Le Patere del Palazzo Vitturi in Campo Santa Maria Formosa, nel Sestiere di Castello

0
474
Palazzo Vitturi. Campo Santa Maria Formosa. Sestiere di Castello

Le Patere del Palazzo Vitturi in Campo Santa Maria Formosa, nel Sestiere di Castello

Il Palazzo Vitturi è un palazzo archiacuto del secolo XIV, vi alloggiava Lodovico Dalla Torre, patriarca d’Aquileia, che il 2 settembre 1359 sottoscrisse in queste soglie un atto, con il quale confessava di aver ricevuto da Andrea di Paolo Donato, Camerlengo di Comun, duemila ducati d’oro per i bisogni della propria chiesa, e prometteva di restituirli entro due mesi a semplice richiesta della Signoria.

Il Priuli, parlando di Daniel Vitturi q. Nicolò, dice che egli fu negli anni 1424, 1428, 1432, 1435, e 1437 consigliere del sestiere di Castello, abitando la sua casa di Santa Maria Formosa, stimata fra le belle della città. (1)

Nella facciata di Palazzo Vitturi, rivolta verso il Campo Santa Maria Formosa, sono infisse nove patere incise con motivi zoomorfici e tre croci latine.

Le croci, poste sotto i davanzali e il poggiolo del terzo piano, sono lavorate con fiori e ramaglie, una riporta al centro dei bracci una mano benedicente (la mano di Dio) tra il sole e la luna. La croce, emblema del Cristianesimo, si accompagnava quasi sempre con le patere, le quali ne rafforzavano il simbolismo; alla fine dell’Ottocento si contavano ancora a Venezia una cinquantina di queste croci.

Le patere, incise con i consueti motivi e molto corrose dal tempo, si possono così descrivere nelle loro figurazioni: una patera corrosa di difficile intrerpretazione; una patera con un felide che morde sui lombi un leporide (simbolo della forza divina che domina e vince); una patera con due grifoni con i colli attorciliati sopra due canidi; due patere con due uccelli addorsati tra un albero (albero della vita) sovrastanti due canidi; una patera con un uccello sopra un canide; due patere con un felide sopra un altro animale. (2)

(1) Giuseppe Tassini. Alcuni palazzi ed antichi edifici di Venezia. Tipografia Fontana 1879

(2) sul significato dei simboli cfr.: Giuseppe Marzemin. Le antiche patere civili di Venezia. Ferdinando Ongania editore Venezia 1937; Angelica Tonizzo e Maria Rosa Sunseri. Patere a Venezia. Tipo-litografia Pistellato Marghera-Venezia 1999; Espedita Grandesso. I portali medievali di Venezia. Edizioni Helvetia 1988.

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.