Madonna col Bambino, rilievo di Campiello de la Scuola

0
447
Madonna col Bambino, rilievo di Campiello de la Scuola - San Polo

Madonna col Bambino, rilievo di Campiello de la Scuola

Rilievo in pietra d’Istria, raffigurante la Madonna col Bambino, a mezzobusto.

Campiello de la Scuola. Chiesa di San Giovanni Evangelista. La famiglia Partecipazio, detta poscia Badoaro, fondo questa chiesa nell’anno 790. Marco Badoer la istituì priorato perpetuo nella sua casa con rendite corrispondenti. Dopo diversi restauri, questa chiesa fu rifabbricata nel secolo XVII, quale oggidì la vediamo. Fra le cose d’arte si può osservare l’urna sepolcrale del priore Gin. Andrea Badoaro, scolpita da Danese Cattaneo; e quella dell’altro priore Angelo Badoaro. Di pitture: un Crocifisso, con la Vergine, Giovanni e le pie donne, bella opera di Domenico Tintoretto. Altri quadri vi dipinsero l’Aliense, Andrea Vicentino, e Pietro Liberi. Per la religione e per l’arte è preziosa una Croce lavorata in cristallo di rocca, ornata d’intagli e ceselli di argento dorato in gotico stile, nella cui sommità si racchiuda una particella della vera croce: reliquia insigne per miracoli e storiche memorie. Vicino a questa chiesa si innalza la fabbrica grandiosa della confraternita di San Giovanni Evangelista, la quale fin l’anno 1797 fu una delle sei scuole grandi della città, ed ora è soppressa. Cominciò la sacra radunanza nel 1261 in Santo Apollinare, e nel 1307 fa qui trasportata, assentendo i Badoari, juspatroni della chiesa. Aveva di rendita 18.000 ducati, che impiegava in opere pie. Il fabbricato ancora superstite venne compiuto nel 1453; magnifico e ornatissimo in ogni sua parte. Pitture di Giambellino e di Carpaccio lo adornavano: ed ora questo splendido monumento d’arte e di religione attende una mano riparatrice, che a qualche pio uso lo conservi. (1)

(1) BERNARDO e GAETANO COMBATTI. Nuova planimetria della città di Venezia. (VENEZIA, 1846 Coi tipi di Pietro Naratovich).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.