Rio del Santissimo, nel Sestiere di San Marco

0
963

Rio del Santissimo, nel Sestiere di San Marco

È così denominato perché, prima di collegarsi al Rio di Sant’Anzolo, scorre sotto la cappella dedicata al Santissimo nella chiesa di Santo Stefano. Insieme a quelle dei Santi Giovanni e Paolo e dei Frari, questa chiesa è considerata uno dei più importanti esempi di architettura gotica a Venezia. All’imboccatura del rio sorge il secentesco palazzo Pisani, oggi sede del Conservatorio di musica Benedetto Marcello; dall’illustre famiglia Pisani discese Alvise, doge in carica dal 1735 al 1741. Si affaccia sul rio e sull’omonimo campo Ca’ Morosini-Gattemburg, palazzo d’impianto gotico, in gran parte ricostruito nel XVII secolo. Fu dimora del casato patrizio che annovera tra i suoi membri uno dei più celebri capitani da mar: Francesco Morosini, doge dal 1688 al 1694, soprannominato Peloponnesiaco per le vittorie riportate sui turchi nel Peloponneso. Vicino a ponte San Maurizio, l’unico che attraversa il rio, si trova palazzo Bellavitis-Terzi, edificio della seconda metà del XVI secolo progettato dal Sansovino e un tempo affrescato dal Veronese; fu dimora di artisti e letterati tra cui Alessandro Manzoni e il poeta erotico Giorgio Baffo. (1)

Viene attraversato dai seguenti ponti:

Sulle sue rive si affacciano:

  • Calle del Spezier
  • Corte Pasqualigo
  • Calle del Piovan
  • Corte Da Ponte
  • Corte del Santissimo

(1) https://github.com/mitchellwills/

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.