Rio del Mondo Novo, nel Sestiere di Castello

0
592
Rio del Mondo Novo, dal Ponte de le Bande - Castello

Rio del Mondo Novo, nel Sestiere di Castello

Nel Settecento, ai piedi del ponte del Mondo Novo, veniva posto il cosmorama, uno strumento che, attraverso un apposito foro, permetteva di vedere immagini panoramiche del mondo novo, l’America. Esistono due opere di Pietro Longhi: una, conservata alla Pinacoteca Querini Stampalia e l’altra di proprietà privata, intitolate entrambe Il Mondo Novo, dove è raffigurato il cosmorama, così come un affresco di Giovanni Domenico Tiepolo oggi conservato presso il Museo di Ca’ Rezzonico. In occasione del venerdì santo la calle a ridosso del rio, di cui ricordiamo gli stupendi ‘barbacani’, veniva addobbata con lanterne e decorazione talmente suggestive da conferire il nome di calle del Paradiso. Nel XV secolo all’imboccatura della stessa calle, in occasione del matrimonio tra Pellegrina Foscari e Alvise Mocenigo, fu posto un arco con la Madonna che accoglie sotto il mantello due fidanzati. Attraversa il rio il ponte delle Bande, nome derivatogli dai muretti laterali, in dialetto bande; questo ponte, nel giorno della purificazione, veniva rivestito da un telo e attraversato dal doge che, per l’occasione, faceva coniare una moneta (1)

Viene attraversato dai seguenti ponti:

Sulle sue rive si affacciano:

  • Fondamenta del Dose
  • Fondamenta dei Preti
  • Fondamenta Santa Maria Formosa
  • Campiello Querini Stampalia
  • Calle de l’Anzolo
  • Casseleria
  • Calle de le Bande
  • Calle del Mondo Novo
  • Calle del Paradiso

(1) https://github.com/mitchellwills/

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.