Il Giardino dell’Hotel Cà Nigra Lagoon Resort, a San Simeone Grande

4
813
Il Giardino dell’Hotel Cà Nigra Lagoon Resort, a San Simeone Grande - Santa Croce

Il Giardino dell’Hotel Cà Nigra Lagoon Resort, a San Simeone Grande

Ca’ Nigra, originariamente una tintoria di tessuti, nei primissimi anni del ‘900 divenne la dimora veneziana dell’ambasciatore, poeta e latin lover Costantino Nigra, grande amico di Cavour, che ne fece il suo emissario fidato in Francia alla corte di Napoleone III. Il bellissimo giardino all’italiana affacciato sul Canal Grande, unico per bellezza e posizione a Venezia, gli venne regalato dalla sua compagna di allora, la contessa Albrizzi affinché diventasse il loro covo d’amore lontano da tutto e tutti. (1)

(1) https://www.venetosecrets.com/lusso/giardino-segreto-ca-nigra/

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

4 Commenti

    • Grazie per la segnalazione.

      Premetto che il testo dell’articolo è stato ricavato dal sito http://www.venetosecrets.com, ma di sicuro una Elisabetta Albrizzi (Elsa) fu la compagna di Costantino Nigra, come riportato dal sito http://www.costantinonigra.eu (Centro studi Costantino Nigra), che riporto:

      Ca’ Nigra a Venezia. Oggi Hotel Resourt di lusso che ha mantenuto la struttura e le festigia dell’epoca di Nigra che ne aveva fatto la sua dimora estiva che divideva con Elisabetta Albrizzi (Elsa) il suo amore degli ultimi anni oramai separato dalla moglie Emerenziana. Nel 1899 decise di ristrutturare la palazzina sul Canal Grande a Venezia (acquistata l’anno prima), alla confluenza con Rio Marin, affidando il progetto di ristrutturazione al professor Sardi, illustre architetto e progettista del teatro La Fenice di Venezia. I lavori sarebbero iniziati nell’autunno di quell’anno e subito dopo avrei completato l’arredamento secondo un progetto che lo stesso avevo definito. Poiché il segretario di Nigra a Vienna, Carlo Fasciotti si intendeva di antiquariato e di arredamento, a lui affidò il compito di dirigere i lavori relativi all’arredamento della casa, mentre per i due giardini, che si affacciavano uno sul Canal Grande e l’altro sul Rio Marin, ed a Nigra teneva particolarmente, chiese alla sua amica Elsa Albrizzi di occuparsene personalmente. Entrambi svolsero un lavoro egregio, dando alla dimora Ca’ Nigra una veste signorile e, contemporaneamente, confortevole.

  1. No, infatti, si tratta di un altra Elisabetta Albrizzi.
    Elsa Degli Albizzi (spesso Elsa Albrizzi nelle cronache sportive) fu una delle prime automobiliste italiane e la prima della non molto nutrita lista delle donne pilota da corsa italiane. Nata a Venezia il 5 gennaio 1872.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.