Rio del Tentor, nel Sestiere di Dorsoduro

0
2507
Rio del Tentor dal Ponte del Convitto Biancotto - Dorsoduro

Rio del Tentor, nel Sestiere di Dorsoduro

Il Rio del Tentor, il quale deve il suo nome a delle già prospicienti tintorie, è un prolungamento del Rio de la Madona, inizia al Ponte Stroto e termina al Ponte dei Ragusei proseguendo poi con il nome di Rio dei Ponti. (1)

Varie tintorie erano stabilite nel 1661 lungo questo rivo, il quale anticamente era attraversato da un ponte detto della Tintoria. I Tintori si unirono in corpo anteriormente al 1436, ed avevano dapprima scuola di devozione sotto il patrocinio di Sant’Onofrio nella chiesa di San Giovanni Grisostomo. I Tintori poi ottennero per le proprie adunanze un locale presso il Ponte dei Servi, ed in chiesa dei Servi eressero arche ed altare. Il locale inserviente alla scuola di quest’arte venne distrutto da un incendio nel 1769, e quindi rifabbricato.

I Tintori si dividevano in tre classi: di sete, fustagni, e tele, facendo grandissimo traffico con l’Olanda, Fiume, Levante, e Turchia. Lo scarlatto ed il chermisi di Venezia godevano una rinomanza universale. I segreti delle tinture erano così meravigliosamente mantenuti da originare una singolarissima usanza. Le leggi ordinavano le stagioni nelle quali si dovevano comporre le misture per lo scarlatto. Siccome si voleva distrarre il pubblico dal por mente alla fabbricazione di tal tintura, solevasi spacciare qualche favola che mettesse paura nel popolo. Ora si aggirava in quei contorni un fantasima bianco, ora un omaccio con un cappellone, ora un gigante con un lanternino in mano. Ecco come si introdusse nel nostro vernacolo la parola scarlatto, per indicare un timore senza fondamento. (2)

Viene attraversato dai seguenti ponti:

Sulle sue rive si affacciano:

  • Fondamenta dei Cereri
  • Calle dei Guardiani (1)

(1) ConoscereVenezia

(2) Giuseppe Tassini. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. Tipografia Grimaldo Venezia 1872

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.