Traghetto di San Silvestro sul Canal Grande, va alla Riva del Carbon

0
1882
Riva del Vin a San Silvestro - San Polo

Traghetto di San Silvestro sul Canal Grande, va alla Riva del Carbon

Traghetto soppresso. Il traghetto collegava il Sotoportego del Tragheto a San Silvestro con la Fondamenta del Carbon nei pressi di Cà Farsetti. Nel 1722 aveva diciannove libertà (licenze) e nel 1774 quattordici barche per il servizio notturno. (1)

La chiesa di San Silvestro, secondo il Sansovino, venne fondata dalla famiglia Giulia, ossia Andrearda, e con altre chiese figliali obbediva ai patriarchi di Grado, i quali posero la loro sede in un prossimo palazzo quando nel secolo XI furono costretti, per l’insalubrità dell’aere, e lo scemamento degli abitanti, ad abbandonare Grado, e ricoverarsi a Venezia. Si rifabbricò poi la chiesa, come scrive il Cornaro, nel 1422, e nel 1485 vi si incorporò il prossimo oratorio degli Ognissanti, consacrato nel 1177 da papa Alessandro III. Ebbe un altro restauro nel secolo XVII, senonché, minacciando nuovamente di cadere, fu quasi rialzata di pianta dal 1837 al 1843 sul disegno degli architetti Santi e Meduna.

Benché manchino documenti intorno all’istituzione della parrocchia, essa è certo molto antica, e forse contemporanea alia chiesa. Nel 1810 si allargò la sua periferia aggiungendovisi i circondari di San Giovanni Elemosinario, e di San Matteo con parte di quelli di San Apollinare, e di San Cassiano.

In faccia alla porta maggiore della chiesa di San Silvestro si vede il palazzo Valier, il cui esterno conserva alcune tracce di qualche dipinto. Vi abitava Giorgio Barbarelli, detto il Giorgione, uno dei più celebri pittori Veneziani, il quale, suonando per eccellenza il liuto, si dilettava d’intrattenersi a festa in questa sua casa, e, per attestato del Ridolfi, ne dipinse a fresco il prospetto.  

(1) Guglielmo Zanelli. Traghetti Veneziani: la gondola al servizio della città. (CICERO Editore).

(2) Giuseppe Tassini. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. (VENEZIA, Tipografia Grimaldo. 1872).

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.