Corte de la Rafineria alle Carampane, nel Sestiere di San Polo

0
339
Corte de la Rafineria alle Carampane, nel Sestiere di San Polo

Corte de la Rafineria alle Carampane, nel Sestiere di San Polo

RAFFINERIA (Calle e Corte della) a San Cassiano. Ricorda il Gallicciolli che qui esisteva un laboratorio per raffinare lo zucchero. Nel 1712 esso era condotto da un Francesco Astori.

Il primo a fondare raffinerie di zucchero in Venezia fu un Rodrigo di Marchiano Portoghese nel 1598. Quest’arte formava un colonnello di quella degli Spezieri da Grosso, ed era come singolare e propria dei Veneziani. Un documento di ciò rimane nel memoriale che i raffinatori produssero il 18 settembre 1612, ove, parlando di quei lavoranti che si avevano portato in terra straniera, così si espressero: Abbiamo stimato giovevole procurare di divertire questo loro pensiero facendoli tornare a Venezia, acciocché la detta professione, che per il corso di molte centinaia di anni è stata sempre propria e particolare di questa città, non fosse portata in altri paesi, dove, per privilegi che fossero concessi da prìncipi esteri, o per qualunque utile, andosse maggiormente serpendo.

L’arte dei Raffinatori di zucchero decadde in Venezia quando incominciò ad introdursi in Ancona, Trieste, ed altre città. Però nel 1773 aveva ancora fra noi sette officine. (1)

(1) GIUSEPPE TASSINI. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. (VENEZIA, Tipografia Grimaldo. 1872).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.