La Madonna Nicopeia. Capiteło su bricoła nel Canale di San Secondo

0
3795
Capitello nel Canale di San Secondo

La Madonna Nicopeia. Capiteło su bricoła nel Canale di San Secondo

Sora do bricołe che par che se basa, dai tempi antichi ghe xe un Capiteło. Le xe quatro tołe, ma le serve da casa a ‘na Madona co in brasso un Puteło”.

Questo capiteło è situato lungo il Canale di San Secondo, a circa metà strada fra San Giuliano a Mestre e la punta di San Giobbe a Venezia. Non si conosce esattamente in che anno sia stato costruito ma sembra sia dovuto ad un voto fatto da un soldato tornato vivo dalla prima Guerra Mondiale. Altri sostengono che la Madonna apparve a due pescatori quale provvidenziale salvagente nel corso d’una improvvisa burrasca, e per questo motivo gli dedicarono il capitello. Altri ancora raccontano che venne donato alla città dagli austriaci come atto di scusa per l’uccisione di due lattaie mestrine che andavano a vendere la loro merce a Venezia. 

Qualche tempo fa, a causa dell’azione dell’acqua salata le bricołe, su cui poggiava il capitello, marcirono facendolo finire in acqua. Essendo costruito in legno, fu trovato per caso da un barcaiolo mentre galleggiava portato dalla corrente. Nel 1979 grazie ad un accordo fra i Gruppi Sportivi Voga Veneta di Mestre e Tre Archi di Venezia è stato restaurato e al suo interno è stata collocata un’icona della Madonna Nera (Madonna Nicopeia), venerata dai Veneziani.

Ogni anno, normalmente la terza domenica di maggio, tutte le barche delle società remiere di Venezia, estuario e terraferma si raccolgono attorno al capiteło per ascoltare la S. Messa e ricevere la benedizione. (1)

(1) http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2011/05/08/news/e-voga-veneta-mestre-inaugura-il-vecchio-capitello-in-legno-1.1429642

FOTO: Francesco Penzo. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.