La Madonna del Pianto, nella Chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari

0
567
Madonna del Pianto. Chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari

La Madonna del Pianto, nella Chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari

Il Chiostro della Santissima Trinità nel Monastero di Santa Maria Gloriosa dei Frari è così chiamato dalla raffigurazione,  sovrastante il pozzo centrale, dell’augustissimo mistero. Un tempo era detto esterno, perché vicino all’uscita e accessibile al pubblico, o dei morti, perché adibito a sepolture, o delle grazie, perchè in un’edicola addossata alla parete nord-occidentale (lato opposto alla chiesa) si venerava un’immagine miracolosa della Madonna delle Grazie.

Il chiostro nella forma attuale risale al secolo XVI, negli anni 1713-14 Antonio Pittoni fece innalzare da Giovanni Trognon il monumentale pozzo le cui statue rappresentanti la Santissima Trinità e i Santi Pietro e Paolo sono di Francesco Penso detto Cabianca. Il grandioso porticato di forma quadrata regolare è sostenuto da quarantaquattro colonne sorreggenti archi a tutto sesto. Il chiostro era stipato di tombe di famiglie patrizie e cittadinesche, ed arche di numerose Scuole. Nel 1754, e in parte nel 1758, le tombe e le arche vennero scoperchiate e riempite,  e specialmente nel 1820, allorché furono accomodati i muri e il pavimento del chiostro, e il tutto adattato ad Archivio di Stato.

Nel 1778 venne ridotta ad usi profani anche la cappellina esistente nell’angolo sud-ovest, essa era dedicata alla Vergine Addolorata chiamata dai Veneziani la Madonna del Pianto. La statua in legno al momento della soppressione passò in chiesa sull’altare del Crocifisso (primo altare a sinistra) chiamato da allora della Madonna del Pianto.

(1) Antonio Sartori. Guida storico-artistica della Basilica di S.M. Gloriosa dei Frari in Venezia. 1949

 

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.