Ponte de la Madalena sul Rio de San Sebastian

0
80
Ponte de la Madalena sul Rio de San Samuele - Dorsoduro

Ponte de la Madalena sul Rio de San Sebastian. Calle de la Madalena – Fondamenta de San Sebastian

Ponte in pietra; struttura in mattoni e pietre, balaustre in mattoni. Su un fianco del ponte, al centro dell’arco, tre stemmi in pietra di Provveditori di Comun.

MADDALENA (Calle, Ponte della) all’Angelo Raffaele. Presso questo ponte esiste tuttora un ospizio per sette vecchie con annesso oratorio sacro a Santa Maria Maddalena. L’ospizio
suddetto venne veramente fondato nel 1361 dai due fratelli Gabriele e Luciano Prior, il secondo dei quali, con testamento 27 maggio 1376, in atti di Pietro de Corrosatis, pievano di San Barnaba, costituì tutti i suoi beni a dotazione dell’ospizio medesimo, ordinando all’uopo una speciale commissaria, costituita di sei persone, che poi si ridussero a quattro, e finalmente ad una sola col titolo di procuratore. Anticamente l’ospizio era destinato a ricettar poveri, e quiudi sette povere, vedove o donzelle. Siccome poi per lungo tempo commissari e procuratori del pio luogo furono i Corner da San Cassiano, così questa famiglia ebbe a pretendere che esso fosse cosa propria, e di diritto inalienabile, trasmissibile di primogenito in primogenito, per cui reggeva l’istituto senza munirsi della solita procura delle ricoverate. Ecco la ragione che 1’estimo del 1661 nomina l’hospedaletto della Maddalena, sive pinzochere, di ragione del N. U. Zorzi et fratelli Cornare fu de S. Andrea, e che comunemente si credette averlo i Cornaro fondato. Senonché le ricoverate tolsero coll’andar del tempo l’abuso, emancipandosi del tutto dai Cornaro, ed eleggendo, con atto di procura 12 agosto 1760, in atti Domenico Zuccoli, a loro procuratore Giacomo Trevisan. Dovettero perciò sostenere una lite contro Girolamo Corner, e la vinsero con due sentenze conformi 5 maggio, e 22 settembre 1761 del Magistrato sopra Ospedali e Luoghi Pii, che obbligarono il Corner a dimettere l’azienda dell’ospizio della Maddalena, ed a non impedire alle ricoverate la libera elezione del loro procuratore. Ora la procura è restituita nuovamente a commissaria nell’originai numero di sei individui. (1)

(1) GIUSEPPE TASSINI. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. (VENEZIA, Tipografia Grimaldo. 1872).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.