Gli abiti degli Ebrei da Levante

0
199
Giovanni Grevembroch. Ebreo di Levante. Gli abiti de Veneziani di quasi ogni età con diligenza raccolti e dipinti nel secolo XVIII.

Gli abiti degli Ebrei da Levante

Giuseppe Miques, ebreo marrano a Costantinoli, fu avvisato da alcuni della sua nazione levantina esistente in Venezia l’anno 1569, che il giorno 13 settembre questo Arsenale attacato dal fuoco della polvere era bruciato, e che nella Dominante, e nello stato si penuriava di viveri, non mangiandosi altro che pane miglio.

Stante queste alterate e quasi del tutto false notizie, il Miques confidente, e grato a Selim imperatore dei Turchi, presentatosi egli senza dimora, lo esortò ad impugnare la successiva barbara guerra, per levare il Regno di Cipro ai veneziani.

Questo non basta per esprimere in poche righe il reo temperamento di costoro; per cui aggiungeremo ciò che scrisse, in rapporto ad essi, il Doge Nicolò Contarini nella sua Storia al Libro XIII: Ebrei Levantini negozianti in Costantinopoli, Gente sagacissima, esploratori, e portatori ai Turchi di qualunque cosa per li loro interessi.

Noi abbiamo voluto anche dimostrare il loro abito, acciò perpetuamente siano non men conosciuti, che rifiutati dalle più zelanti famiglie. (1)

(1) Giovanni Grevembroch. Gli abiti de Veneziani di quasi ogni età con diligenza raccolti e dipinti nel secolo XVIII. Volume III

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.