonio, Niccolò e Giovanni. Questo ultimo fu reiteratamente segretario di stato, in seguito a distinte missioni diplomatiche nelle ambasciate di Francia e nelle residenze alle altre corti; e fu del pari segretario di stato Gio Andrea Fontana del fu Giovanni Giacomo, mancato ai vivi nel cader di ottobre del 1821; che in precedenza, come segretario del veneto senato, fu ministro residente alle corti di Torino e di Napoli. (1)

Ha così fonde radici la nobilissima famiglia Fontana, che numera tra i suoi ascendenti San Sabbino martorizzato nel 304 sotto Massimiano imperatore, le di cui reliquie si venerano nel castello di Monselice. Gallieto Fontana nel 421 era console di Padova, allora che dai padovani fu deliberato di edificare una nuova città in Rialto, quale dovesse servire di asilo e ricovero alle afflitte genti che fuggivano la persecuzione delle barbare nazioni, Egidio suo fratello diede poscia le leggi ai popoli ivi ridotti, e fu autore della legge Egidiana. Da questi due fratelli, senza dubbio alcuno, discende la famiglia Fontana oggi tanto illustre tra veneti cittadini originari. Ciò affermano il cavaliere Orsato nella storia di Padova; il conte Zabarella nella sua Aula, e l’abate Gamurrini nel V volume della sua storia genealogica. (2)

(1) Francesco Schroder. Repertorio genealogico delle famiglie confermate Nobili. Tipografia di Alvisopoli 1821

(2) Antonio Longo. Dell’origine e provenienza dei cittadini originarj. Venezia Tipografia Gasali 1817.

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.