Corte del Calice a San Salvador, nel Sestiere di San Marco

0
199
Corte del Calice a San Salvador, nel Sestiere di San Marco

Corte del Calice a San Salvador, nel Sestiere di San Marco

CALICE (Calle, Sottoportico e Corte) a San Salvatore, presso la Calle dei Stagneri. Da una bottega all’insegna del Calice, la quale con la parte anteriore guardava la Merceria, ove s’addrizza alla Calle dell’Acque, e con la posteriore corrispondeva alla corte che tuttora ne porta il nome.

Fino dal 1537 noi troviamo che Zuan Andrea Venier dava a pigione casa e bottega poste a San Salvatore, presso la Calle dei Stagneri, a M. Jacopo marcer ai Calese. E nel 1582 Bartolomeo de Batista Bontempelli, marcer al Calese, notificava di abitare coi figliuoli in contrà di S. Salvador in le case del M. Jeronimo Venier. Anche adesso all’imboccatura della Calle del Calice si scorge l’arma dei Venier scolpita sul muro.

Questo Bartolammeo Bontempelli Bresciano, a cui fu concesso un privilegio di cittadinanza Veneziana il 31 marzo 1573, tiene un posto distinto nelle patrie memorie, non tanto perchè le di lui manifatture venivano ricercate dai principi, e ne usava lo stesso Sultano, quanto perchè, insieme al fratello Grazioso, edificò in chiesa di San Salvatore nella crociera, verso il battistero, un altare con tavola del Peranda, la quale rappresenta Gesù Cristo morto, sostenuto dalla Beata Vergine, e al disotto i ritratti dei due pietosi fondatori. Inoltre, restaurò a proprie spese la chiesa delle Convertite alla Giudecca, e poi sborsò 30 mila ducati per la fabbrica dello spedale di San Lazzaro dei Mendicanti in Venezia, lasciandone 100 mila al medesimo scopo con testamento 12 febbraio 1613 M. V. in atti Fabrizio Beaziano.

Egli morì pochi anni dopo, come si rileva dalla seguente annotazione, tratta dal necrologio della chiesa di San Salvatore: A dì 8 Novembre 1616. Bortolomio dal Calice d’anni 78 circa da febee per giorni 44 continui. Visitato dall’ecc. Gadaldino. Il Bontempelli fino dal 1568 si aveva costrutto in chiesa di San Salvatore la tomba colla modesta epigrafe: Bartholomari Bontempelli a Calice Et Haeredum MDLXVIII. (1)

(1) GIUSEPPE TASSINI. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. (VENEZIA, Tipografia Grimaldo. 1872).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.