Il giardino di Cà Bembo, nel Sestiere di Dorsoduro

0
597
Palazzo Barbarigo, Marcello, Foscarini, Sangiantoffetti, conosciuto come Cà Bembo. Sestiere di Dorsoduro

Il giardino di Cà Bembo, nel Sestiere di Dorsoduro

Il giardino alberato di Cà Bembo (in realtà si tratta del Palazzo Barbarigo, Marcello, Foscarini, Sangiantoffetti, conosciuto come Cà Bembo perchè qui risiedeva a metà dell’Ottocento il conte Pierluigi Bembo podestà di Venezia, dal 1860 al 1866, e politico italiano), ricco di essenze vegetali, è aperto al pubblico per assolvere alla funzione di luogo di riposo, di studio e di contatto con la natura.

Nel giardino sono presenti alcune specie arboree tra le quali: il bagolaro, il tasso comune, il tiglio europeo, il ligustro a foglie ovali, il carpino bianco e il glicine. Il bagolaro conosciuto anche come spaccasassi è un albero a foglie caduche, moto longevo, originario dell’Asia, dell’Europa e dell’Africa. E’ un albero di dimensioni imponenti (fino a 25 metri d’altezza), spesso utilizzato per alberature stradali che conferiscono un ombra fitta. In estate produce drupe verdi e poi scure, gradite agli uccelli. Il tasso comune è un albero sempreverde e molto longevo, cresce molto lentamente e può raggiungere anche i 20 metri d’altezza. Una delle particolarità di questa conifera è il suo legno, da sempre considerato prezioso e utilizzato in modo specifico per la produzione di armi. Nei tempi antichi era la prima scelta per creare archi e balestre perché molto duro, ma nello stesso tempo elastico. Le foglie, i fiori e i semi sono altamente tossici, il seme è circondato da una escrescenza carnosa, l’arillo, di un rosso brillante che attira gli uccelli che ne digeriscono la polpa mentre i semi vengono espulsi attraverso il tubo digerente. Il tiglio europeo deriva dall’incrocio di due specie selvatiche, può arrivare ai 15 o 30 metri. Il tronco è a corteggia liscia che diventa screpolata e grigiastra quando la piante ha più di vent’anni di età. Il frutto è una noce legnosa, ovoidale, grande quanto un pisello e di color grigio verde, In giugno il tiglio fiorisce: i fiori sono giallastri, intensamente profumati e si presentano in grappoli. Il ligustro a foglie ovali è un arbusto semi-sempreverde a siepe a crescita rapida e vigorosa. Durante l’estate fiorisce in piccoli grappoli bianchi, dagli uccelli. Il carpino bianco, è una specie originaria dell’Europa meridionale ed orientale e di alcune regioni asiatiche. Per forma è struttura è molto simile alle betulle. Le foglie sono ovali, prima di cadere a terra, assumono una colorazione giallo acceso tendente all’arancione. I glicini sono originari della Cina, del Giappone, della Corea. sono arbusti rampicanti di forte crescita con una spettacolare fioritura primaverile ed un fogliame di un fresco verde brillante in estate. I rami si attorcigliano ai loro sostegni come liane e possono essere utilizzati su pergolati, muri o ringhiere a guisa di cordoni, ghirlande o spalliere. (1)

Il giardino è aperto da lunedì a venerdì: da marzo a ottobre dalle 8 alle 12.15 e dalle 15 alle 19.30 e da novembre a febbraio dalle 8 alle 12.15 e dalle 15 alle 17.30. La pausa dalle 12 alle 15 è per la ricreazione dei bambini della scuola elementare Renier Michiel.

(1) da un cartello all’interno del giardino

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.