Scritte risorgimentali nel sottoportico tra il Campo Cesare Battisti già Bella Vienna e l’Erbaria, a Rialto, nel Sestiere di San Polo

0
128
Scritte risorgimentali nel sottoportico tra il Campo Cesare Battisti già Bella Vienna e l'Erbaria, a Rialto, nel Sestiere di San Polo

Scritte risorgimentali nel sottoportico tra il Campo Cesare Battisti già Bella Vienna e l’Erbaria, a Rialto, nel Sestiere di San Polo

Nel sottoportico che divide il Campo Cesare Battisti (o Bella Vienna o de la Corderia) con l’Erbaria, sulla faccia interna di due colonne in posizione centrale, si trovano le seguenti scritte in vernice nera:

W / ROMA / INTANGIBILE” e “A / ROMA / CI SIAMO E CI / RESTEREMO“.

Vi è da dire che sebbene la fatidica frase “ci siamo e ci resteremo” sia generalmente attribuita al re Vittorio Emanuele II, pare invece che essa fu costruita ad arte da qualche “portavoce” della corona perché la vera esclamazione, “Finalment i suma“, cioè “finalmente siamo arrivati“, fosse soltanto un’esclamazione di noia proferita dal re, scendendo di carrozza nell’atrio del Quirinale, al suo primo arrivo in Roma il 30 dicembre 1870. (1)

(1) http://www.veneziamuseo.it/TERRA/San_Polo/Zuane/zuane_cur_roma.htm

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.