Venditore di chiavi de palchi

0
847
Giovanni Grevembroch. Gli abiti de Veneziani di quasi ogni età con diligenza raccolti e dipinti nel secolo XVIII. Venditore di chiavi de palchi.

Venditore di chiavi de palchi

Si stampavano altre volte certi Libricciuoli, ne quali era registrato ogni Palchetto di Teatro, ed a confronto dell’Ordine, e Numero, si leggeva il nome, e Cognome del Padrone, cui apparteneva. Ciò contribuiva grandissimo commodo a quelli, che privi di tal lume, ricorrevano agli Amici, onde ottenere qualche sera dell’Autunno, o Carnevale graziosa imprestanza, o il favore di godere seco uniti le Opere, e Comedie. Non così oggi avviene, che invalso più misterioso il libertinaggio della Mascara in qualunque Sesso di Persona, pochissime sono quelle, che ambiscono essere conosciute.

Se non intervengono alle Recite, fanno succedere l’esito del Palco, per mezzo di alcuni moderni Sensari, che a misura della fama delle Rappresentanze, inalzano i prezzi, senza discrezione. Fra costoro a nostri giorni fù Uomo di primario concetto il zoppo Pietro Balbi da San Samuello, il quale dopo il giornaliere laboriozo esercizio di frangere la Fava, unito a robusti Figliuoli, schierato verso notte sotto le Procuratie, picchiando le Chiavi, invitava a contratto gli oziosi, e faceva l’altrui, e proprio interesse, con sì grande sagacità, e pratica, che mai più in tanta vi riuscì ciascun’altro, impiegato in sì fatto mestiere. (1)

(1) Giovanni Grevembroch. Gli abiti de Veneziani di quasi ogni età con diligenza raccolti e dipinti nel secolo XVIII. Filippi Editore Venezia.

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.