Pozzo di Campiello Cà Pesaro

0
187
Pozzo di Campiello Cà Pesaro - Cannaregio

Pozzo di Campiello Cà Pesaro

Vera: in pietra d’Istria di forma cilindrica con una cornice rotonda. Su due lati della vera sono scolpite, a bassorilievo, due anfore biansate; su altri due lati sono scolpiti, sempre a bassorilievo, due stemmi della famiglia Farsetti. Base: rotonda. Copertura: lastra metallica convessa.

Campiello Cà Pesaro Da un gruppo di sei casette che si davano gratuitamente ai poveri, il cui proprietario era Leonardo Pesaro, come segnala la redecima del 1740. L’antico nome di Campo de le Canne venne mutato in Campiello Pesaro nel 1921. I Pesaro erano anche proprietari di una fabbrica di sublimato “in contrà San Giobbe sopra la laguna”, visitata il 23 gennaio 1771 dal proto Scalfurotto, per ordine dei provveditori alla sanità, per accertare che le esalazioni prodotte dallo stabilimento non fossero dannose per gli abitanti della zona. Nel 1786 le strade in oggetto si denominavano: Campiello privato o Corte di Cà Pesaro. (1)

(1) Il macello di San Giobbe. Un’industria, un territorio a cura Giovanni Caniato e Renato Dalla Venezia (Marsilio Editori, Vemezia 2006)

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.