Corte del Forno Vechio a San Luca, nel Sestiere di San Marco

0
3138

Corte del Forno Vechio a San Luca, nel Sestiere di San Marco

L’arte dei fornai fu eretta in corpo nel 1445, ed aveva due scuole di devozione, una sotto il titolo dei Santissimi Tre re Magi presso il Ponte de la Madonna de l’Orto con vicino ospizio, l’altra sotto il titolo della Beata Vergine. in chiesa di Santa Maria Zobenigo.

Il prezzo per cuocere il pane venne fissato nel 1649 a soldi 20 allo stajo, mentre prima, cioè nel 1627, erasi fissato a soldi 16, indi a 14. Le canne a servizio dei forni dovevano essere collocate in lontananza dei medesimi; saggia misura la cui trascuranza produsse vari incendi. Nel 1773 i forni esercitanti ascendevano a 62, i chiusi a 3, e gli inviamenti a 15, con 15 capi maestri, 149 lavoranti, e 22 garzoni. Si nota che gli inviamenti non si potevano accrescere di numero perché venduti dal pubblico.

Tra le altra strade che portano la stessa denominazione merita ricordo la Corte del Forno Vecchio a San Luca ove esiste un oratorio fondata nel 1815 da Giovanni Bollani. Questo oratorio è del tutto privato, non vi si celebra messa, ma solamente vi si recitano preghiere. (1)

(1) Giuseppe Tassini. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. (VENEZIA, Tipografia Grimaldo. 1872).

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.