Famiglia Marcello

0
3479
Stemmi della famiglia Marcello. Famiglie Venete con le loro armi. Biblioteca Estense universitaria

Famiglia Marcello

Il comune degli scrittori vogliono discesa la casa Marcello dalla gente romana Claudio Marcella, alcuni dicendola qui pervenuta da Chioggia, altri da Vicenza, e chi da Milano, ed i più, direttamente da Roma, affermando taluni, come il Faroldo, che da Marcello Tegalliano, secondo doge, si propagasse questa famiglia nelle venete isole, perché pongono il giugner qui dei Marcelli nei primordi del settimo secolo, come dimostra il Frescot. Giunti, sostennero il tribunato, e produssero uomini insigni in ogni ordine, sicché si vedono di loro cospicue memorie in parecchie chiese di Venezia. (1)

Chiara per il doge Nicolò eletto nel 1473, e per alcuni vescovi, fu più chiara ancora questa famiglia per le belliche imprese di Giacomo Antonio Marcello che fiorì nel 1438 combattendo contro i Milanesi; di Pietro di lui figlio, essendo nel 1482 Provveditore di Campo contro il Duca di Ferrara, e che nel 1484 restò ucciso da un colpo di bombarda sotto Gallipoli; di Lorenzo, chiamato dal Cappellari vero fulmine di guerra, che, capitano nel 1638 delle galeazze, fece risplendere il proprio valore nella disfatta delle galere barbaresche perdendo un braccio, e che, Generalissimo di mare nel 1656, venne a giornata coi Turchi ai Dardanelli, nella quale morì colpito da una cannonata nel fianco. La famiglia Marcello poi vanta una corona che manca alle altre famiglie consorelle, ed è quella lasciatale in retaggio da Benedetto Marcello, nato nel 1686, e morto nel 1739, famoso per le sue opere poetiche e musicali, ma specialmente per quest’ ultime, per cui meritò di essere dichiarato Principe della Musica Veneziana.

Sei scudi, di poco variati, innalzò questa casa, giusto il Coronelli, ma il comune scudo usato si costituisce di una banda ondato d’oro in campo azzurro. (1)

(1) Il Palazzo Ducale di Venezia Volume IV. Francesco Zanotto. Venezia MDCCCLXI

(2) Giuseppe Tassini. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. Tipografia Grimaldo Venezia 1872

I dogi della famiglia:

Nicolò Marcello. Doge LXIX. Anni 1473-1474

Dall’alto in basso, da sinistra a destra: Corte di Cà Marcella (Castello) – Lista Vechia dei Bari, 1239 (Santa Croce) – Campo San Zaninovo, 4432 (Castello) – Calle del Tragheto Vechio, 2877 (San Polo), Campo Santa Marina, 5892 (Castello).

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.