Le porte di casa Scarpa, alle Zattere al Ponte Longo

0
188
Borchia su una porta di casa Scarpa. Fondamenta Zattere al Ponte Longo. Sestiere di Dorsoduro

Le porte di casa Scarpa, alle Zattere al Ponte Longo

La casa Scarpa, alle Zattere al Ponte Longo, venne innalzata nel 1912, come si legge dalla data incisa sull’architrave della porta principale: “ANNO DOMINI MDCCCCXII”, su progetto dell’architetto Giovanni Sardi per conto di Agostino Scarpa commerciante di legnami.

Il Sardi fu un valente architetto veneziano tra l’Ottocento e il Novecento, noto per le sue realizzazioni nell’edilizia pubblica di grandi edifici, come l’albergo Bauer-Grünwald (1898) in stile gotico-monumentale o l’Hotel Excelsior (1908) al Lido in stile moresco, ma anche nell’edilizia privata come il palazzo Ravà a San Silvestro, il palazzetto Nigra a San Simeon Grando, e diverse ville sempre al Lido in gusto Liberty.

La casa Scarpa, in stile neogotico, conserva ancora le tre porte di accesso originarie. La porta al civico 1385 è di legno con due eleganti battiporta a forma di lira, la porta al civico 1386 è tutta ricoperta da una lamina di ferro, nella parte superiore suddivisa in riquadri lavorati a sbalzo con tralci di vite e uccelli, due battocchi in ferro, un ampio spioncino con grata in ferro, e delle rosette nelle parti intersecanti, l’ultima porta è ricoperta da una lamina di ferro, con due cardini in ferro molto lavorati , una borchia e una buca delle lettere che riporta ancora il nome di Agostino Scarpa

ConoscereVenezia

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.