Pozzo di Palazzo Giustinian Museo del Vetro (nel giardino angolo est)

0
130
Pozzo di Palazzo Giustinian Museo del Vetro (nel giardino angolo est) - Murano

Pozzo di Palazzo Giustinian Museo del Vetro (nel giardino angolo est)

Vera: in pietra d’Istria di forma cilindrica con una cornice quadrata con quattro archi sui lati e quatto vele agli angoli. Sui lati del fusto sono incisi due leoni in “moeca” alternati a  due croci. Base: mancante. Copertura: mancante.

La tipologia di questa vera al Museo Vetraio di Murano è di gran lunga la più frequente a Venezia, tanto da potersi definire “tradizionale“: un fusto cilindrico leggermente rastremato verso il basso è sormontato da un corpo quadrangolare con archetti pensili (nel caso specifico con lievissima cuspide) su ogni lato e “unghie“, cioè volticine unghiate, agli angoli. Tale struttura, che dà un aspetto stabile a precedenti moduli esperti, si forma nel Trecento, per continuare con variazioni difficilmente percettibili fino ad almeno l’inizio del Cinquecento. Una prova che il modulo la offre questa vera muranese col suo gustoso leone marciano in maestà di modi appunto trecenteschi. Se nelle vere “pubbliche” i leoni marciani furono scalpellati nel 1797, in quelle dei palazzi o conventi sopravvissero in gran numero. Va poi notato che nelle vere dal Cinque al Settecento prevale il tipo di leone andante (es. già nel chiostro dei Santi Cosma e Damiano alla Giudecca) mentre in quelle gotiche (es. al Fondaco dei Tedeschi) i leoni sono sempre in maestà, venezianamente detti “in moeca“, dal nome dialettale del granchio quando diventa molle per il cambiamento del guscio. (1)

Palazzo Giustinian, Museo del vetro. Uno dei pochi grandiosi palazzi che tuttora sussistono in Murano, acquistato in origine e quasi per intero riedificato da Marco Giustinian vescovo di Torcello, che nell’anno 1659 trasferiva qui, per ragione dell’insalubrità del torcellano suolo, la propria residenza; magnifica dimora che morendo legava ai vescovi suoi successori nell’anno 1818, soppressa la diocesi di Torcello, e incorporata con le sue rendite alla mensa patriarcale di Venezia, anche il palazzo Giustinian restava proprietà della mensa stessa, che lo cedeva nel 1840 al Comune di Murano. (2)

(1) Alberto Rizzi. Vere da pozzo di Venezia. Filippi Editore Venezia

(2) Vincenzo Zanetti. Piccola guida di Murano. Stabilimento tipografico Naratovich, Venezia 1869.

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.