Il Teatro Grimani o dei Santi Giovanni e Paolo (1639-1715), nel Sestiere di Cannaregio

0
409
Calle Berlendis. Sestiere di Cannaregio

Il Teatro Grimani o dei Santi Giovanni e Paolo (1639-1715), nel Sestiere di Cannaregio

Questo teatro apparteneva fin dal principio ai Grimani di Santa Maria Formosa. Il primo edificio era in legno, coevo o di pochi anni più tardo dei due di San Cassiano e serviva per la rappresentazione di commedie.

Nel 1638 Giovanni Grimani, poiché la costruzione era pericolante e occupava parte di un fondo non appartenente alla sua famiglia, “lo trasportò con prestezza incredibile in poca distanza sopra il suo fondo, facendolo erger tutto di pietra” (Ivanovich).

Sorgeva il teatro in Calle Larga Berlendis, alla fine di Calle de la Testa, verso le Fondamente Nove, fu inaugurato nel 1639, con La Delia, ossia La sera Sposa del Sole, libretto dello Strozzi e musiche del Sacrati.

Chiuso il teatro nel 1715, l’edificio venne demolito nel 1748, anno in cui rovinò il tetto, “precipitò sopra il Rio de la Panada il teatro dei Santi Giovanni e Paolo verso le 19. Questo già 33 anni fu dimesso, né più si recitava, et era a ragione di Z. Michele, et fratelli Grimani” (Notatorio Grandenigo) (1)

(1) Michela Dal Borgo. Catalogo della Mostra “Attività teatrale a Venezia tra legislazione e spettacolo (secoli XVI – XIX)”

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.