Famiglia Barbaro

0
354
Campo San Stin, 2489 (San Polo) - Stemma Barbaro

Famiglia Barbaro

Barbaro. Numerosa serie di soggetti illustri la rese chiara e cospicua fra le venete patrizie. L’antichità del suo origine è così remota, che la maggior parte degli autori la rintracciano fra la nobiltà di Roma, trovandosi nei fasti di quella metropoli alcuni con soli rimarcati con questo cognome. Il conte Giacomo Zabarella nell’Aula Heroum, la deduce dalla Gente Cetelia. Passò da Roma nell’Istria, poi in Trieste, e di là in Venezia, per quanto attesta il Frescot nel secolo ottavo, ed il Palladio nell’anno 868. Da prima si chiamava Magadesi o Maganderi, e si acquistò il cognome di Barbaro per un insigne vittoria riportata da Marco, uno dei suoi eroi, contro i Barbari, come riferiscono Francesco Simoneschi gesuita nel suo velo d’oro, il Malfatti, ed Emanuello Masserio. Da questa prosapia discendono i Barbari cittadini veneti originari. (1)

Oriundi dalla contrada, anticamente vallesani; erano del Consiglio del 952, come si raccoglie da un istrumento degli imperatori Costantino e Basilio con Don Giovanni Moresini Abbate di S. Giorgio Maggiore. Portavano anticamente nell’arma chi di loro le rose, e chi i pesci; ma avendo nella guerra di Costantinopoli un Marco Barbaro ferito persa in battaglia la sua arma, levò in cima di una lanza per bandiera un fazzuolo che aveva in testa, pieno di sangue, in figura di tondo; e cosi tutti li suoi discendenti e gli altri della famiglia presero e tennero sempre il tondo rosso in campo bianco, che cosi
apparve quel fazzuolo. (2)

(1) Antonio Longo. Dell’origine e provenienza dei cittadini originarj. Venezia Tipografia Gasali 1817.

(2) Libro dei Nobili Veneti ora per la prima volta messo in luce. Tipografia delle Murate. Firenze 1866

Dall’alto in basso, da sinistra a destra: Calle Galiazza, 393 (San Polo) – Calle Galiazza, 393 (San Polo) – Campo San Stin, Calle del Tabacco, 2489 (San Polo) – Marzaria de l’Orologio, 266 (San Marco) – Calle drio la Chiesa, 4439 (San Marco)

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.