San Ludovico da Tolosa, statua nella lunetta del portale d’ingresso della Chiesa di Sant’Alvise

0
1978
San Ludovico da Tolosa, statua nella lunetta del portale d'ingresso della Chiesa di Sant'Alvise

San Ludovico da Tolosa, statua nella lunetta del portale d’ingresso della Chiesa di Sant’Alvise

San Ludovico (Aloisio) da Tolosa vulgo Sant’Alvise è ritratto, seduto e benedicente (sulla mano sinistra si possono vedono i resti di un pastorale), all’interno della lunetta del portale d’ingresso della chiesa di Sant’Alvise. (1)

Figlio di Carlo d’Angiò, re di Napoli, fu condotto prigioniero con i fratelli presso il re di Aragona, ed ebbe occasione di conoscere i Francescani. Riacquistata la libertà, rinunciò al trono e ad ogni altra prospettiva di grandezze terrene. Ludovico venne ordinato sacerdote nel febbraio 1296, a ventidue anni, e vescovo nel dicembre successivo. Fu inviato a reggere la diocesi di Tolosa. Nel ricco episcopato Ludovico, improntò la propria vita alle rigide regole della povertà francescana. Predilesse i poveri, i malati, i giudei vittime di persecuzione ed emarginazione e i carcerati ai quali si recava spesso a far visita. Ludovico venne elevato agli onori degli altari nel 1318 da Giovanni XXII, presenti sua madre e il fratello Roberto. (2)

(1) ConoscereVenezia

(2) https://www.santiebeati.it/dettaglio/90385

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.