Scuola dell’Arte dei Venditori, Portadori e Travasadori di vino, sotto l’invocazione degli Ognissanti

0
172
Chiesa di San Bortolomio. Salizada San Pio X. Sestiere di San Marco

Scuola dell’Arte dei Venditori, Portadori e Travasadori di vino, sotto l’invocazione degli Ognissanti

L’Arte dei vendidori, travasadori e peateri portadori de vin riuniva coloro che si occupavano della vendita, della mescita, del trasporto e della distribuzione del vino.

La Scuola si raccoglieva nella chiesa di San Bartolomeo, in un altare, verso la merceria, in un primo tempo in legno poi in marmo.  In un inventario dei beni della scuola del 1800 vengono elencati: un quadro grande con tutti li santi, un pennello di raso con tutti li santi, una mariegola, due quadretti, banche attorno la scuola, uno stampo in rame con tutti li santi. La sede della scuola era in comune casa privata di abitazione per la quale si pagavano 279 lire. 

Nel 1773 la Scuola contava 400 confratelli. (1) (2)

(1) AGOSTINO SAGREDO. Sulle consorterie delle Arti Edificatrici in Venezia (Venezia, Naratovich, 1857).

(2) GASTONE VIO. Le Scuole Piccole nelle Venezia dei Dogi (2012).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.