Ponte dei Pignoli, sul Rio dei Bareteri

0
3316
Ponte dei Pignoli, sul Rio dei Bareteri - San Marco

Ponte dei Pignoli, sul Rio dei Bareteri. Fondamenta Morosini – Calle Morosini

Ponte in pietra; struttura in mattoni e pietre, bande in ferro a cuori rovesciati sovrapposti e volute. (1)

Agostin de Vincenti dai pignoli q. Tommaso fece testamento il 26 maggio 1599 in atti di G. Andrea Trevisan, nella casa di sua abitazione in contrà de S. Zulian, nella Cale di pignoli. Egli lasciava usufruttuaria di parte delle sue sostanze la moglie Serena, morta la quale, voleva che tutto andasse venduto, e che col ricavato si facessero quattro esequie annuali nella chiesa di San Giuliano (San Zulian), e si dessero ducati cinque all’anno a povere donzelle della contrada per maridar a monacar, elette dal capitolo della Scuola del Sacramento coll’intervento dei suoi commissari. Tali disposizioni vennero raffermate nel testamento della moglie, fatto il 5 gennaio 1601 M.V. nella medesima parrocchia di San Giuliano in atti di Lucrilo Beaziano, ove essa si nomina Serena fiola del q. Prandin dei Prandini e rélita de m. Agostin de Vincenti dai Pignoli. Ciò basta per spiegare l’origine delle surriferite denominazioni.

Il Campiello dei Pignoli a San Giuliano era appellato, come si vede nel catasto del 1712, Corte della Regina, o dei Pignoli in memoria di Tommasina Morosini, regina d’Ungheria. Abitando in Venezia Stefano, principe reale d’Ungheria, e frequentando la casa di Albertino Morosini, il grando, da San Giuliano, si invaghì della di lui sorella Tommasina, ed, ottenutala in moglie, divenne padre del principe Andrea, detto perciò il Veneziano, che fu condotto dalla madre e dallo zio in Ungheria, e poi incoronato sotto il nome di Andrea III nel 1290. Egli però morì nel 1301 senza figli, ed allora Albertino, veduta passare la corona sul capo di Venceslao re di Boemia, tornò con la sorella a Venezia, ove si fece edificare una casa a San Giuliano nella corte di cui parliamo. In questa casa Tommasina chiuse i suoi giorni.  (2)

(1) ConoscereVenezia

(2) Giuseppe Tassini. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. (VENEZIA, Tipografia Grimaldo. 1872).

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.