Rio de Sant’Isepo, nel Sestiere di Castello

0
2901
Rio de Sant'Isepo, dal Ponte Sant'Isepo - Castello

Rio de Sant’Isepo, nel Sestiere di Castello

Il Rio de Sant’Isepo, il quale deve il suo nome alla prospiciente chiesa dei San Giuseppe vulgo Sant’Isepo, inizia dal Bacino San Marco, tra la Calle de San Domenico e i Giardini Pubblici, e termina nell’incrocio formato con il Rio dei Giardini.

Per decreto del Senato 25 giugno 1512 si iniziò ad erigere una chiesa in onore di San Giuseppe vulgo Sant’Isepo, e si chiamarono da Verona alcune monache Agostiniane perché vi fabbricassero accanto un monastero del loro ordine con l’assegnamehto di 400 annui ducati. Con tale aiuto, o col mezzo dell’elemosine, raccolte da una confraternita istituita nel 1530, furono iu breve compiuti gli edifici. La cappella maggiore della chiesa venne eretta a spese di Girolamo Grimani, e consacrata nel 1643. Nel 1801 si introdussero nel convento di San Giuseppe le religiose Salesiane, occupandosi nell’educazione delle donzelle. (1)

Viene attraversato dai seguenti ponti:

Sulle sue rive si affacciano:

  • Riva dei Sette Martiri
  • Calle San Domenego
  • Viale Garibaldi
  • Rio Terà del Forner
  • Fondamenta Sant’Isepo
  • Fondamenta Fianco la Chiesa
  • Campo Sant’Isepo
  • Giardini
  • Largo Marinai d’Italia
  • Piazzale Decorati al Valor Civile

(1) Giuseppe Tassini. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. Tipografia Grimaldo Venezia 1872

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.