Rio dei Giardini, nel Sestiere di Castello

0
467
Rio dei Giardini, dal Ponte dei Giardini - Castello

Rio dei Giardini, nel Sestiere di Castello

Con decreto napoleonico del 1807 vennero demolite le chiese ed i conventi di Sant’Antonio e San Domenico, il Seminario Ducale, la chiesa di Sant’Antonio ed altri edifici che gravitavano nella zona, per far posto ad un ampio ‘pubblico passeggio’. Iniziati nel 1809, su progetto dell’architetto Selva, gli sventramenti vennero conclusi l’anno successivo, ma i veneziani continuarono a socializzare nei campielli e nelle osterie, come avevano sempre fatto da secoli. La vasta area verde sul finire del XIX secolo fu in parte adibita per le esposizioni internazionali d’arte, i cui padiglioni fronteggiano il nuovo rio dei giardini, venutosi a creare con l’interramento delle barene circostanti l’isoletta di Sant’Elena. (1)

Viene attraversato dai seguenti ponti:

Sulle sue rive si affacciano:

  • Rio Terà Sant’Isepo
  • Paludo Sant’Antonio
  • Biennale

(1) https://github.com/mitchellwills/

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.