Caterina Fabris, una donna dall’amor furioso

0
159
Calle del Rosa (o de la Rosa). Sestiere di Santa Croce

Caterina Fabris, una donna dall’amor furioso

In Calle de la Rosa a San Cassan abitava nel 1749 la famosa Caterina Fabris divisa dal marito, un tale Degli Oddi, che l’aveva scacciata per la sua grande scostumatezza.

La Caterina non mai sazia d’amore, si dava anche alle stregonerie credendo con quelle di avvincere gli amanti o di accalappiarne di nuovi. E le sue stranezze venivano divulgate e commentate per tutta la contrada: d’estate nel mezzo della notte usciva discinta per la calle e dopo aver vagato fino all’alba rientrava in casa stanca e sfinita; insegnava a fare le carte alle fanciulle innamorate; aveva una certa polvere per le zitelle gravide; comperava delle candele e fattele benedire, le battezzava ognuna con il nome di un suo amante e le appendeva intorno al suo letto accendendole e spegnendole secondo voleva che che durasse la vita del suo innamorato.

Tante furono le stranezze di quella donna e le denuncie sporte, che gli Esecutori contro la Bestemmia si misero di mezzo, e Caterina Fabris venne arrestata il 5 luglio 1749 e rinchiusa nella “preson Vulcana” per stregoneria. Ma fattole il processo non risultò nulla contro la religione e la Caterina venne assolta.

Quella sera il Calle della Rosa a San Cassan ci furono serenate e canti in quantità. “In calle de la Rosa a san Cassan / Ghe xe la Cate per l’amor furioso, No passa puto, bulo o cortesan / Che la calle de la Rosa no se sposa, / E bun e bun e ban … / El leto de la Cate xe un cancan!“.

Pero il Consiglio dei Dieci dopo qualche mese la bandiva da Venezia e i suoi ammiratori conclusero: “L’è sta serada a la preson Vulcana / Ma l’è tornada sempre più puttana” (1)

(1) Giovanni Malgarotto. IL GAZZETTINO, 9 dicembre 1925

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.