Fontana di Campiello allo Spirito Santo

0
910
Fontana di Campiello allo Spirito Santo

Fontana di Campiello allo Spirito Santo

Fontana a forma di colonna rotonda in ghisa, simile ad una palina de casada (palo da ormeggio signorile), con la parte superiore che termina con un cappello e una banana (mancante). La fontana è decorata con una testa di leone, dalla bocca del quale, tramite un piccolo ugello, fuoriesce l’acqua a getto continuo.

Chiesa dello Spirito Santo. Nel 1483 Maria Caroldo, assistita da Girolamo suo fratello, e dal sacerdote Giacomo Zamboni, acquistato un vasto fondo in parrocchia di San Gregorio, fondò un convento di monache Agostiniane, sotto il titolo dello Spirito Santo. La chiesa fu eretta al principio del secolo XVI; ed un Girolamo Priuli nel 1512 ne costruì la bene adorna facciata. Le monache stettero fino al 1806; nel quale anno essendo state soppresse, fu convertita poi, com’è tuttora, la chiesa in succursale di Santa Maria del Rosario. Merita osservazione la tavola del Buonconsigli col Redentore ed i Santi Giorgio e Girolamo. Nel magnifico ma barocco monumento del Paruta, che occupa tutta l’interiore facciata, vedasi fra altri due busti quello di Paolo, storico nostro insigne. Le ossa furono sepolte, come abbiamo notato, in San Pantaleone.

Scuola dello Spirito Santo. Eretta al tempo stesso della chiesa da alcuni devoti secolari, sotto il titolo indicato, venne nel 1807 soppressa. (1)

(1) BERNARDO e GAETANO COMBATTI. Nuova planimetria della città di Venezia. (VENEZIA, 1846 Coi tipi di Pietro Naratovich).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.