Scuola di San Girolamo

0
777
Fondamenta San Girolamo. Luogo dove sorgeva la Scuola di San Girolamo

Scuola di San Girolamo. Scuola demolita

Questa antica scuola di devozione si fa risalire al 1377. In un inventario antico la sede della scuola è indicata come “una casa de muro con cortesela“. (1)

Storia della scuola

Si scorge tuttora dietro la chiesa di San Girolamo. Venne fondata da una confraternita, sacra al medesimo santo, nel 1377, la quale poi lo restaurò nel 1612. Aveva nell’interno un altare colla data del 1460. Era celebre per dipinti di Luigi Vivarini, del Carpaccio, e di Giovanni Bellini. Chiusa nei primi anni del presente secolo, fu riaperta, a cura di alcuni devoti, nel 1814. Quindi fu nuovamente chiusa, e nel 1844 barbaramente devastata dalla rea plebaglia, che penetrata per una breccia praticata nel portone, asportò quanto poteva, e manomise pulpito, invetriate, qualche pezzo d’assito, pavimento, ed altare.(2)

Visita della scuola (1733)

Il primo quadro a mano sinistra col Santo che accarezza un leone, e vari frati che fuggono è opera rara di Luigi Vivarino. Dopo, il Santo che parla con vari frati è opera di Giovanni Bellino. Continua il terzo col Santo nella sua stanza, opera singolare del detto. La tavola dell’Altare in cinque comparti è di Luigi Vivarino. Dall’altra parte la comunione del Santo, è di mano del Carpaccio. Continua l’altro col Santo morto, dello stesso. Vi è poi un fregio, che circonda la scuola con adornati; quelli alla sinistra sono del Vivarino, e quelli alla destra d’autore inferiore. Il soffitto col Padre Eterno è pure del nominato Vivarino. (3)

(1) GASTONE VIO. Le Scuole Piccole nelle Venezia dei Dogi (2012).

(2) GIUSEPPE TASSINI. Edifici di Venezia. Distrutti o vòlti ad uso diverso da quello a cui furono in origine destinati. (Reale Tipografia Giovanni Cecchini. Venezia 1885).

(3) ANTONIO MARIA ZANETTI. Descrizione di tutte le pubbliche pitture della città di Venezia ossia Rinnovazione delle Ricche Miniere di Marco Boschini (Pietro Bassaglia al segno di Salamandra – Venezia 1733)

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.