Pozzo in Campo San Polo, nel Sestiere di San Polo

0
2950
Pozzo in Campo San Polo, nel Sestiere di San Polo

Pozzo in Campo San Polo, nel Sestiere di San Polo

Vera: in pietra d’Istria di forma ottagonale. Su un lato della vera è incisa la scritta: “AERE CIVICO / A MDCCCXXXVIII”; su un altro lato è scolpito, a bassorilievo, un leone marciano. Base: con sedici lati, a tre gradini. Copertura: lastra metallica convessa. (1)

Campo San Polo. Questo campo è dei più spaziosi della città. In antico era uno dei bersagli di Venezia, e tale rimase fino all’ anno 1452, nel quale essendosi recati in questa città Federico III, il re d’Ungheria, ed Alberto duca d’Austria, ed avendo i nobili abitanti in San Polo concesse le loro stanze per alloggiare gli illustri personaggi, ottennero in compenso, che il bersaglio fosse rimosso. Nel 1493 fu il campo selciato, e provveduto di grande pozzo. Fin dai primi anni dell’Ottocento si teneva in questo campo il mercato ogni sabato, in luogo di tenerlo nella gran piazza di San Marco, ove il povero ciarpame dei ferravecchi male si addiceva a quella magnificenza e nobiltà di luogo.

Chiesa di San Paolo Apostolo. Eretta l’anno 837 dal doge Pietro Tradonico e da Giovanni suo figlio. Da essa prese il nome tutto il circostante sestiere di San Paolo. Fu parrocchia fino al 1810, nel qual anno divenne chiesa succursale dei Frari. Si rifece la cappella maggiore nel 1586 dal piovano Antonio Gatta; ma tutto il resto della chiesa era irregolare. Nel 1804 David Bossi la ridusse alla lodevole forma presente. Il restauro fu compiuto nel 1838, mercé lo zelo del vicario di allora prete Francesco Galvani, che poi fu parroco dei Frari. E poco dopo fu consacrata dal patriarca Monico. Il campanile fu innalzato nel 1362: e nell’ultimo restauro della chiesa lo si adornò dell’orologio.  (2)

(1) ConoscereVenezia

(2) Bernardo e Gaetano Combatti. Nuova planimetria della città di Venezia. (VENEZIA, 1846 Coi tipi di Pietro Naratovich).

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.