Rio de le Becarie, nel Sestiere di San Polo

0
709
Rio de le Becarie dalla Pescaria - San Polo

Rio de le Becarie, nel Sestiere di San Polo

Nel XII secolo questo canale era chiamato Rio Magadeso, dall’omonima famiglia abitante nell’area realtina. Due secoli più tardi muta, per analoghi motivi, la primitiva denominazione in quella di Ca’ Bellegno; solo qualche secolo più tardi si consoliderà l’attuale idronimo, che ricorda la presenza nella zona delle pubbliche becarìe (macelli) qui trasferite (nel 1339) dalla vicina contrada di San Giovanni Elemosinario. A tempi remotissimi risale l’organizzazione dell’approvvigionamento delle carni per la popolazione del ducato veneziano, affidata ad organi e uffici diversi fino all’istituzione, nel 1545, di una magistratura a carattere permanente: i Provveditori sopra le beccarie, che ebbero crescente e poi esclusiva giurisdizione in materia. All’imbocco del Rio de le becarie verso il Canal Grande, si scorge un moderno edificio in stile neogotico, costruito nel 1908 su progetto di Carlo Laurenti e Domenico Rupolo e destinato a pescheria. (1)

Viene attraversato dai seguenti ponti:

Sulle sue rive si affacciano:

  • Pescaria
  • Campo de le Becarie
  • Calle de le Do Spade
  • Calle de la Riveta
  • Campiello dei Sansoni
  • Calle del Tagiapiera
  • Rio Terà Sant’Aponal
  • Carampane
  • Calle de Cà Raspi
  • Calle del Capeler
  • Calle de le Becarie
  • Riva de l’Ogio

(1) https://github.com/mitchellwills/

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.