Teatro Arena Gallo a Santa Maria Zobenigo (1815-1820 demolito 1823),

0
230
Fondamenta de le Ostreghe. Sestiere di San Marco

Teatro Arena Gallo a Santa Maria Zobenigo (1815-1820 demolito 1823),

Si dovette all’iniziativa di Giovanni Gallo la costruzione dell’Arena Gallo, sorta a Santa Maria del Giglio, sulla Fondamenta de le Ostreghe, al posto di alcune case di proprietà della contessa Marina Donà Grimani di San Polo.

L’anfiteatro, destinato a spettacoli diurni, era costituito con gradinate “alla foggia di Grecia antica“, ma concedeva alle abitudini del pubblico alcuni “palchetti di fianco al proscenio“.

Costruita dallo scenografo Nicolò Pellandi, l’Arena era priva di decorazioni all’esterno, mentre all’interno era ornata da “pitture a fresco, d’invenzione capricciosa, che uniformavasi e rispondeva al carattere e all’interna simmetria di questo fabbricato, che generalmente piaceva“.

Inaugurata il 15 ottobre 1815, ospitò soprattutto le compagnie che alla sera recitavano al San Benedetto, per la scarsa affluenza del pubblico fu chiusa nell’autunno del 1820. All’inizio del 1823 l’Arena fu demolita. (1)

(1) Franco Macini, Maria Teresa Muraro, Elena Povoledo. I Teatri di Venezia e il suo territorio. Corbo e Fiore Editori. Venezia

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.