La Madonna col Bambino di San Giacomo in Paludo

0
325
Edicola contenente la Madonna col Bambino sulle mura di San Giacomo in Paludo

La Madonna col Bambino di San Giacomo in Paludo

La devozione alla Madonna dalle genti della laguna ha origini remote, quella alla Madonna di San Giacomo in Paludo è documentata dal 1696, il Coronelli così scrive nel suo “Isolario“: “ … evvi un capitello nel quale si venera la Beata Vergine con grande devozione. A questa sacra immagine arde di continuo una lampada e col suono della campane vengono invitati tutti i passeggeri a tributare ossequi di venerazione alla medesima Vergine“.

Questa scultura, in pietra d’Ausina, si trovava dentro un minuscolo sacello accanto alla chiesa di San Giacomo. La scultura, della metà del sec. XIV, rappresentava la Madonna seduta in trono col Bambino benedicente. Con la distruzione della chiesa nel 1810 e con la trasformazione dell’isola in deposito demaniale la scultura venne rimossa dalla sede originaria, ed inserita, nel 1899, sulle mura dell’isola, in un’edicoletta prospicente il Canale di San Giacomo.

Nel 1988 la scultura, dalle mura di San Giacomo in Paludo, venne collocata nel nartèce della chiesa di Santa Caterina di Mazzorbo, e al suo posto venne collocata una copia fedele dell’originale. (1)

(1) RENATO POLACCO. La Madonna di San Giacomo in Paludo. Assicurazioni Generali

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.